La giuria ha deciso: Apple ha violato tre brevetti Qualcomm

15 marzo 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Si è concluso poco fa il processo tra Qualcomm e Apple, con l’azienda di Cupertino che è stata condannata per la violazione di tutti e tre i brevetti.

Come saprete,  il processo riguarda tre brevetti che Qualcomm sostiene siano stati violati da Apple. Il primo brevetto consente ad uno smartphone di connettersi rapidamente ad internet una volta acceso il dispositivo; un altro brevetto riguarda l’elaborazione grafica e la gestione della batteria; il terzo e ultimo brevetto consente alle app del telefono di scaricare i dati più facilmente e più velocemente indirizzando il traffico tra il processore e il chip modem.

Dopo una battaglia a suon di testimonianze e di prove, la giuria ha condannato Apple al pagamento di 31 milioni di dollari per la violazione di tutti e tre i brevetti. La cifra è proprio quella richiesta da Qualcomm durante il processo.

Durante il processo, Apple ha sostenuto la tesi secondo cui almeno uno dei brevetti Qualcomm era stato registrato partendo da un’idea di un ingegnere Apple. Qualcomm, invece, ha sempre sostenuto il contrario.

Questo il primo commento di Apple: “La campagna in corso sulla violazione dei brevetti da parte di Qualcomm non è altro che un tentativo di distrazione dalle questioni più importanti che loro stessi devono affrontare nelle indagini per pratiche commerciali scorrette negli Stati Uniti e nel mondo“. Proprio oggi, ad esempio, Qualcomm è stata condannata al pagamento di 1 miliardo di dollari a favore di Apple in un altro processo parallelo.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.