Recensione iPhone 12 Mini: piccolo solo nel nome – VIDEO

Piccolo, potente ed economico. iPhone 12 Mini è l'entry-level senza compromessi della nuova lineup.

Nel 2020 arriva iPhone 12 Mini, il primo smartphone della rinnovata lineup di iPhone ad adottare un form-factor compatto e perfetto quindi per un utilizzo con una mano. Un iPhone old-school che porta con se tutte le prestazioni dei modelli più grandi e che diventa anche più accessibile.

Design – iPhone 12 Mini

iPhone 12 Mini non è solo il più piccolo dei nuovi smartphone Apple del 2020, ma si tratta anche del primo top di gamma che riesce ad unire – dopo anni – il meglio dell’evoluzione tecnologica con uno dei design più compatti in circolazione. Non ci sono però stravolgimenti: l’estetica è da vero iPhone, con tanto di notch – che qui sembra particolarmente ingombrante – switch per la vibrazione, ingresso Lightning e così via. Un iPhone 12 che però diventa più piccolo per assecondare le esigenze di un pubblico che non riesce ad accettare diagonali più importanti. Anche iPhone 12 Mini arriva nelle stesse cinque colorazioni previste per iPhone 12, cioè il blu, il verde (modello provato) il nuovo Product(RED) il bianco e il nero.

È inutile nascondersi: in mano iPhone 12 Mini ricorda immediatamente la famiglia iPhone 5, solo che qui sul retro troviamo un materiale più resistente e pesante come il vetro, in sostituzione dell’alluminio di qualche anno fa. Inoltre sulla back-cover arriva un modulo con doppia fotocamera che, pur non prevedendo rinunce tecniche rispetto ad iPhone 12, risulta particolarmente grande e occupa una percentuale importante dello smartphone. iPhone 12 Mini supporta anche la ricarica e gli accessori MagSafe (di cui vi abbiamo parlato meglio nella recensione di iPhone 12/12 Pro)esattamente come i modelli più grandi. Nonostante ciò il nuovo iPhone 12 Mini si lascia usare con estrema semplicità e risulta addirittura più comodo dell’iPhone SE 2020, nonostante lo schermo leggermente più grande.

Con i suoi 133 grammi, poi, in mano è davvero un peso piuma, soprattutto se confrontato con iPhone 12 (162 grammi) iPhone 12 Pro (187 grammi) o iPhone 12 Pro Max (226 grammi). Anche questo è un dato da tenere a mente: oggi prendere il Mini non vuol dire più accontentarsi di uno smartphone piccolo ma meno completo, dato che le prestazioni e anche l’offerta hardware sono praticamente paragonabili con iPhone 12 e in parte anche con iPhone 12 Pro. Il solo Max offre caratteristiche significativamente diverse, ma stiamo pur sempre acquisendo quasi 50 grammi in più e più di 2 pollici di diagonale. Un tradeoff che non tutti, sono sicuro, saranno disposti ad accettare, tanto più se relazionato con la scala di prezzi.

Serve insistere sul fattore dimensioni proprio perché, come già visto nella recensione/confronto tra iPhone 12 e iPhone 12 Pro, quest’anno la lineup è abbastanza omogenea salvo qualche piccola differenza. Pertanto le dimensioni giocano un ruolo fondamentale nella scelta di uno o dell’altro modello. E comunque si: essendo così piccolo e squadrato, finirete sempre per cercare il tasto di accensione li dove era qualche anno fa. In alto.

Schermo

Dimensioni compatte, schermo compatto. iPhone 12 Mini sceglie un pannello OLED da 5.4 pollici che utilizza la tecnologia denominata Super Retina XDR, la stessa che troviamo sugli altri iPhone di quest’anno. Se da un punto di vista meramente visivo già si apprezza la differenza con iPhone 12, andando poi a guardare e a utilizzare l’iPhone 12 Mini vi accorgerete che risulterà sensibilmente più piccolo di qualsiasi altro iPhone che abbiate acquistato negli ultimi anni (SE di prima generazione escluso). Una diagonale di schermo di questo tipo potrebbe non garbare a tutti, specialmente se utilizzate spesso lo smartphone per attività multimediali (serie TV, film, YouTube, ecc). In caso contrario le dimensioni compatte vi permetteranno di tornare finalmente ad utilizzare con estrema semplicità il dispositivo con una mano sola, senza bisogno di ricorrere a Reachability (modalità ad una mano).

La qualità dello schermo di iPhone 12 Mini è semplicemente sbalorditiva e non ha nulla da invidiare alle migliori proposte del mercato: i neri sono totali, la luminosità di picco è solo lievemente inferiore a quella degli iPhone 12 Pro e addirittura troviamo una maggiore densità di pixel rispetto a tutti gli altri modelli (476ppi). Anche in questo caso viene coperta la gamma cromatica P3 e il dispositivo supporta l’HDR e il Dolby Vision.

