iPhone 11 finalmente ufficiale!

Apple ha appena presentato la nuovissima line-up di iPhone composta da iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max.

 

Abbiamo già analizzato iPhone Pro e iPhone Pro Max. Adesso tocca ad iPhone 11, ovvero il successore di iPhone XR. Quasi.

Colori e Design

Anche iPhone 11 ripercorre il trend dei colori (meno sgargianti) proposti per iPhone 5C e iPhone XR. I colori in questione sono: viola, verde menta, giallo, bianco, nero e rosso Product(RED). Come già letto sui rumors emersi nelle settimane passate il logo Apple è stato spostato più al centro.

l retro di iPhone 11 è lavorato con precisione e ricavato da un unico pezzo di vetro, il più resistente mai visto su uno smartphone. Ha ottenuto il rating IP68 per la resistenza all’acqua fino a 2 metri per 30 minuti, ed è a prova di liquidi come caffè e altre bevande comuni.

Display

Su iPhone 11 troviamo uno schermo da 6.1 pollici Liquid Retina LCD 1792×828 pixel a 326 ppi. Ovviamente il pannello gode della funzione True Tone e del Tocco con feedback aptico. Le cornici attorno al display sono della stessa dimensione di quelle che troviamo già su iPhone XR. Da non sottovalutare anche la nuova versione dello Smart HDR, resa possibile dal Neural Engine di nuova generazione.

Fotocamera

Il comparto fotografico di questo iPhone 11 è davvero interessante. Troviamo infatti due fotocamere principali da 12 megapixel. Un grandangolo: ƒ/1.8 e un Ultra‑grandangolo: ƒ/2.4 e angolo di campo di 120°. C’è la possibilità di sfruttare uno Zoom out ottico 2x e uno zoom digitale fino a 5x. Presente anche la Modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e Controllo profondità. Troviamo anche l’illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n).

Il sensore grandangolare è stabilizzato e gode della funzione 100% Focus Pixels. Vengono introdotte la Modalità Panorama (fino a 63MP), la Night Mode, lo Smart HDR di nuova generazione, la Stabilizzazione automatica dell’immagine e viene migliorata anche la correzione degli occhi rossi.

La cam anteriore diventa da 12 megapixel ƒ/2.2, la fotocamera anteriore simula un grandangolo quando andremo a scattare selfie in orizzontale. Troviamo inoltre una Modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e Controllo profondità. Anche qui Illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n). Non mancano Animoji e Memoji.

Il sistema a doppia fotocamera permette agli utenti di fare zoom facilmente tra una fotocamera e l’altra, mentre con lo zoom audio anche il volume dell’audio aumenta a mano a mano che avvicini l’inquadratura, per un effetto più dinamico. Con iOS 13, potenti strumenti di video editing sono alla portata di tutti per ruotare, ritagliare, aumentare l’esposizione e applicare filtri all’istante grazie alla nuova e intuitiva interfaccia dell’app Fotocamera.

Il nuovo sistema permette di fare inquadrature quattro volte più ampie, l’ideale per i paesaggi o scene di architettura, primi piani e non solo. Un nuovo sensore grandangolare con 100% Focus Pixels rende possibile la modalità Notte, che migliora drasticamente le foto scattate in ambienti poco illuminati, sia all’aperto sia al chiuso: le immagini saranno più luminose, con colori naturali e meno rumore digitale. Ed entrambe le fotocamere lavorano in sintonia per rendere possibile anche la modalità Ritratto per scatti con persone, animali, oggetti e tanto altro ancora.

Lo Smart HDR di nuova generazione usa un sistema evoluto di apprendimento automatico per acquisire immagini dall’aspetto più naturale, con bellissimi dettagli nelle parti sovrailluminate o in ombra sul soggetto o sullo sfondo. In autunno arriverà anche Deep Fusion, un nuovo sistema di elaborazione dell’immagine reso possibile dal Neural Engine del chip A13 Bionic. Deep Fusion usa l’apprendimento automatico evoluto per elaborare le foto pixel per pixel, ottimizzandone la texture, i dettagli e il rumore digitale in ogni punto.

Leggi Anche: Apple presenta il nuovo Apple Watch Series 5!

Per quanto riguarda i video invece, adesso la nuova cam offre la possibilità di registrare video in 4K a 60 e 30 fps, oltre che in slow motion.

Performance

A muovere il tutto c’è il chip proprietario di Apple, denominato A13 Bionic, il quale risulta essere molto più performante della configurazione montata su iPhone XR e iPhone XS. iPhone 11 è in grado di gestire, con una CPU e una GPU più rapide del 20% rispetto al chip A12. È progettato per l’apprendimento automatico, con un Neural Engine più veloce per analizzare le foto e i video in tempo reale, e nuovi Machine Learning Accelerators che permettono alla CPU di eseguire oltre 1000 miliardi di operazioni al secondo.

IL nuovo chip U1 progettato da Apple usa la tecnologia Ultra Wideband per rilevare la posizione nello spazio.

Batteria

La batteria di questo nuovo iPhone durerà ancora di più di quella di iPhone XR. Quindi diventa ufficialmente l’iPhone con la batteria più performante in assoluto. Apple afferma che iPhone 11 rispetterà i seguenti standard:

  • 17 ore di riproduzione video;
  • 10 ore di riproduzione video in streaming;
  • 65 ore di riproduzione audio;
  • fino al 50% della carica in 30 minuti con alimentatore da 18W o superiore (in vendita separatamente).

Prezzo e disponibilità

iPhone 11 sarà disponibile dal 20 settembre, preordinabile già da questo venerdì. Al prezzo di 839 Euro. Si, ben 50 dollari in meno rispetto al prezzo di partenza di iPhone XR. iPhone 11 sarà disponibile in tre tagli di memoria. I quali costeranno rispettivamente:

  • 64GB 839 Euro;
  • 128GB 889 Euro;
  • 256GB 1009 Euro.
News