Apple presenta iOS 16, ecco tutte le novità!

Finalmente ci siamo! Apple ha svelato tutte le novità di iOS 16.

Apple ha presentato ufficialmente iOS 16, con tantissime novità che riguardano la schermata di blocco e non solo.

La schermata di blocco personalizzata

L’interfaccia di iOS 16 è molto simile a quella di iOS 15, ma Apple ha introdotto diverse novità a partire dalla schermata di blocco.

La parola d’ordine è personalizzazione, visto che ora possiamo modificare diversi contenuti all’interno della schermata di blocco. Ad esempio, è possibile scegliere un nuovo tipo di font, cambiarne le dimensioni e modificare anche il colore. Lo stesso può essere fatto per l’orologio e per altri contenuti come le notifiche e i widget. Potrai quindi aggiungere widget alla schermata di blocco, regolare la profondità di campo con l’immagine di sfondo e molto altro ancora. Grazie a un nuovo effetto multilivello, i soggetti delle foto appariranno intorno all’ora creando un senso di profondità.

Inoltre, l’utente può creare le schermate di blocco usando le emoji o le combinazioni di colori che preferisce. Se si hanno più schermate di blocco, basta un tap per passare da una all’altra.

ios 16

Per quanto riguarda i widget, con iOS 16 è possibile accedere a informazioni che in precedenza erano presenti solo nella schermata Home. Il sistema operativo consiglierà anche le foto che possono essere utilizzata nella schermata di sblocco, con più configurazioni disponibili durante le varie modifiche. I widget sulla schermata di blocco sono ispirati alle complicazioni di Apple Watch, per vedere a colpo d’occhio informazioni come i prossimi eventi di calendario, il meteo, il livello della batteria, le sveglie, i fusi orari e i progressi negli anelli Attività.

La nuova lock screen di iOS 16 sposta anche le notifiche nella parte inferiore dello schermo per far sì che gli sfondi e i widget scelti non siano coperti. Inoltre, gli sviluppatori avranno accesso a più API che consentiranno loro di creare widget per la schermata di blocco chiamati Live Activities e non solo. Attività in tempo reale è una nuova funzione che permette di rimanere aggiornati su attività in corso come partite e allenamenti, il car sharing o la consegna del pranzo, direttamente dalla schermata di blocco. Le attività in tempo reale sono simili ai widget nella schermata iniziale dell’iPhone, ma risiedono nella parte inferiore della schermata di blocco e possono visualizzare informazioni dinamiche e in tempo reale.

Ecco un video che mostra queste novità:

Le novità della modalità Focus

Altre novità riguardano anche la modalità Focus, che con iOS 16 estende le opzioni accessibili dalla schermata di blocco: il sistema può cambiare widget e sfondi in base al Focus scelto, ad esempio. Inoltre, ora Focus ora si applica anche alle app, con Safari che, ad esempio, rimuove le schede non legate al lavoro quando il focus nelle ore lavorative. Grazie ai Filtri full immersion, app quali Calendario, Mail, Messaggi e Safari mostreranno solo i contenuti pertinenti all’opzione scelta, aiutando l’utente a trovare il giusto equilibrio. Lo stesso potrà essere fatto anche dalle app di terze parti.

Anche il processo di impostazione delle modalità Focus è stato migliorato con un’esperienza di configurazione personalizzata per ogni opzione. Ora, iOS 16 suggerisce un set pertinente di schermate Home e schermate di blocco per ogni modalità Focus con app, sfondi e widget pertinenti. Ci sono anche opzioni personalizzabili all’interno delle modalità Focus, con la possibilità di silenziare le notifiche da singole app e persone, aggiungendo la possibilità di escludere le notifiche piuttosto che includerle solo come nel caso di iOS 15 .

 

iOS 16 include anche modifiche alla modalità in cui vengono mostrate le notifiche. In particolare, ci sono nuove funzionalità per quelle che Apple chiama “Notifiche in tempo reale“. Gli sviluppatori potranno adottare questa funzione con una nuova API per le notifiche in tempo reale.