Lo schermo di iPhone 12 Mini è inoltre protetto dal cosiddetto Ceramic Shield che dovrebbe migliorare fino a quattro volte la resistenza del vetro anteriore alle cadute, pur lasciando invariata la resistenza ai graffi che si potranno comunque formare sia sullo schermo che sul retro del dispositivo.

Hardware

iPhone 12 Mini ripropone il chipset A14 Bionic che abbiamo già visto in azione sia su iPhone 12 e 12 Pro che sul nuovo iPad Air 2020. Si tratta di un processore realizzato con il processo produttivo a 5nm che sulla carta offre prestazioni migliorate rispetto al precedente A13 Bionic. Tuttavia, come già detto, nel quotidiano i miglioramenti sono difficilmente apprezzabili rispetto al processore dello scorso anno, ma alla fine ciò che conta è che iPhone 12 Mini si esprime come un vero top di gamma, riuscendo sempre ad assecondarvi sia nelle operazioni più leggere che in quelle più esigenti. Il tutto senza mostrare mai il fianco ad indecisioni o riscaldamenti.

Presente e sempre pronto ad intervenire è anche il Machine Learning che si esprime non solo nei suggerimenti di Siri ma anche e soprattutto nella fotografia computazionale. Sul fronte tecnico segnaliamo inoltre la presenza della certificazione IP68 che permette ad iPhone 12 Mini di resistere ad acqua e polvere fino a 30 minuti. L’autorizzazione biometrica viene sempre affidata al Face ID che risulta preciso e affidabile come sempre.

Audio

Il comparto audio di iPhone 12 Mini include sempre un doppio speaker per offrire un audio di tipo stereo che, nonostante le dimensioni miniaturizzate del terminale, riesce comunque a garantire una buona corposità e un livello di volume abbastanza elevato. Rispetto al passato, però, non assistiamo al ritorno del connettore jack, ormai definitivamente accantonato nella lineup Apple. Anche l’audio in chiamata non ha subito significative modifiche, così come il sistema di microfoni che rimane sostanzialmente invariato rispetto a quanto visto nei precedenti iPhone.

Connettività – iPhone 12 Mini

iPhone 12 Mini è probabilmente lo smartphone 5G più compatto che ci sia in circolazione. Tuttavia, esattamente come gli altri modelli, non include il supporto alle onde millimetriche del 5G ma sfrutta solamente le reti presenti nel nostro Paese. Una limitazione comunque trascurabile data la scarsa diffusione attuale della nuova tecnologia. In Italia il 5G sta infatti muovendo solo i primi passi, ma nonostante ciò i primi operatori già un listino prezzi dedicato al 5G che tutto è tranne che economico.

Si segnala comunque l’integrazione intelligente della tecnologia 5G tramite la funzionalità SmartSwitch che consente di scegliere automaticamente il 4G o il 5G a seconda delle operazioni che si devono eseguire: quando avremo bisogno di rapidità, il telefono preferirà il 5G (a discapito della batteria) mentre in caso contrario limiterà i consumi facendovi navigare in 4G. La connettività di iPhone 12 Mini si completa con il WiFi 6, il Bluetooth 5.o, l’NFC e il supporto al GPS/GLONASS/Galileo.

Software

Come da tradizione Apple, anche iPhone 12 Mini si uniforma all’esperienza software della famiglia, arrivando con l’ultima versione di iOS 14 già preinstallata. iOS 14 porta con se diverse novità che abbiamo approfondito all’interno della nostra recensione completa. Tra le principali modifiche segnaliamo la possibilità di inserire i widget nella schermata Home (anche se su iPhone 12 Mini non è consigliata come operazione) e App Gallery, la lista di applicazioni opportunamente organizzate per categoria. Trovano poi spazio anche degli imponenti miglioramenti per la gestione della privacy, un’app Casa migliorata, la nuova app Traduci e tanto altro ancora.

L’unico aspetto da segnalare è che iPhone 12 Mini è praticamente l’unico smartphone Apple di nuova concezione su cui eseguire le gesture di navigazione – anche quelle più estreme come lo swipe down per richiamare il centro di controllo – non richiede il ricorso alla modalità ad una mano e nemmeno il riposizionamento del dispositivo.

Fotocamera

Il modulo fotocamera di iPhone 12 Mini è totalmente ripreso da quello che avevamo già avuto modo di provare con iPhone 12 standard. Troviamo infatti due fotocamere da 12 megapixel, con la principale che include una lente f/1.6 e un ultra-grandangolo con lente f/2.4. Entrambe le ottiche prevedono l’utilizzo della modalità notte e di Deep Fusion (la componente di IA che migliora gli scatti) nonché della modalità Ritratto e del nuovo Smart HDR 3.0. Gli scatti sono assolutamente paragonabili a quelli di iPhone 12 e pertanto valgono le medesime considerazioni. La FaceTime Camera HD permette inoltre di effettuare dei selfie definiti e con lo Smart HDR che li migliora notevolmente in condizione di controluce.

