Samsung: le caratteristiche software di Apple sono banali

Un perito chiamato da Samsung a testimoniare a suo favore nella seconda causa contro Apple che si sta svolgendo in questo periodo, avrebbe detto che le caratteristiche software di Apple che fanno riferimento ai brevetti contestati nel processo sono irrilevanti e banali. A suo dire, sono scontate come un portabicchieri in un’automobile.

AppleSamsungRuling

Le caratteristiche software di Apple sono scontate e banali? Secondo David Reibstein, professore dell’Università della Pennsylvania, le caratteristiche software di Apple che poggiano sui brevetti discussi nella causa sono irrilevanti e banali e non influiscono sulla vendita dei prodotti. 

La dichiarazione prende spunto da uno studio effettuato da parte di Apple. John Hauser (MIT Sloan School of Management), ha condotto uno studio per Apple, il quale ha mostrato che le caratteristiche brevettate da Apple e trovate sui dispositivi Samsung, hanno reso questi ultimi più attraenti per i clienti. Hauser ha intervistato 507 proprietari di cellulari Samsung e 459 proprietari di tablet Samsung per misurare quanti di loro avrebbero acquistato dei dispositivi con determinate caratteristiche, e quanto avrebbero pagato in più per avere quelle stesse caratteristiche sui loro dispositivi.

Reibstein ha detto che lo studio non è corretto, perché non ha tenuto conto di alcuni fattori importanti come la marca del telefono, il sistema operativo e la durata della batteria, e che quindi ha generato dati che non possono essere utilizzati. In modo simile, ha detto, uno studio in campo automobilistico potrebbe così trascurare le caratteristiche chiave dell’automobile e invece concentrarsi su cose minori come la presenza dei portabicchieri per determinare quale vettura potrebbe conquistare il mercato.

“Ci sono stati diversi fattori che hanno guidato le decisioni di acquisto dei consumatori di telefonia. […] Nessuno di loro comprendeva le caratteristiche brevettate che sono il punto focale in questo caso.” ha detto Reibstein.

Tuttavia, un altro testimone Samsung, Tulin Erdem, professore della NYU Stern School of Business, ha notato in un altro studio, che i fattori come il processore, il tipo di tastiera su schermo o il GPS non sono rilevanti nel guidare le vendite sul mercato. Gli avvocati di Apple quindi hanno colto l’occasione per sottolineare una contraddizione tra i testimoni di Samsung.

Ricordiamo che Apple e Samsung sono in lotta su sette brevetti in totale. Apple chiede oltre 2 miliardi di dollari di danni da Samsung per i 5 brevetti in discussione, mentre la società coreana chiede ad Apple 7 milioni di dollari di danni per i suoi due brevetti.

[via]

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo

News