Messaggi

Nell’app Messaggi, gli utenti potranno finalmente modificare il testo che è stato inviato per correggere gli errori di battitura e non solo. Con iOS 16 è disponibile anche una nuova funzione Annulla invio, oltre alla possibilità di contrassegnare un intero thread come non letto. Gli iMessage modificati vengono indicati dalla dicitura “Modificato” accanto al loro stato di consegna, quindi il destinatario sa che il messaggio è stato modificato. iMessage su iOS 16 integra anche SharePlay, quindi non è necessario avviare una chiamata FaceTime per condividere un’attività come guardare un film insieme.

Inoltre, con iOS 16 quando si parla di un contatto su iMessage, i suggerimenti legati alle mention ora includono un’immagine di contatto nella barra Quick Type. Questa novità può essere particolarmente utile nelle chat di gruppo in cui più persone possono avere lo stesso nome.

Inoltre, con iOS 16 quando si parla di un contatto su iMessage, i suggerimenti legati alle mention ora includono un’immagine di contatto nella barra Quick Type. Questa novità può essere particolarmente utile nelle chat di gruppo in cui più persone possono avere lo stesso nome.

Sfondi, tastiera, SharePlay

iOS 16 integra una nuova galleria di sfondi con un sacco di nuove opzioni (come le raccolte Pride e Unity), oltre a nuove animazioni quando sblocchi il tuo iPhone. Ci sono anche gli sfondi Meteo, per vedere come cambia il tempo nel corso della giornata, e Astronomia, con viste della Terra, della luna e del sistema solare.

iOS 16 consentirà agli utenti di abilitare la vibrazione sulla tastiera dell’iPhone ad ogni singola digitazione, così da ottenere un feedback tattile.

La funzione SharePlay permetterà di iniziare le relative sessioni direttamente da una chiamata FaceTime. Inoltre, iOS 16 porta SharePlay anche nell’app Messaggi, inserendo per la prima volta un foglio di condivisione.

Dettatura

Apple ha poi migliorato la funzione di dettatura, che ora viene gestita tutta in locale per semplificare e velocizzare il passaggio dall’immissione di testo a quella vocale. La tastiera ora rimarrà aperta durante la dettatura e il sistema aggiungerà automaticamente la punteggiatura al testo mentre parli. L’utente può quindi scrivere con la tastiera, fare tap nel campo di testo, spostare il cursore e inserire suggerimenti QuickType continuando a usare Dettatura. La funzione offre anche l’inserimento automatico della punteggiatura e supporta la dettatura di emoji, ad esempio pronunciando “emoji che ride”.

Per migliorare la capacità delle app di terze parti di integrarsi con Siri, Apple lancia l’API App Intents. Questa API consentirà alle app di integrarsi con Siri senza lavoro di coding aggiuntivo.

Foto e Live Text

Inoltre, ora l’app Foto consente finalmente di proteggere l’album di foto nascoste e l’album delle foto eliminate tramite password, Face ID o Touch ID. Inoltre, durante la modifica delle foto nell’app nativa è possibile annullare l’ultima azione effettuata.

Apple afferma che iOS 16 offrirà anche la funzione Live Text nei video, consentendo agli utenti di ritagliare il testo direttamente dai video. Per quanto riguarda le chiavi digitali, il nuovo sistema operativo renderà più semplice condividerle tramite Messaggi, Mail e WhatsApp.

Ricerca visiva offre nuove possibilità nelle foto grazie all’apprendimento automatico: ora si può toccare e tenere premuto il soggetto di un’immagine per separarlo dallo sfondo e inserirlo in app come Messaggi. Inoltre, riconosce ancora più tipi di uccelli, insetti e statue.

All’interno dell’app Fotocamera su ‌iOS 16‌, puoi anche puntare la fotocamera del tuo iPhone verso un cartellino con prezzo e Live Text offrirà una conversione della valuta nell’angolo in basso a sinistra, ad esempio da dollaro a euro. Testo in tempo reale e Azioni rapide ora supportano anche la traduzione all’interno dell’app Fotocamera. L’app Translate integra una nuova modalità Fotocamera dedicata alla traduzione da immagine a testo.

iOS 16 porta la funzione di traduzione anche nell’app Fotocamera, consentendo all’iPhone di essere utilizzato per tradurre segnali, libri e altro in tempo reale. Usare la funzione di traduzione è semplice, visto che su iOS 16 basta aprire l’app Fotocamera e puntarla verso testo che si desidera tradurre. A quel punto, tocca il pulsante di selezione del testoper selezionare il testo rilevato, quindi scegli l’opzione di traduzione per avere una traduzione istantanea.

