Amazon Echo Auto, un assistente vocale per tutte le auto – RECENSIONE

Abbiamo provato Amazon Echo Auto, il dispositivo da pochi giorni disponibile anche in Italia che permette di portare Alexa in tutte le auto.

Grazie ad Amazon Echo Auto, Alexa arriva in tutte (o quasi) le vetture in commercio, a prescindere dalla presenza del Bluetooth o di un sistema vivavoce integrato. Ecco la nostra recensione.

amazon echo auto 2

Confezione e design

La confezione rispecchia il design degli altri prodotti della famiglia Echo, con il colore blu che copre gran parte della scatola. Sulla parte frontale troviamo la foto dell’Echo Auto, mentre sul retro ci sono alcune informazioni sulle funzionalità del prodotto. All’interno troviamo il dispositivo, un cavo AUX, il supporto per la bocchetta d’aerazione, il caricatore da auto e il cavo Micro-USB. Dotazione completa, abbiamo tutto quello che serve per collegare Echo Auto alla nostra vettura.

confezione echo auto

Amazon Echo Auto è realizzato in plastica di colore nero, con una striscia LED sul bordo frontale. I materiali utilizzati sono di ottima qualità e danno subito l’impressione di essere solidi e duraturi. Il peso totale è di 45 grami, dimensioni pari a 85 x 47 x 13,28 mm. Design leggero e poco ingombrante, ma non il massimo in termini di estetica.

echo auto

Sulla parte superiore troviamo il tasto per disattivare/riattivare i microfoni e il tasto Azione. Sul lato destro abbiamo invece l’uscita audio AUX e la porte Micro-USB per l’alimentazione. Il LED cambia colore in base allo stato del dispositivo (attivo, non attivo, collegato, ricezione comando vocale, ecc…).

amazon echo

Buona qualità anche per supporto per la bocchetta d’areazione, che in alto presenta un inserto magnetico su cui applicare l’Amazon Echo Auto e, subito in basso, un clip fermacavo per ordinare al meglio i vari cavi all’interno della vettura. Sul retro, troviamo la clip vera e propria che può essere ruotata per scegliere la misura più adatta.

supporto echo auto

Questo supporto non è proprio il massimo in termini di design, sia per dimensioni che per estetica vera e propria. Inoltre, è anche è “cattura-impronte” non da poco.

Fate poi attenzione al fatto che il supporto non è compatibile con tutte le bocchette. Ad esempio, nella mia Mini Countryman non è possibile utilizzare questo accessorio ed ho quindi trovato una via alternativa, montando Echo Auto in prossimità del tunnel centrale.

 

echo auto bocchette d'areazione

Il punto dolente nel montaggio in auto è che abbiamo sempre bisogno almeno di un cavo, quello di alimentazione, visto che Echo Auto non integra alcuna batteria. Questo significa che non sarà semplice nasconderlo alla vista, a meno che non siate bravi a incastonare il cavo all’interno dell’abitacolo.

Configurazione iniziale

Il collegamento è semplice e veloce. La prima cosa da fare è montare il supporto (se compatibile, altrimenti sbizzarritevi con la fantasia) e collocare Echo Auto in posizione orizzontale, con l’indicatore luminoso rivolto verso di noi.

alexa auto

A qual punto, bisogna collegare Echo Auto all’alimentazione, utilizzando l’uscita a 12 V dell’auto (porta USB del sistema di infotainment o tramite accendisigari) e vedrai apparire una luce arancione che scorre sull’apposito indicatore, che rappresenta la modalità di pairing con lo smartphone. Tramite l’app Alexa su iPhone basterà seguire pochi e semplici passaggi per completare la configurazione. Quando accendi l’auto, assicurati solo di alzare il volume del telefono e selezionare l’ingresso corretto sull’impianto stereo. A configurazione terminata,  basta impartire il comando vocale “Alexa”, attendere il segnale acustico ed effettuare la richiesta.

amazon echo auto

Qui trovate la lista delle auto con sistema Bluetooth non compatibili con Echo Auto (l’alternativa è ovviamente il collegamento AUX). Inoltre, in alcune auto verrà utilizzato il microfono del sistema vivavoce Bluetooth a cui è collegato Echo Auto, e non i sette microfoni del dispositivo.

