Dislessia e iOS: gli aiuti alla scrittura

Dopo il nostro primo articolo relativo ad una introduzione ai DSA Disturbi Specifici dell’Apprendimento, dislessia in primis, con i relativi strumenti compensativi alla lettura, proseguiamo gli approfondimenti specifici su come iOS possa aiutare gli studenti dotati di questa peculiarità, esaminando le soluzioni più adatte ad agevolare la scrittura di testi.

apple-educazione

Apple ha da sempre rivolto grandissima attenzione all’accessibilità del proprio sistema operativo iOS. Questa farà un ulteriore grosso passo avanti con l’introduzione delle nuove caratteristiche in iOS 13, come il voice control o la l’installazione semplificata di font alternativi, compreso l’utilissimo OpenDyslexic

In questa sede approfondiremo tre approcci digitali alla scrittura, disponibili già su iOS 12, utili per chi è dotato della caratteristica della dislessia.

Dettatura Vocale

Può sembrare scontato, ma Apple ha implementato una delle migliori tastiere vocali disponibili sul mercato digitale e questo aiuto rappresenta un elemento davvero molto prezioso per chi deve far fronte a un DSA.

ios-dettatura-vocale

Per attivarla è sufficiente aprire l’applicazione con la quale si vuole scrivere il contenuto, aprire la tastiera (anche una di terze parti), selezionare l’icona “globo” e selezionare il simbolo “microfono” per far partire la dettatura.

Per quanto riguarda la punteggiatura, sarà sufficiente leggerla per esteso: ad esempio “ciao virgola come stai punto di domanda” verrà interpretato dallo smartphone come “ciao, come stai?”.

Ulteriore dettaglio: qualora utilizziate tastiere di terze parti (come quelle descritte nel nostro recente approfondimento dedicato), ricordatevi di lasciare comunque attivata la tastiera di sistema, altrimenti l’icona del microfono non comparirà.

Tastiere digitali

Sempre a proposito di tastiere, ne segnaliamo due alternative a quella Apple piuttosto interessanti poiché facilitano ulteriormente l’inserimento di testo all’interno di iOS

La prima si chiama DyslexiaKey, ed è specificamente pensata per gli studenti DSA che volessero usare una tastiera esteticamente identica a quella di sistema ma dotata dei caratteri specifici OpenDyslexic. Dal momento che non supporta l’autocorrezione, risulta piuttosto utile nelle prime fasi di apprendimento della scrittura digitale, quando è importante memorizzare il posizionamento spaziale delle singole lettere sullo schermo.

dislessia tastiera

Nel momento in cui lo studente avrà preso dimestichezza potrà trovare uno strumento operativo più utile in Keeble , tastiera maggiormente personalizzabile con supporto completo alla correzione e al voiceover di Apple.

Keeble

App per la scrittura

Esistono diverse applicazioni utili per prendere appunti durante le lezioni. Ne segnaliamo due in particolare perchè alcune caratteristiche le rendono molto interessanti per gli studenti dotati di DSA, dal momento che il loro processo di apprendimento trova grande supporto dall’utilizzo di stimoli sopratutto visivi.

La prima è AudioNote 2 – Voice Recorder . Si tratta di un registratore digitale che consente di collegare all’audio in fase di registrazione una serie di note scritte che restano linkate alla traccia stessa. Il risultato è un indice che fornisce rapidamente un inestimabile contesto audio per le note: un po’ come rivivere la lezione che si è registrata prendendo contestualmente gli appunti, facilitando quindi la memorizzazione dei concetti ascoltati.

MetaMoJi-ios2

Per quanto riguarda la seconda proposta, accenniamo a MetaMoJi Note, un’app cross-platform (oltre ad iOS è disponibile anche per Android e Windows) che permette di prendere appunti in modo molto semplice grazie all’interfaccia intuitiva e al riconoscimento della grafia per la conversione in testo.

MetaMoJi-ios4

In ultima battuta meritano essere citate anche OneNote e Evernote: nonostante siano meno indicate al tema trattato in questo approfondimento, sono degli ottimi compendi per la scrittura.

In conclusione ricordiamo che la legge 170/2010 stabilisce in modo chiaro come uno studente dislessico abbia diritto a tutta una serie di strumenti compensativi: queste app rappresentano un valido aiuto allo studio e quindi rappresentano un diritto dello studente dotato di certificazione DSA. 

Oltre al nostro precedente articolo sull’argomento, molte altre informazioni utili non solo a comprendere questa caratteristica dell’individuo, ma anche a diagnosticarla precocemente e a recuperare ulteriori preziosi strumenti, digitali e non, possono essere consultate sul sito dell’ AID, Associazione Italiana Dislessia.

Il prossimo approfondimento sarà dedicato a come iOS possa essere un ottimo compendio anche nell’organizzazione dello studio, tramite appositi strumenti. Se nel frattempo avete suggerimenti su strumenti compensativi per la scrittura, indicatecelo nei commenti: saremo lieti di aggiornare l’articolo.

News