Ecco tutte le serie TV targate Apple - iPhone Italia

Divano e popcorn, ecco tutte le serie TV targate Apple

08 maggio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)
FEATURED

Apple ha deciso di investire miliardi di dollari per creare contenuti video esclusivi da proporre ai suoi utenti, contenuti che probabilmente saranno inclusi nell’abbonamento Apple Music. Tante serie TV con attori, registi e sceneggiatori di prim’ordine. La battaglia a Netflix sta per cominciare con questi contenuti…

Al momento, Apple sta lavorando ufficialmente a 13 nuove serie TV. Eccole nel dettaglio.

Amazing Stories

Una delle serie Apple più attese, visto che dietro c’è la mano di Steven Spielberg. Amazing Stories propone una versione aggiornata della serie televisiva omonima (Storie Incredibili) andata in onda per la prima volta dal 1985 al 1987. Ideata e curata da Steven Spielberg (che diresse anche un paio di episodi, tra cui il primo), la serie era formata da episodi di genere sci-fi a sé stanti sulla falsariga di serie classiche quali Ai confini della realtà e Alfred Hitchcock presenta. 

L’accordo è stato concluso tra Apple, Steven Spielberg e la NBCUNiversal, che si occuperà insieme a Spielberg della produzione. La serie sarà composta da 10 episodi, con un budget di circa 5 milioni di dollari a puntata.

Genere: Sci-fi

Stile: potrebbe essere un mix tra Stranger Things e Black Mirror. 

Serie comedy con Rees Witherspoon e Jennifer Anniston

Serie TV di genere comedy di cui ancora non è stato rivelato il nome. Previste almeno due stagioni e 2o episodi totali, per una produzione milionaria che potrebbe essere la serie di punta del primo anno di Apple in questo mercato.

Le due protagoniste saranno Reese Witherspoon e Jennifer Aniston, con la supervisione dei dirigenti che Apple ha assunto direttamente da Sony TV.

Genere: Commedia

Stile: si parla di una serie in stile The Office

Are You Sleeping

La serie “Are you sleeping?” avrà come protagonista la bravissima Octavia Spencer, nota per i suoi ruoli in film come Hidden Figures e The Help.

“Are you sleeping?”, basato su un romanzo di Kathleen Barber,  è un thriller psicologico che inizia quando un podcast di grande successo riapre di fatto un caso di omicidio e rimette nuovamente in subbuglio la vita che la figlia della vittima si era faticosamente ricostruita: Josie Burhman ha trascorso gli ultimi dieci anni cercando di sfuggire alla reputazione della sua famiglia. Dopo l’omicidio del padre avvenuto tredici anni prima, sua madre fuggì per unirsi a una setta, mentre sua sorella gemella Lanie, una volta migliore amica a confidente di Josie, la tradì in un modo inimmaginabile. Josie è riuscita a rifarsi una vita a New York con il suo compagno Caleb. L’unico problema è che ha mentito a Caleb su qualsiasi dettaglio del suo passato, a partire dal suo cognome…

Creata e scritta da Nichelle Tramble Spellman, la serie sarà prodotta da Hello Sunshine e dalla Chernin Ent / Endeavour Content di Reese Witherspoon. La Witherspoon è anche protagonista insieme a Jennifer Anniston di un’altra serie che arriverà nelle offerte Apple nei prossimi mesi.

Genere: Thriller-Drammatico

Stile: un po’ The Good Wife, ma con il mistero di un omicidio da risolvere

Serie comedy con Kristen Wiig

Anche questa serie TV non ha ancora un nome ufficiale, ma sappiamo che si basa sulla serie di racconti “You Think It, I’ll Say It” di Curtis Sittenfeld. Il libro di Curtis Sittenfeld presenta 10 storie che “risolvono le supposizioni di classe, le relazioni e i ruoli di genere in una nazione che si sente alla derive ed è divisa visceralmente“.

La sceneggiatura è curata da Colleen McGuinness, che ha lavorato a vari titoli come “30 Rock”, “Mercy” e “About a Boy”. L’attrice protagonista è Kristen Wiig, che negli ultimi anni ha lavorato a film come “Bridesmaids”, “The Martian” e “Ghostbusters”.