Confermato anche l’HDR video che consente di registrare video in HDR 10 e DolbyVision, ferma restando la risoluzione di picco fissata a 4K a 60 fps. Adesso, tra l’altro, le principali app hanno corretto i problemi di supporto ai video creati dalla nuova famiglia iPhone e pertanto diventa possibile condividere i nostri filmati senza problemi di codec e quindi di compatibilità tra file e app. Non vogliamo però aggiungere altro, pertanto vi lasciamo agli scatti realizzati con iPhone 12 Mini.

Batteria

Inevitabilmente bisogna scendere a compromessi e per iPhone 12 Mini il compromesso maggiore, determinato dalle dimensioni ridotte, riguarda la batteria. Sul più piccolo dei nuovi smartphone la batteria è infatti da “soli” 2.227 mAh che sulla carta sono effettivamente pochini, ma nella pratica diventano accettabili. Non aspettatevi l’autonomia monster di iPhone 12 Pro Max e nemmeno quelle di iPhone 12 e 12 Pro. Generalmente riuscirete comunque a chiudere la giornata, ma in caso di utilizzi particolarmente intensi potrebbe essere necessario regalare un po’ di carica all’iPhone 12 Mini verso le 19/20, possibilmente in wireless rapido con il MagSafe oppure utilizzando l’alimentatore rapido USB-C che, ricordiamo, non è incluso nella nuova confezione esattamente come quello “lento”.

In merito alle ore di schermo, realisticamente sarà difficile superare le 6 ore di attività senza ricorrere precocemente alla modalità di risparmio energetico. Che sia chiaro quindi: iPhone 12 Mini non è un battery phone; è l’esatto opposto di ciò. La comodità ha un prezzo e quel prezzo è rappresentato da una batteria leggermente al di sotto delle aspettative.

Conclusioni – iPhone 12 Mini

iPhone 12 Mini è il dispositivo perfetto per chi non è mai riuscito ad accettare la “corsa agli schermi” che ci ha progressivamente portato ad accettare diagonali superiori ai 6 pollici, in cambio di prestazioni migliori e fotocamere sempre più complete. Con uno sforzo tecnico non indifferente Apple è riuscita ad unire l’hardware di iPhone 12 (e in buona parte di 12 Pro) con le dimensioni dei vecchi iPhone 5. Un mix che per molti potrà rappresentare la soluzione definitiva, anche grazie ad una cifra di ingresso particolarmente allettante. Per altri iPhone 12 Mini potrà risultare fin troppo piccolo per gli standard attuali e anche questo è uno scenario da valutare: se utilizzate spesso lo smartphone per gustarvi film e serie TV in mobilità, allora dovreste probabilmente ripiegare su qualcosa di più grande; così come se cercate un vero batteri-phone, probabilmente dovreste guardare ai dispositivi con diagonale superiore e in particolare all’iPhone 12 Pro Max.

Di sicuro la lineup iPhone 12 è la più completa di sempre, ma questo porta anche indecisione nella scelta del modello più adeguato. Tuttavia quello che possiamo consigliarvi di fare è di entrare in un Apple Store – compatibilmente con le restrizioni attuali – e di dare un’occhiata alla lineup per decidere quale sia la dimensione più adatta a voi. Anche perché quest’anno la decisione si basa in gran parte proprio sulle dimensioni oltre che sull’hardware.

iPhone 12 mini parte da 839€ nella configurazione base che prevede 64 GB di memoria. A questa si aggiungono le opzioni da 128 GB e da 256 GB. Attualmente questo è l’iPhone più economico tra i top di gamma Apple. L’alternativa ulteriormente più accessibile si chiama iPhone SE 2020, ma trattasi di un dispositivo più antico per concezione e dotazione tecnica. Se però lo schermo da 5.4 pollici vi sembrerà troppo piccolo potrete ripiegare su iPhone 12 con una spesa di 100€ in più. Non proprio pochissimi, ma incluso nel prezzo avrete anche un’autonomia superiore, in cambio di una minore comodità di utilizzo con una mano.

8,7

iPhone 12 Mini è la più compatta espressione dell’innovazione di Apple. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile ottenere tutta la potenza e l’esperienza di utilizzo di iPhone 12 Mini in un dispositivo altrettanto compatto. Oltre ad essere l’entry level della nuova lineup è quindi un validissimo top di gamma dalle dimensioni ormai rare.

  • Design
    9
  • Schermo
    8,5
  • Hardware
    9
  • Audio
    8,5
  • Connettività
    9
  • Software
    9
  • Fotocamera
    9
  • Batteria
    7,5
 
Recensioni