Inoltre, ora è possibile copiare le modifiche apportate ad una foto per incollarle anche in altre che vanno modificate con gli stessi parametri. Nell’app Foto è anche possibile ricercare le foto che contengono nell’immagine una determinata parola o frase di testo.

Per gli utenti iPhone 13, ‌iPhone 13‌ mini, iPhone 13 Pro e ‌iPhone 13 Pro‌ Max, iOS 16 aggiunge nuove funzionalità dell’app Fotocamera. Quando si utilizza la modalità Ritratto, ‌iOS 16‌ consente di sfocare gli oggetti in primo piano in una foto per un effetto di profondità di campo più realistico, anziché limitarsi a regolare la sfocatura dello sfondo. In modalità Cinematografica, anche la qualità della sfocatura è migliorata. Apple afferma che quando si registrano video in modalità Cinematografica, l’effetto della profondità di campo è ora più accurato per gli angoli del profilo e attorno ai bordi di capelli e occhiali. Tali novità saranno implementate anche sulla gamma iPhone 14.

Apple Maps

Per quanto riguarda Apple Maps, l’azienda ha annunciato i percorsi multistop che consentiranno di pianificare fino a 15 fermate per i singoli viaggi e si potrà anche chiedere a Siri di aggiungere una sosta mentre si è in movimento. Mappe include anche degli aggiornamenti per chi usa i mezzi pubblici, permettendo di vedere facilmente il costo del biglietto per un dato percorso, aggiungere e ricaricare le tessere dei mezzi di trasporto in Wallet, e tenere sotto controllo il saldo senza dover mai uscire dall’app. Inoltre, diverse località avranno mappe 3D completamente rinnovate, con una cura mai vista dei dettagli. Quest’ultima novità sarà limitata inizialmente solo ad alcune città degli Stati Uniti e del Canada.

Condivisione In Famiglia

iOS 16 porta anche un supporto migliorato per “In famiglia”, come la libreria di foto iCloud condivisa. La libreria è separata da quella principale e può essere condivisa con un massimo di altre cinque persone. Ogni utente può scegliere di condividere tutte le foto presenti nella propria libreria personale, oppure solo quelle a partire da una data particolare o in cui appaiono persone specifiche. Un nuovo controllo nell’app Fotocamera permette anche di impostare l’invio automatico degli scatti alla libreria condivisa. Inoltre, suggerimenti intelligenti inviteranno l’utente a condividere le foto che ritraggono gli altri membri del gruppo. Chiunque abbia accesso alla Libreria foto condivisa può aggiungere, eliminare, modificare o contrassegnare come preferiti i video e gli scatti condivisi, che appariranno nelle sezioni “Ricordi” e “Foto in primo piano” di ciascuno, così tutti potranno rivivere i momenti in famiglia con più trasporto.

Nuove funzionalità di condivisione familiare offriranno un controllo più granulare sui contenuti a cui un bambino può accedere. Inoltre, Quick Start aggiunge nuove funzionalità per configurare un nuovo dispositivo per uno specifico membro di “In famiglia”. iOS 16 include una nuova funzionalità di sicurezza personale che consente agli utenti di disabilitare rapidamente la condivisione con un altro utente, in particolare nei casi di violenza domestica. La funzione semplifica inoltre la gestione delle persone con cui condividi informazioni specifiche, inclusi posizione, dati dell’account, messaggi e altro ancora.

Quando un bambino o una bambina chiede di aumentare il Tempo di utilizzo, i genitori o tutori possono approvare o rifiutare la richiesta direttamente in Messaggi.

Mail

In Mail su iOS 16, l’utente può programmare le email in anticipo e ha qualche secondo per annullare l’invio, prima che vengano consegnate alla casella di posta del destinatario. Mail si accorge se manca qualcosa di importante al messaggio, per esempio un allegato. Con la funzione Remind Later si può fare in modo che un’email venga mostrata di nuovo in una data e a un’ora prestabilite, mentre i suggerimenti di Follow Up consigliano in automatico di dar seguito a un messaggio se il destinatario non ha risposto. Inoltre, Mail migliora la funzione di ricerca e usa tecniche di ultima generazione per offrire risultati più pertinenti, accurati e completi. Email, contatti, documenti e link recenti appaiono all’istante non appena si inizia a cercare.

Safari e Passkey

Safari introduce i gruppi di pannelli condivisi a cui amici e parenti possono aggiungere una raccolta di siti web e vedere facilmente cosa sta guardando il resto del gruppo. È quindi più facile che mai collaborare con altri utilizzando il browser di Apple. Con questa funzione, gli utenti possono collaborare su una serie di schede e vedere gli aggiornamenti istantanei mentre lavorano insieme tra di loro. Possono anche condividere schede e segnalibri direttamente dal browser. I gruppi di schede avranno le proprie pagine iniziali che gli utenti possono personalizzare con uno sfondo, segnalibri e sezioni uniche che il gruppo può vedere e modificare.

Ora si è ancora più protetti quando si naviga in Safari, grazie alle passkey: chiavi digitali univoche facili da usare e più sicure, che non vengono mai archiviate sui server web e rimangono sul dispositivo, così gli hacker non possono intercettarle con una violazione di dati o farsele inviare dall’utente con l’inganno. Progettate per sostituire le password, le passkey usano Touch ID o Face ID per l’autenticazione biometrica. E grazie al Portachiavi iCloud, si sincronizzano su iPhone, iPad, Mac e Apple TV con crittografia end-to-end. Funzioneranno anche nelle app e sul web, e l’utente potrà perfino fare il login in siti o app su dispositivi non Apple usando semplicemente l’iPhone.

iOS 16 migliora anche la funzione si suggerimento password integrata in Safari. Adesso c’è infatti un’opzione per modificare una password complessa suggerita da Apple, che consente di adattarla ai requisiti specifici del sito. I siti web a volte hanno requisiti di creazione di password che includono caratteri speciali, non consentono caratteri speciali, hanno bisogno di una lunghezza specifica o richiedono altre personalizzazioni non soddisfatte dai requisiti delle password scelte da Apple, che ora possono essere corrette con l’opzione di modifica.

Puoi toccare una password suggerita e scegliere l’interfaccia “Altre opzioni” per accedere all’interfaccia “Modifica password complessa”. Da qui, puoi cambiare i caratteri che sono stati suggeriti. Puoi anche optare per un’opzione di accesso rapido “Facile da digitare” o “Nessun carattere speciale”.

Home

Apple ha poi annunciato una nuovissima app Home che semplifica l’aggiunta e l’utilizzo di dispositivi compatibili, inclusa la creazione di gruppi individuali per  sicurezza, climatizzazione e altro. Con iOS 16 sarà anche possibile vedere più telecamere di sicurezza contemporaneamente. L’app Home di iOS 16 ha anche un nuovo design, nuove categorie e molto altro. Ad esempio, potrai vedere tutte le tue stanze su un’unica pagina e avrai nuove opzioni di categoria, un migliore supporto per più telecamere e altro ancora. Anche i riquadri dell’app Casa classici sono stati ridisegnati in modo che quelli più importanti siano più grandi e quelli meno importanti siano più piccoli.

Con l’aggiornamento di iOS 16, l’app sarà compatibile con Matter, lo standard di connettività per la smart home (disponibile a fine autunno), che consente a un’ampia gamma di accessori di funzionare su più piattaforme.

Altre novità

Siri consente ora di avviare i comandi rapidi non appena si scarica un’app, senza nessuna configurazione precedente. L’utente può aggiungere emoji ai messaggi, scegliere di inviarli in automatico (saltando la conferma dell’azione), e terminare telefonate e chiamate FaceTime senza usare le mani, semplicemente dicendo: “Ehi Siri, attacca”.

iOS 16 consente a Siri anche di annunciare le notifiche e le chiamate in arrivo tramite gli speaker dell’iPhone e persino da un apparecchio acustico MFi collegato.

Apple ha annunciato anche la funzione Apple Pay Later, che consente alle persone di effettuare pagamenti nel corso di un determinato periodo di temp (massimo sei settimane) senza interessi o commissioni. Gli ordini verranno monitorati tramite Apple Pay Order Tracking. Il tutto è gestibile all’interno dell’app Wallet. La cosa migliore sia per i rivenditori che per gli sviluppatori è che Apple Pay Later “funziona e basta” e non c’è nulla che bisogna fare per implementarlo. Queste novità di Wallet saranno inizialmente limitate agli Stati Uniti.

Inoltre, iOS 16 rende più facile per gli utenti tenere traccia di ordini e pacchi con un tracker integrato all’interno dell’app Wallet.

Apple permette ora di memorizzare anche il codice CVV delle carte di credito, così non ci sarà bisogno di inserire manualmente questa informazione prima di autorizzare un pagamento da Safari. L’opzione può essere attivata andando in Safari > Inserimento automatico > Carte di credito salvate.

Con My Sports, iOS 16 darà agli utenti la possibilità di selezionare la propria squadra e quindi tenersi aggiornati su partite, campionati e altro (inizialmente, questa funzione sarà limitata a Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia).

Apple ha anche annunciato nuove funzionalità per la privacy che consentiranno alle persone di ripristinare facilmente le autorizzazioni di privacy del sistema per tutte le app, interrompere il rilevamento della posizione in tempo reale e altro ancora per aiutare combattere gli abusi domestici. Apple ha chiamato questa funzione Privacy Check. Inoltre, ora le app dovranno chiedere e ottenere l’autorizzazione degli utenti per accedere alla Clipboard, mentre prima di iOS 16 veniva mostrata solo una notifica informativa quando un’app accedeva a queste informazioni.

Con iOS 16, Apple offre agli utenti la possibilità di utilizzare un’app di autenticazione di terze parti con la funzione Password integrata nell’app Impostazioni. Questa funzione consente a coloro che preferiscono app di autenticazione come Google Authenticator o Authy di impostarla come predefiniao, ottenendo codici da tali app quando si utilizza l’opzione di autenticazione a due fattori con le password. Le opzioni dell’app di autenticazione di terze parti sono disponibili come alternativa alla funzione integrata di password e portachiavi di iCloud e possono essere utilizzate come predefinite durante l’impostazione dei codici di verifica.

Inoltre, iOS 16 consente finalmente di sbloccare il tuo iPhone in orizzontale tramite Face ID. Un piccolo miglioramento di iOS 16 consente di visualizzare le password della rete Wi-Fi a cui siamo connessi e di gestire le reti conosciute eliminandole in modo più semplice e veloce.

In iOS 16, iPadOS 16 e macOS Ventura, l’app FaceTime supporta finalmente Handoff, consentendo agli utenti di passare una chiamata da un dispositivo all’altro. Il nuovo FaceTime aggiunge anche il supporto per le Live Captions, che ti consentono di vedere automaticamente la trascrizione dei dialoghi durante le chiamate FaceTime. Le didascalie live sono disponibili in inglese e sono limitate all’iPhone 11 e versioni successive, all’iPad con chip A12 Bionic e versioni successive e ai Mac con Apple Silicon.

FaceTime si rinnova anche nell’interfaccia delle chiamate vocali, com più trasparenza e tasti più grandi.

L’app Fitness è disponibile per tutti gli utenti iPhone, che potranno così monitorare gli allenamenti e raggiungere i loro obiettivi di forma fisica anche se non hanno un Apple Watch. Chi usa l’app su iPhone, può impostare un obiettivo Movimento giornaliero in Fitness e vedere quante calorie attive serviranno per chiudere l’anello. I sensori di movimento di iPhone possono rilevare passi, distanza e piani saliti, ma anche gli allenamenti con app di terze parti, convertendo i dati in calorie attive stimate per aiutare l’utente a raggiungere il suo obiettivo Movimento giornaliero.

L’app Salute introduce la funzione Farmaci, che permette all’utente di creare e gestire in modo pratico un elenco dei propri medicinali, impostare programmi e promemoria, e tenere traccia dei farmaci, delle vitamine e degli integratori che assume. Negli Stati Uniti, basterà inquadrare l’etichetta di un medicinale con la fotocamera di iPhone per aggiungerlo all’elenco, leggere le relative informazioni e ricevere una notifica in caso di possibili interazioni critiche con altri farmaci assunti. Inoltre, i dati dell’app Salute possono essere condivisi con altre persone e si può creare facilmente un PDF con le informazioni mediche disponibili presso gli istituti sanitari collegati, direttamente dall’app.

In Game Center, la dashboard è stata ridisegnata per mostrare in un unico posto le attività e i risultati degli amici, così sarà più facile entrare in gioco con o contro di loro. Inoltre, con l’integrazione di SharePlay, tutti i giochi che utilizzano la funzione di supporto multiplayer del Game Center funzioneranno automaticamente con FaceTime. Apple aggiungerà anche l’integrazione Contatti a Game Center, consentendo all’app Contatti di mostrare i profili Game Center per tenere d’occhio quello a cui stanno giocando i tuoi amici.

Gli utenti iOS e Mac saranno in grado di giocare a giochi compatibili con Game Center multiplayer mentre sono su una chiamata FaceTime per un’esperienza di gioco più interattiva. Sfortunatamente, la funzione SharePlay Game Center e il supporto nell’app Contatti verrano attivate entro fine anno.

 

Gli aggiornamenti alle funzioni di accessibilità includono Rilevamento porte, che consente alle persone cieche o ipovedenti di usare l’iPhone per percorrere gli ultimi metri fino a destinazione, e la duplicazione dello schermo di Apple Watch, che permette a chi ha disabilità fisiche o motorie di contare su funzioni assistive come Controllo vocale e Controllo interruttori per muoversi nell’interfaccia di Apple Watch usando l’iPhone. Inoltre, “Trascrizioni live” offre alle persone sorde e con difficoltà uditive la possibilità di seguire le conversazioni durante una telefonata o una chiamata FaceTime, quando usano app di videoconferenze o social network, guardano contenuti multimediali o dialogano con qualcuno accanto a loro.

Il nuovo sistema operativo consente anche di utilizzare lo strumento di conversione delle unità integrato nelle app Messaggi, Note, Mail, Calendario e non solo.

Sotto le impostazioni in Accessibilità -> Tocco, è disponibile una nuova impostazione “Blocca per terminare la chiamata” che permette di terminare la chiamata premendo semplicemente il tasto laterale del telefono (grazie yepp).

iOS 16 semplifica anche la gestione degli AirPods e delle cuffie Beats aggiungendo una nuova sezione all’app Impostazioni quando gli accessori sono collegati.

In iOS 15, l’accesso alle impostazioni di AirPods richiede l’apertura dell’interfaccia Bluetooth e il tocco sulla “i” accanto all’elenco degli auricolari, ed è un menu nascosto e difficile da trovare per coloro che non hanno particolare familiarità con l’iPhone. Con ‌iOS 16‌ e iPadOS 16, se accoppi un set di AirPods al tuo dispositivo iOS, puoi vedere una nuova sezione nelle impostazioni dedicata agli AirPods, rendendo molto più facile accedere alle varie opzioni per la regolazione.

Puoi comunque accedere alle stesse impostazioni nel menu Bluetooth e vedere le informazioni sugli AirPods in Generali > Informazioni. Le impostazioni degli AirPods sono cambiate e, sui modelli supportati, sono disponibili opzioni dirette per configurare l’audio spaziale personalizzato e visualizzare gli AirPod nell’app Dov’è.

Arriva anche l’audio spaziale personalizzato, che permette di personalizzare questa impostazione dopo una configurazione iniziale che scansionerà anche il suo viso. Mentre esegui la scansione delle orecchie con gli AirPods indossati, il tuo iPhone ti avviserà quando sarà il momento di muovere la testa nel modo stabilito. L’audio spaziale personalizzato offre un’esperienza di ascolto ancora più precisa, visto che l’utente può usare la fotocamera True Depth su iPhone per creare un profilo audio spaziale personalizzato per un’esperienza di ascolto unica.