Genere: Commedia

Stile: sarà una Serie TV sullo stile di “Master of None”, ma con un occhio femminile e con meno attenzione alla cucina.

Little America

Little America” si basa su una serie di storie vere che raccontano un ritratto degli immigrati americani. Kumail Nanjiani e Emily V. Gordon saranno due degli attori protagonisti della serie.

Tutti qui sono venuti da qualche altra parte. Anche i nativi americani hanno attraversato lo stretto di Bering a un certo punto. Questa è l’idea americana di base – un’identità aperta a tutti – ma può essere facile dimenticarlo per chi vive dall’interno. E in quel momento la politica può diventare brutta, come è successo di recente, con la nostra narrativa che diventa una storia di biasimo e paura. Little America ha lo scopo di contrastare quella narrativa con un ritratto più completo dei nostri ultimi arrivi.

Incontrerai una donna che ha baciato un’auto per 50 ore. Un uomo che è fuggito al comunismo da una zip-line. Un sindaco indù di una piccola città del Kansas. Queste storie sono un piccolo ritratto collettivo degli immigrati americani. E quindi, un ritratto dell’America stessa.

Lo show racconterà storie divertenti, altre romantiche ed emozionanti, altre ancora più tristi, ma tutte dedicate agli immigrati d’America.

Genere: Commedia

Stile: questa serie potrebbe ricordare Atlanta, ma con una spruzzata di “commedia” in più

See

See è una serie TV drammatica ambientata nel mondo del futuro, con sceneggiatura scritta dal candidato Oscar Steven Knight già noto per la serie Peaky Blinders. Il regista sarà Francis Lawrance (The Hunger Games). Al momento non ci sono ulteriori dettagli se non che gli episodi dovrebbero essere 8.

Genere: Drammatico

Stile: un mix tra drama classico e sci-fi, tutto ambientato nel futuro. 

Central Park

Per ora, l’unica serie animata su cui sta lavorando Apple. Central Park racconterà la storia di una famiglia di custodi che vive New York (nello specifico, a Central Park) finisca per salvare il parco e il mondo intero.

La serie TV sarà composta da 26 episodi, divisi in due stagioni da 13. “Central Park” sarò prodotto dalla 20th Century Fox e vedrà la partecipazione di Josh Gad, Leslie Odom Jr., Titus Burgess, Kristen Bell, Stanley Tucci, Daveed Diggs e Kathryn Hahn.

Genere: Commedia

Stile: un nuovo cult in stile Rick and Morty? Noi lo speriamo!

Foundation

La serie Foundation è realizzata in collaborazione con la Skydance, che lo scorso giugno aveva siglato il primo accordo con la famiglia Asimov per i diritti sui relativi libri.

Foundation è la più nota serie di libri di fantascienza realizzati da Asimov e include novelle come Foundation, Foundation and Empire e Second Foundation, oltre a Foundation’s Edge e Foundation and Earth.

La serie racconta la storia dell’esporto di psicostoria e matematico Hari Seldon, un uomo in grado di predire il futuro. Seldon crea un gruppo chiamato la Fondazione per preservare la conoscenza collettiva dell’umanità prima dell’imminente caduta dell’Impero Galattico. I romanzi coprono molti anni, con l’ascesa e la caduta di più imperi, quindi non sarà semplice adattarli a uno show televisivo.

Questa potrebbe essere la prima serie TV trasmessa da Apple, visto che la sua lavorazione è iniziata da diversi mesi.

Genere: Fantascienza

Stile: partendo dall’epica saga dei libri, azzardiamo una sorta di Game of Thrones ambientato nel futuro.

Swagger

Swagger è la serie TV dedicata a Kevin Durant. Non sarà una serie che si limiterà a raccontare la vita della stella dell’NBA, visto che molte parti saranno dedicate anche all’organizzazione da lui creata, la Amateur Athletic Union. La serie sarà scritta e diretta da Reggie Rock Bythewood.

