PS Now, Google Stadia e altri servizi di game streaming non possono arrivare su App Store

Le regole dell'App Store impediscono ai servizi di game streaming di pubblicare app ufficiali.

Come confermato da Bloomberg, le attuali regole imposte da Apple impediscono ai servizi di game streaming di pubblicare le loro applicazioni su App Store.

Apple Arcade

In pratica, le regole dello store impediscono ad un’app di fare da repository di giochi terzi, quindi nessun servizio come GeForce Now, xCloud, PS Now o Google Stadia può pubblicare un’app per iOS.

I servizi di game streaming online funzionano ospitando i giochi su server nel cloud, essenzialmente trasmettendo in streaming un video renderizzato ai dispositivi dell’utente. Ciò significa che un titolo può essere giocato su un dispositivo mobile, ma avere la fedeltà grafica di una console o di un PC di fascia alta. Il compromesso è la latenza  dello streaming, ma le aziende stanno lavorando per ovviare a questi problemi.

Nessuno di questi servizi, però, potrà mai arrivare su App Store, almeno fino a quando Apple non cambierà le poche regole. Scelta alquanto remota, visto che l’azienda ha da poco lanciato il servizio in abbonamento Apple Arcade. Certo, Apple Arcade funziona in modo diverso dai servizi di game streaming, ma di fatto raccoglie comunque diversi titoli che possono essere giocati solo tramite abbonamento. Insomma, Apple Arcade non è un servizio di streaming, visto che i giochi vengono scaricati e salvati localmente.

Non a caso, servizi simili ad Apple Arcade come GameClub sono normalmente disponibili su App Store, malgrado qualche difficoltà per le approvazioni finali.

News