Una volta completata la configurazione, Echo Auto sfrutterà la connessione dati del vostro smartphone per tutte le sue funzioni.

Funzionalità

Grazie ad Amazon Echo Auto avrete Alexa e tutte le funzioni relative nella vostra vettura. Amazon Echo Auto si connette all’App Alexa sul tuo iPhone e riproduce tutti i contenuti dagli altoparlanti della vettura, direttamente dall’ingresso AUX o, come abbiamo visto, connettendo il dispositivo al Bluetooth dello smartphone.

Echo Auto integra 8 microfoni per assicurare un ottimo riconoscimento vocale in qualsiasi condizione, anche durante la riproduzione di musica in auto o in condizioni di forti rumori del traffico. Dalle nostre prove non abbiamo notato particolari problemi: Alexa riconosce i nostri comandi senza la necessità di alzare la voce e anche con la musica ad alto volume e con finestrino dell’auto aperto. Promosso a pieni voti. Rispetto agli Echo “casalinghi”, però, Echo Auto ha più difficoltà a riconoscere i comandi impartiti a voce bassa.

echo auto italia

Tramite comandi vocali possiamo quindi utilizzare tutte le funzioni di Alexa per la riproduzione di musica, podcast, stazioni radio, news, Skill e tanto altro. Un apposito tasto permette di disattivare il microfono per tutelare al massimo la nostra privacy. Ovviamente, possiamo utilizzare Echo Auto anche per chiedere ad Alexa di avviare una telefonata, che verrà gestita tramite i microfoni del dispositivo e gli speaker della vettura. Anche in questo caso, nessun problema in termini di funzionamento. L’audio dell’interlocutore risulta essere sempre chiaro, così come il volume della nostra voce, anche se dall’altra parte si percepisce abbastanza chiaramente che stiamo in vivavoce, visto che gli 8 microfoni dell’Echo Auto catturano anche i rumori di sottofondo. Nulla di particolarmente grave da rendere difficoltoso capire cosa stiamo dicendo, anzi.

Come accennato prima, tramite comandi vocali possiamo fare tutto quello che è previsto dalla piattaforma Alexa. Possiamo avviare un brano o una playlist su Apple Music, Spotify e/o Amazon Music, controllare gli appuntamenti (collegati a Calendario su iOS), aggiungere qualcosa alla lista della spesa, inviare messaggi ad altri dispositivi Echo (sia nostri che di amici), chiedere le ultime notizie del giorno, avere informazioni sul meteo, avviare una Routine magari creata appositamente per l’auto, avviare un podcast, riprodurre una stazione radio o avviare una tra le tantissime Skill disponibili sulla piattaforma (dal palinsesto della sera in TV, passando alle info sul traffico, lo sport, le autostrade e così via). Con le skill e accessori compatibili possiamo ad esempio chiedere al Amaxon Echo Auto di accendere il condizionatore in casa quando stiamo per arrivare, regolare il termostato, aprire la porta del garage con un semplice comando (ovviamente avendo i dispositivi compatibili) e così via.

recensione echo auto

Puoi anche combinare i comandi in stile “quando arrivo a casa” e “quando esco di casa” che usano il geofencing, ad esempio per automatizzare alcune operazione come lo spegnimento delle luci in casa o l’accensione del termostato quando stiamo per rientrare.

Piccola nota per le indicazioni stradali, una delle funzioni più utilizzate in auto. La compatibilità con le app su iOS non è il massimo e, al momento, sembra limitata solo ad Apple Maps. In pratica, dopo aver chiesto ad Alexa le indicazioni per raggiungere un determinato posto, l’assistente ci chiederà di confermare l’operazione dalla notifica ricevuta su iPhone. Questa operazione dovrà essere effettuata ogni qual volta riattiveremo le indicazioni stradali in futuro. Una volta effettuata la conferma su iPhone, bisognerà cliccare su “Via” in Apple Maps e inizieremo ad ascoltare le indicazioni dall’impianto dell’auto. Faremo ulteriori prove per capire se questo sistema può essere automatizzato del tutto.

Serve davvero?