Genere: Docu-Drama

Stile: Friday Night Lights, ma focalizzata sul basket.

Sci-fi scritto da Ronald D. Moore

Serie drammatica ambientata nello spazio e scritta da Ronald D. Moor, sceneggiatore e regista noto per lavori come  “Battlestar Galactica,” “Caprica,” “Helix,” e “Outlander”.

Questa serie TV esplora “ciò che sarebbe successo se la corsa allo spazio tra USA e Russia non fosse mai finita“. Lo spettacolo, un vero e proprio sci-fi, è stato creato e scritto da Moore, insieme ai produttori esecutivi di Fargo Matt Wolpert e Ben Nedivi.

Genere: Sci-fi

Stile: The Man In the High Castle, in cui però si immagina la perenne battaglia tra USA e Russia per la conquista dello spazio.

La serie targata Night Shyamalan

Questa serie, di cui ancora non conosciamo il nome, sarà composta da 10 episodi dalla durata di 30 minuti ciascuno, ma al momento non ci sono dettagli sulla trama. Sappiamo solo che si tratta di un trhiller psicologico. Tra gli altri produttori esecutivi ci saranno anche Jason Blumenthal, Todd Black e Steve Tisch della Escape Artists, oltre a Taylor Latham.

Uno degli elementi più interessanti è  la presenza di Shyamalan che, oltre a fare da produttore esecutivo, dirigerà anche il primo episodio. Shyamalan è un regista, sceneggiatore e produttore che ha lavorato a film di grande successo come “Il sesto senso”, “Signs”, “Unbreakable”, “The Village”, “The Visit” e “Split”.

Genere: Thriller

Stile: sappiamo ancora poco, ma vista la presenza di Shyamalan sarà sicuramente qualcosa di molto particolare.

La serie TV di Damien Chazelle

Damien Chazelle, regista dello splendido La La Land, sta lavorando ad una serie TV per Apple di cui ancora non conosciamo il nome.

Al momento si sa ancora poco su questa serie TV originale targata di Apple, se non che sarà proprio Damien Chazelle a scrivere la sceneggiatura e a dirigere tutte le puntate. Oltre al grande successo “La La Land”, Chazelle è anche autore e regista di un altro capolavoro come “Whiplash”.

Genere: ?

Stile: pochissime informazioni per capire già da ora che stile avrà questa serie. 

Homes

Homes è una docu-serie che offrirà uno “sguardo mai visto prima all’interno delle case più straordinarie realizzate in tutto il mondo“. Lo show andrà ad approfondire le idee di veri e propri visionari dell’architettura, che hanno realizzato strutture originali e particolari. Homes si concentrerà molto sul design e sull’architettura, con interviste ad esperti del settore.

La docu-serie sarà formata da 10 episodi di un’ora ciascuno e verrà prodotta da Matt Tynauer e Corey Reese della Altimeter Films.

Genere: Documentario

Stile: entreremo nelle case più lussuose e strane del mondo, con particolare riferimento alla loro architettura e design. 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Alessandro Lungo

    Progettate e costruite hardware che è meglio, concentratevi su quello a Cupertino che è il vostro business. Questa sembra tanto un’esibizione di megalomania che li lascerà scottati, ed i miliardi li perderanno, hoppaura…

  • Sì, lasciate fare i telefoni a chi è capace… Altro che sto iPhone e iPhone! Nokia e basta!

  • Neu

    Ma che Nokia… Meucci nel suo garage li faceva meglio!

  • ignorantonesquolastico

    Quello che suggerisci è il miglior metodo per il fallimento aziendale.
    Bisogna sempre cercare nuove fonti di reddito altrimenti prima o dopo inizierà il declino.

  • CAIO MARIOZ

    questi contenuti servono proprio per guadagnare più miliardi con abbonamenti mensili, non per perderli

  • Marco Seregni

    Devi capire che qui è pieno di laureati all’università della vita che dopo aver letto 4 notizie su internet ne sanno più di azione miliardarie che fanno questo lavoro da 50 anni

  • Alessandro Lungo

    Mi pare il contrario, sai? Chi si allarga troppo, scoppia