Cosa aspettarsi dall’evento primaverile di Apple?

15 febbraio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Il 25 marzo potrebbe esserci il primo keynote Apple dell’anno che, stando agli ultimi rumor, sarà focalizzato soprattutto su nuovi servizi: Apple News Magazine e Streaming Video. Cosa aspettarsi da questo evento?

Al momento nessuno può sapere cosa sarà presentato da Apple all’evento del 25 marzo, data tra l’altro tutta da confermare malgrado diverse importanti fonti l’abbiano praticamente ufficializzata.

Tra queste, la più affidabile ha parlato di inviti arrivati a importanti star di Hollywood per un evento Apple previsto proprio per il 25 marzo e dedicato al nuovo servizio di video streaming in stile Netflix, ma non solo.

Andiamo con ordine.

Apple Video

La grande novità potrebbe essere il nuovo servizio di streaming video targato Apple. Un vero e proprio concorrente di Netflix e Amazon Prime Video, che già ha in cantiere diverse serie TV e film con protagonisti di primo piano come JJ Abrams, Jennifer Garner, M. Night Shyamalan, Richard Gere, Steve Carrell, Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Ophrah Winfrey

Apple ha previsto un investimento da 1 miliardo di dollari per la produzione di questi primi contenuti. Il servizio potrebbe costare 9,99$ al mese, ma non è esclusa un’opzione in stile Amazon Prime che includa anche Apple Music (magari al prezzo di 14,99$). Inoltre, alcuni contenuti sarebbero disponibili gratuitamente per i possessori di Apple TV.

Dopo la presentazione del 25 marzo, il servizio potrebbe però essere lanciato solo in autunno.

Apple News Magazine

La seconda grande novità potrebbe riguardare il nuovo servizio in abbonamento dedicato alle news. La piattaforma Apple News è attualmente gratuita per tutti gli utenti (nei paesi dove è già disponibile), ma dopo l’acquisizione di Texture da parte di Apple era solo questione di tempo prima di una modifica verso la versione premium.

Con la versione gratuita, gli utenti possono e potranno continuare a leggere news provenienti da fonti sempre affidabili e controllate, ma con contenuti per lo più disponibili anche sul web senza alcun costo. La versione premium, invece, darebbe all’utente la possibilità di abbonarsi con un’unica cifra mensile (9,99$?) a diversi magazine e quotidiani come The New York Times e Washington Post. In pratica, gli utenti potrebbero avere accesso alle versioni digitali di decine di magazine e quotidiani cartacei pagando un unico abbonamento su Apple News. Una sorta di Netflix dedicata ai magazine e ai quotidiani.

Il nome di questo servizio potrebbe essere “Apple News Magazines“.

Hardware

Ci saranno anche novità hardware? Dal 2011 ad oggi, Apple ha organizzato 5 eventi primaverili per lo più dedicati ai nuovi iPad. Avverrà lo stesso anche quest’anno?

Difficile prevederlo, perché i rumor sono molto discordanti in merito: c’è chi dice che saranno lanciati nuovi iPad, chi invece afferma che il keynote sarà dedicato esclusivamente ai nuovi servizi di cui sopra.

Se ci saranno nuovi iPad, dovrebbe trattarsi dei modelli iPad mini 5 e iPad da 10 pollici, con design senza Face ID ma con tasto Home. Prodotti più economici rispetto alle versioni Pro, indirizzati a fasce di utenti diverse.

Potrebbero essere lanciate anche le AirPods 2, anche se è più probabile che questo modello venga presentato in autunno insieme ai nuovi iPhone. Il 25 marzo potrebbe però essere lanciato solo il nuovo case AirPods con ricarica wireless, che sarebbe da subito disponibile sia nella confezione degli attuali modelli in vendita dopo il 25 marzo, sia acquistabile a parte negli Apple Store e online.

E l’AirPower? Probabilmente manca davvero poco al loro lancio del pad di ricarica ed è possibile che il 25 marzo sia la data giusta.

Difficile, invece, aspettarsi nuovi iMac o MacBook Pro.

E tu, cosa ti aspetti?

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.