Apple sta testando iOS 12.1.4 per risolvere il bug di FaceTime

Dopo la vicenda del bug di FaceTime che, in alcuni casi, consentiva a chi chiamava di ascoltare il ricevente ancor prima che rispondesse, Apple si è messa al lavoro per correggere il problema e rilasciare quanto prima una nuova versione del sistema operativo.

MacRumors riporta che sul proprio si registrano le prime visite da dispositivi con installato iOS 12.1.4 a partire dal 29 gennaio, e cioè un giorno dopo che il bug è diventato di pubblico dominio.

Apple ha assicurato che una correzione software sarebbe arrivata entro fine settimana, quindi è probabile che iOS 12.1.4 venga rilasciato questa sera, a meno che non ci siano ulteriori ritardi.

Il bug di FaceTime permetteva di ascoltare l’audio della persona che stavi chiamando, ancor prima che il ricevente rispondesse. In pratica, per qualche motivo il microfono del destinatario della chiamata si attivava prima del previsto, causando non pochi problemi per la privacy.

Nello specifico, per sfruttare questo bug bastava avviare una chiamata FaceTime con qualcuno dei propri contatti, scorrere verso l’alto e scegliere di aggiungere una nuova persona inserendo il suo numero di telefono. Da quel momento in poi, quest’ultimo destinatario veniva inserito a sua insaputa nella chiamata senza aver effettuato alcuna operazione e ancor prima di poterla accettare.

Intanto, questo bug è costato giù diverse denunce contro Apple per violazione della privacy.

News