Jailbreak iOS 13.x: come eseguirlo su Mac – GUIDA

Il Jailbreak di iOS 13 è finalmente disponibile. Come riportato nella serata di ieri, il primo tool per eseguire lo sblocco dei dispositivi Apple e l’installazione di Cydia sulle ultime versioni del sistema operativo è da poco disponibile e ha un nome: Checkra1n. Vediamo come eseguire il jailbreak su Mac.

checkra1n-jailbreak

Premessa

È opportuno precisare che questo primo jailbreak per iOS 13 è attualmente disponibile in versione beta. Pertanto potrebbero essere riscontrati alcuni problemi o malfunzionamenti. Detto questo, sconsigliamo di eseguire la procedura in questione su un dispositivo principale. Ricordiamo inoltre che ne gli autori di Checkra1n ne iPhoneItalia.com si assumono alcuna responsabilità derivante dall’utilizzo del programma e della procedura qui descritta, pertanto procedete a vostro rischio e pericolo.

Device supportati

Questa release di Checkra1n non supporta al momento iPad Air 2, iPad di quinta generazione e iPad Pro di prima generazione. Viene invece introdotto il supporto sperimentale (la procedura potrebbe fallire in alcune occasioni) per iPhone 5s, iPad mini 2, iPad mini 3 e iPad Air. Sono invece supportati tutti i dispositivi compresi tra iPhone 5s e iPhone X. Esclusi dalla lista sono quindi anche gli iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR, iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. Inoltre al momento Checkra1n funziona unicamente su macOS, ma verrà presto rilasciato anche per Windows e Linux.

Informazioni tecniche

Checkra1n è un jailbreak semi-tethered basato sull’exploit checkm8. Trattandosi di un jailbreak semi-tethered, per conservare Cydia e tutte le estensioni dopo un riavvio dovrete nuovamente collegare il dispositivo al computer e rieseguire la procedura di jailbreak. Se non lo farete potrete comunque continuare ad utilizzare normalmente il dispositivo, ma come se non fosse mai stato sbloccato (vedrete comunque l’app di Cydia, ma non riuscirete ad avviarla perché crasherà all’avvio).

Occorrente

L’occorrente per eseguire il Jailbreak di iOS 13 è il seguente:

  • Il tool CheckRa1n scaricabile da qui.
  • Un qualsiasi dispositivo tra quelli supportati con iOS 12.3 o superiore.
  • Un Mac (attualmente il programma è disponibile solo per i computer Apple).
  • Una connessione ad Internet attiva sia sul dispositivo che sul computer.

Procedura

  1. Per prima cosa dovrete scaricare il file di CheckRa1n dal link proposto poco più in alto. Decomprimete l’eventuale archivio e spostate il programma sul desktop o nella vostra cartella Applicazioni.
  2. Collegate il dispositivo da sbloccare al Mac utilizzando il cavetto originale.
  3. Aprite CheckRa1n e cliccate su “Next”; il device verrà impostato automaticamente in ricoveri mode (comparirà il Mac sullo schermo del dispositivo).
    checkra1n-jailbreak
  4. A questo punto impostate il Device in modalità DFU (non sai come fare? Dai un’occhiata alla nostra guida: per iPhone 7 e precedentiper iPhone 8 e successivi).
    checkra1n-jailbreak
  5. Fatto questo la procedura sarà automatica e il dispositivo si riavvierà.
    checkra1n-jailbreak
  6. Troverete l’app di CheckRa1n all’interno della vostra schermata Home; lanciatela e il resto della procedura sarà automatico.
    checkra1n-jailbreak
  7. Dopo un ulteriore riavvio troverete l’app di Cydia – lo store alternativo da cui personalizzare il dispositivo – all’interno della vostra schermata Home. Avviatela e attendete il primo refresh dei contenuti.

Successo! Avete così effettuato il jailbreak al vostro dispositivo. Adesso potete iniziare a scaricare le estensioni che vi permetteranno di aggiungere o modificare le funzioni o l’aspetto del vostro dispositivo. Vi ricordo che per mantenere i dati del Jailbreak dopo un riavvio dovrete rieseguire l’intera procedura, pena utilizzare il dispositivo come nel suo stato originale. Va notato, inoltre, che in qualsiasi momento potrete rimuovere il jailbreak e i file di Checkra1n direttamente dall’app del tool installata sul vostro dispositivo.

News