AirTag: specifiche, prezzi e caratteristiche

AirTag è il tracker Bluetooth/NFC di Apple che permette di localizzare e non smarrire gli oggetti più comunemente usati ogni giorno come, ad esempio, chiavi, portafogli, zaini, borse e valigie.

airtag iphone

Come funziona AirTag?

AirTag è un dispositivo compatto ed elegante con connettività Bluetooth ed NFC che permette a tutti i possessori di iPhone di non perdere o di ritrovare agevolmente gli oggetti tramite l’app Dov’è. Il localizzatore di Apple può essere agganciato ad una borsa o ad una valigia, così come ad un mazzo di chiavi oppure ad uno zaino. Non solo, è possibile piazzare un AirTag nel proprio portafogli oppure nella cartellina dei documenti dell’auto così da non dimenticarli mai.

AirTag sfrutta la vasta rete globale Dov’è, basata sui molteplici dispositivi Apple sparsi per il mondo, e  può aiutare a localizzare un oggetto smarrito mantenendo al contempo privati e anonimi i dati personali grazie alla crittografia end-to-end.

Sul localizzatore di Apple si può anche attivare la modalità Smarrito, in modo da ricevere una notifica se è nelle vicinanze o se è stato individuato dalla vasta rete Dov’è. Se qualcuno trova un AirTag che non è suo, può toccarlo con il proprio iPhone o qualsiasi dispositivo dotato di tecnologia NFC per accedere a un sito web in cui appare il numero di telefono del proprietario, nel caso sia stato indicato.

Tra le principali casistiche d’utilizzo troviamo le seguenti:

  • Chiavi
  • Borse
  • Zaini
  • Documenti
  • Valigie
  • Portafogli e portamonete
  • Strumentazione da lavoro
  • Occhiali (nella custodia o sulla cordina)
  • Fotocamere
  • Droni
  • Biciclette
  • Scooter
  • Monopattini

Leggi anche: AirTag aiuta a ritrovare un’attrezzatura fotografica da 7.000$

airtag tracker

Ovviamente, se gli oggetti si trovano nei paraggi è possibile far suonare il tracker oppure, man mano che ci si sposta, usare la funzione Posizione precisa che raccoglie i dati da fotocamera, ARKit, accelerometro e giroscopio, e guida l’utente fino all’oggetto usando feedback sonori, aptici e visivi.

Specifiche tecniche di AirTag

airtag apple

Ecco le specifiche tecniche:

AirTag
Dimensioni Diametro 31,9mm / Spessore 8mm
Peso 11g
Resistenza acqua e polvere IP67 (profondità massima di 1 metro fino a 30 minuti)
Connettività Bluetooth / NFC / Ultra Wideband
Batteria CR2032

Sconsigliato per gli animali o per un’auto rubata

Per quanto ci siano sicuramente sistemi più affidabili per localizzare la propria auto su una mappa, in primis il GPS di bordo e gli antifurti satellitari, è comunque possibile nascondere un AirTag all’interno dell’auto per seguirne i movimenti in caso di furto. Ovviamente, la posizione sulla mappa verrà aggiornata non appena sarà presente un iPhone o un altro device della rete Apple nei paraggi. Per questo consigliamo comunque di ricorrere ad un localizzatore dedicato, per essere certi di avere più chance di ritrovare il mezzo, e di inserire in auto un tracker Apple solo come strumento aggiuntivo di backup, magari per i casi di assenza del segnale GPS.

Lo stesso ragionamento fatto per il tracking delle auto è applicabile alla localizzazione degli animali domestici come cani e gatti: non essendo GPS, AirTag non offre un tracciamento in tempo reale di precisione ma richiede sempre che l’animale domestico passi vicino ad un dispositivo Apple per essere rintracciato. Certo, nelle zone urbane il tracker di Apple risulta estremamente affidabile ma nel bel mezzo della natura potrebbe essere meno efficace per via della minore concentrazione di persone con un iPhone al seguito.

Apple, quindi, ha sempre sconsigliato l’uso del suo tracker per rintracciare un animale domestico in quanto potrebbe non essere attendibile allo stesso modo di un localizzatore GPS dedicato, come ad esempio il Tractive.

AirTag: tra stalking e preoccupazioni in tema privacy

airtag apple notifica

Un altro punto chiave di AirTag è relativo alla sicurezza e alla privacy personale: un AirTag potrebbe essere utilizzato per seguire una persona e quindi metterla in pericolo, rendendola facilmente rintracciabile da parte dei malintenzionati. Basta poco per posizionare un AirTag in una borsa o in uno zaino ad insaputa della vittima, così come piazzarlo nel passaruota dell’auto o in altri luoghi. Malgrado i vari accorgimenti adottati da Apple, come l’avviso per gli utenti che hanno addosso un AirTag registrato ad un altro Apple ID, pare che gli AirTag vengano ancora sfruttati dagli stalker.

AirTag è anche progettato con una serie di funzioni pro-attive che scoraggiano il tracciamento indesiderato, il primo a farlo nel settore. Gli ID del segnale Bluetooth trasmessi dall’AirTag cambiano continuamente proprio per evitare che estranei ne monitorino la posizione. Inoltre, i dispositivi iOS possono rilevare un AirTag distante dal proprietario e inviare una notifica all’utente nel caso in cui l’AirTag di qualcun altro stia seguendo il suo stesso percorso da un po’ di tempo. – Apple

Prezzo: quanto costa AirTag?

AirTag viene venduto al prezzo di 39€ in confezione singola o 129€ nel pacco da quattro pezzi. È poi possibile scegliere laccetti o portachiavi di vario genere, da quelli ufficiali Apple alle svariate soluzioni di terze parti e creare così l’abbinata perfetta da usare con i propri oggetti d’uso comune.

Leggi anche: È meglio il laccetto o il portachiavi?

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo