Tim Cook parla di privacy, AR e di Android

Tim Cook ha partecipato ad un'intervista a distanza nell'ambito della conferenza Viva Tech, presentata come "il più grande evento tecnologico e startup d'Europa". 

Durante il suo intervento di 30 minuti, Tim Cook ha discusso dell’impegno di Apple per la privacy, del futuro dell’AR e di come iOS sia diverso da Android.

tim cook viva tech

COVID-19

Parlando del COVID-19, Tim Cook ha spiegato come Apple ha contribuito agli sforzi del personale sanitario in tutto il mondo, comprese le donazioni di maschere e ventilatori, nonché la creazione dell’API di notifica dell’esposizione. Il CEO ha anche detto che Apple sta attualmente lavorando con Product (RED) per donare vaccini COVID-19 ai paesi dell’Africa.

Privacy e antitrust

Come affermato in precedenti interviste, Cook ha ribadito che il GDPR ha gettato le basi fondamentali per la regolamentazione della privacy a protezione degli utenti. “Il GDPR è stato una buona cosa per l’Europa e dovrebbe essere standard in tutto il mondo. Sosteniamo di andare oltre con il GPDR poiché c’è ancora del lavoro da fare nel mondo della privacy“.

Cook ha anche affermato durante l’intervista che la proposta di legge sui mercati digitali in Europa non va “nella direzione del migliore interesse dell’utente”. Questa legislazione, che è stata presentata per la prima volta lo scorso dicembre, potrebbe portare a importanti cambiamenti per l’App Store e le applicazioni di prima parte preinstallate su iPhone. Secondo Cook, la legge potrebbe portare a cambiamenti che “distruggono seriamente la sicurezza dell’iPhone“.

Il DMA in Europa costringerebbe Apple a consentire il caricamento laterale su iPhone di app non presenti sullo store ufficiale, cosa contro cui Cook si oppone fortemente. Se Apple dovesse consentire il caricamento laterale, ha spiegato Cook, funzionalità come le etichette nutrizionali dell’App Store e la trasparenza del monitoraggio delle app “non esisterebbero più“:

Direi che il caricamento laterale danneggerebbe sia la privacy che la sicurezza. Voglio dire, prendi il malware come esempio e Android ha 47 volte più malware di iOS. Perché? È perché abbiamo progettato iOS in modo tale che ci sia un App Store e tutte le app vengano controllate prima di entrare nello store. Questo approccio tiene la gran parte dei malware fuori dal nostro ecosistema. I clienti ci hanno spesso detto quanto lo apprezzino e quindi difenderemo l’utente nelle discussioni con l’Europa e vedremo dove si andrà a finire. Sono ottimista, penso che la maggior parte delle persone sappiano che la sicurezza è un grosso rischio con questa legge.

Cook ha anche confutato l’idea che Apple abbia creato un monopolio, affermando che l’azienda si concentra solo sulla produzione di hardware, software e servizi, e che oggi detiene una quota di mercato smartphone in Francia di circa il 23%.

Il lato oscuro della tecnologia

La tecnologia di per sé non vuole essere buona“, ha detto Cook durante l’intervista. “Non vuole nemmeno essere cattiva. È neutra. Che sia grandiosa o meno dipende dall’inventore e dal creatore e dalla creatività, dall’empatia e dalla passione dell’inventore”.

Cook ha continuato dicendo che il mondo oggi soffre di grandi quantità di disinformazione che hanno influenzato i tassi di vaccino COVID-19, e non solo: “È chiaro che in questo ambito deve essere fatto qualcosa, ma bisogna capire prima come risolvere il problema”. 

Sui futuri prodotti

A Tim Cook è stato anche chiesto dei prossimi prodotti e progetti su cui Apple sta lavorando, come l’Apple Car. Ovviamente, il CEO non si è sbottonato troppo, limitandosi a dire che Apple ha sempre qualcosa di nuovo a cui lavora e che l’azienda inizia a lavorare su molti progetti che alla fine non vedono mai la luce del giorno:

Io fallisco ogni giorno. Ci permettiamo di fallire. Cerchiamo di fallire internamente, anziché esternamente, perché non vogliamo coinvolgere i clienti nel fallimento. Spesso sviluppiamo le cose e successivamente decidiamo di non commercializzarle. Iniziamo a percorrere una certa strada e talvolta la cambiamo se scopriamo che è la scelta più giusta.

Fallire fa parte della vita, sia che tu sia una nuova startup o un’azienda che esiste da un po’. Se non stai fallendo, non stai provando abbastanza cose diverse.

Parlando dell’iPhone, Tim Cook ha detto che questo dispositivo migliorerà e risolverà sempre più problemi per le persone: “Sono un grande sostenitore del potere della tecnologia nell’aiutare le persone. Ci avviciniamo al futuro con grande umiltà perché sappiamo di non poterlo prevedere“.

Sulla realtà aumentata: “Abbiamo lavorato con l’AR prima con i nostri telefoni e con gli iPad, e adesso vedremo dove andrà questa tecnologia in termini di prodotti. Sono entusiasta dell’AR perché la vedo come una tecnologia che può migliorare la vita”.

iPhone 12 in sconto su

News