Il nuovo sistema operativo aggiunge anche il supporto per i Joy-Con e il Pro Controller della Nintendo Switch. Nell’app Promemoria su iOS 16, gli utenti che si trovano in un elenco condiviso con amici e familiari riceveranno una notifica quando un’attività specifica è contrassegnata come completata o quando viene aggiunta una nuova attività.

iOS 16 include anche una funzionalità che permette di unire i contatti duplicati presenti nell’app nativa Contatti. Il widget Contatti ora indicherà se hai messaggi non letti da un contatto specifico. Il banner dei messaggi non letti è limitato ai widget di medie e grandi dimensioni dell’app Contatti.

Abbiamo poi diverse nuove opzioni di personalizzazione delle Memoj. Apple ha aggiunto sei nuove pose di adesivi Memoji, tra cui il bacio di uno chef, uno sbadiglio, le mani sotto il mento, le vertigini con gli uccelli e altro ancora.

Ci sono 17 acconciature nuove e aggiornate con cui personalizzare la propria Memoji, tra cui stili ricci e aggiornamenti alle trecce, insieme a una nuova opzione nella sezione cappello. Abbiamo anche nuove opzioni di naso e alcuni colori delle labbra neutri aggiuntivi tra cui scegliere.

iOS 16 consente anche di utilizzare uno qualsiasi degli adesivi Memoji come immagine di contatto, aprendo una serie di nuove opzioni. In iOS 15, solo una selezione limitata di pose facciali funzionava come immagine di contatto, ma in iOS 16 tutti gli adesivi sono disponibili.

Con iOS 16 è anche possibile trasferire facilmente una eSIM da un iPhone all’altro tramite Bluetooth. Inoltre, iOS 16 avviserà ora gli utenti quando il sistema ha smesso di caricare l’iPhone a causa del surriscaldamento, che potrebbe danneggiare la longevità della batteria. La nuova notifica verrà visualizzata nella schermata di blocco, nel Centro notifiche e all’interno della pagina Batteria in Impostazioni. Apple attiva le Quick Note (note veloci) anche su iPhone, dopo il loro esordio su iPadOS 15. È possibile accedere a Quick Note tramite il Foglio di condivisione su iOS.

L’update introduce un’altra funzionalità molto utile per gli utenti iPhone che utilizzano la dual-SIM: la possibilità di ordinare i messaggi per singola SIM nell’app Messaggi.

L’app File consente di convertire le immagini nei formati JPG, PNG, HEIF e ridimensionarle come Piccola, Media, Larga (grazie yepp). Inoltre, le azioni rapide di File consentono di modificare, ruotare, creare un PDF, convertire un’immagine e rimuovere lo sfondo con un click.

iOS 16 introduce anche il supporto per bypassare i CAPTCHA nelle app e nei siti web supportati. Inoltre, è finalmente possibile eseguire i backup iCloud anche tramite connessione 4G/5G.

Anche CarPlay è stato completamente rinnovato, con un’interfaccia completamente nuova e la possibilità di integrarsi interamente con i sistemi delle singole vetture compatibili. CarPlay si adatterà anche a più display presenti in auto. CarPlay potrà mostrare la velocità, il livello di carburante, la temperatura e altre informazioni sul cruscotto. L’utente potrà personalizzare l’esperienza di guida scegliendo tra vari design di cruscotto, e grazie al supporto aggiuntivo per i widget, potrà vedere immediatamente le informazioni più utili da app quali Meteo e Musica.

carplay-on-ios-16

Disponibilità di iOS 16

iOS 16 sarà supportato sui seguenti iPhone:

  • iPhone 8 e 8 Plus
  • iPhone X
  • iPhone XS e XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone 11
  • iPhone 11 Pro e Pro Max
  • iPhone 12 e 12 mini
  • iPhone 12 Pro e Pro Max
  • iPhone 13 e 13 mini
  • iPhone 13 Pro e Pro Max
  • iPhone SE (seconda e terza generazione)

La prima beta di iOS 16 per sviluppatori sarà rilasciata in serata. La beta pubblica verrà rilasciata a luglio, mentre la versione finale è attesa in autunno.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News