Tutto molto bello, ma serve da verro un sistema di questo tipo? La risposta è “dipende”. Rimanendo nell’eco-sistema Apple, non sono un grande fan di Siri e tutte le volte che ho provato ad utilizzare il comando “Hey Siri” in auto (non ho CarPlay) il risultato è stato sempre altalenante (quante volte ho dovuto urlare…). Con Amazon Echo Auto abbiamo ben 8 microfoni che assicurano un ottimo riconoscimento vocale in qualsiasi condizione, senza considerare che la piattaforma Alexa è molto più completa e ricca di funzionalità.

Dopo la nostra casa e il nostro ufficio, le auto sono il luogo dove trascorriamo la maggior parte del tempo e avere anche lì un dispositivo Alexa crea un sistema continuo e omogeneo può essere molto utile. Insomma, se sei abituato ad utilizzare i dispositivi Echo in casa o in ufficio, ti sembrerà naturale farlo anche nella tua auto.

Un’altra mancanza è il display. C’è chi avrebbe preferito spendere qualcosa in più e avere a disposizione un Echo Auto con schermo, magari per vedere informazioni al volo come il brano o la stazione radio in riproduzione. Inoltre, una delle funzioni più importanti in auto, vale a dire le indicazioni stradali, è abbastanza macchinosa da gestire.

Con CarPlay funzionano tutti i controlli multimediali, il dispositivo mostra il led verde in ricezione di chiamata e, così come per gli altri scenari, è possibile richiamare Alexa senza problemi. Le difficoltà nascono però nel momento in cui si decide di riprodurre musica invocando Alexa. A meno di utilizzare Spotify e riprodurre la musica su Echo Auto attraverso il servizio Connect, Alexa inizierà la riproduzione attraverso il proprio player. Vuol dire che se utilizzate Apple Music, il dispositivo sarà in grado di riprodurre la vostra musica preferita, ma non mostrerà alcuna informazione attraverso CarPlay. Per ottenere le informazioni di riproduzione, sarà necessario uscire dall’interfaccia di CarPlay e posizionarsi su quella di default del vostro sistema infotelematico di bordo.

L’ideale sarebbe avere un’app CarPlay che richiama l’assistente di Amazon. Per ora possiamo dire che chi ha CarPlay non ha alcuna necessità ad acquistare Echo Auto, a meno che non ci sono esigenze specifiche (ad esempio prodotti di domotica compatibili solo con Alexa e non con HomeKit).

Conclusioni

Il rischio che Amazon Echo Auto risulti un dispositivo superfluo c’è, soprattutto se avete una vettura con CarPlay o Android Auto. Altrimenti, considerato anche il prezzo, avere tutta la piattaforma Alexa in auto può essere molto interessante per gestire musica, effettuare telefonate, avere info su traffico e tanto altro.

Al di là di qualche piccolo difetto, Echo Auto è un ottimo dispositivo che renderà “smart” qualsiasi vettura. Insomma, se avete un’auto più datata e priva di sistema di infotainment, l’acquisto è altamente consigliato. Rispetto all’utilizzo di Google Assistant su smartphone Android, invece, l’unico punto a favore è un miglior riconoscimento vocale in qualsiasi condizione all’interno dell’auto. A meno che, ovviamente, non amiate in toto la piattaforma Alexa.

Amazon Echo Auto è facile da configurare, porta tutte le funzioni di Alexa in auto ed ha dei microfoni eccellenti. Purtroppo, non funziona senza smartphone e costringe l’utente ad utilizzare almeno un cavo, che in auto non è proprio il massimo.

Amazon Echo Auto è disponibile da oggi al prezzo di 59,99€.

7,4

Echo Auto è un’aggiunta divertente ma non necessaria alla maggior parte delle auto, a meno che non abbiate modelli più datati. Di certo, avere la piattaforma Alexa anche in auto può essere un “must” per chi è abituato a utilizzare i dispositivi Echo anche in casa. Echo Auto è un gadget forse non indispensabile, ma sicuramente divertente, ben realizzato e compatibile con quasi tutte le vetture.

  • Design
    7
  • Utilità
    6,5
  • Compatibilità
    8,5
  • Funzionalità
    8
  • Rapporto qualità/prezzo
    7
Recensioni