Apple brevetta le cuffie over-ear con gesture e rilevamento della posizione

Rilevamento della posizione e gesture avanzate potrebbero essere due delle funzionalità delle prossime cuffie over-ear di Apple.

Un nuovo brevetto pubblicato oggi fornisce qualche indizio sulle possibili funzioni delle prossime cuffie over-ear che Apple dovrebbe lanciare entro fine anno.

 

apple over ear

Il brevetto parla esplicitamente di cuffie con rilevamento della posizione e controlli tramite gesture. Per quanto riguarda la prima funzione, queste cuffie over-ear di Apple sarebbero in grado di riconoscere la posizione rispetto alle orecchie e di regolare le uscite audio senza che l’utente debba preoccuparsi di indossarle nel verso giusto.

La seconda funzione prevede un sistema avanzato di controlli tramite gesture. Sfruttando una superficie touch, l’utente sarebbe in grado di attivare una o più funzioni con il tocco e con movimenti specifici, ad esempio per aumentare il volume o cambiare traccia audio.

La cosa interessane è che questa interfaccia touch si adatta alla posizione delle cuffie. Se, ad esempio, indossiamo l’accessorio poggiando un solo padiglione all’orecchio e tenendo l’altro sul collo, il sistema è in grado di modificare l’interfaccia touch in base all’orientamento e modo tale che l’utente possa continuare ad utilizzare le gesture come sempre, senza preoccuparsi dell’angolazione o della posizione delle cuffie.

L’azienda potrebbe lanciare le sue AirPods Studio entro fine anno e si tratterebbe delle prime cuffie over-ear non a marchio Beats, ma con logo Apple. Il nome in codice è B515, prezzo previsto 349$. Si tratterebbe quindi di cuffie di fascia medio-alta, che andrebbero in diretta concorrenza con la soluzioni proposte da Bose e Sony, con tanto di cancellazione attiva del rumore

Brevetti