Apple annuncia una collaborazione con Girls Who Code e nuove iniziative per la festa delle donne

28 febbraio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Tra le varie iniziative che Apple sta pianificando per la Giornata internazionale della donna, oggi è stata presentata anche la nuova partnership con Girls Who Code. Non mancheranno altre novità.

Apple fa sapere che fornirà il codice di studio di Everyone Can Code a Girls Who Code, con l’obiettivo di insegnare il linguaggio di programmazione Swift a circa 90.000 ragazze negli Stati Uniti. Il corso sarà sarà fornito agli insegnanti di Girls Who Code.

Nell’ambito del suo impegno a favore dell’istruzione nelle comunità, Apple collabora quindi con Girls Who Code per offrire nuove opportunità di apprendimento e corsi di coding alle ragazze e alle giovani donne negli Stati Uniti. Grazie all’offerta formativa “Programmare per tutti”, 90.000 ragazze e facilitator del Girls Who Code Club in tutti i 50 stati americani potranno imparare a usare Swift, l’intuitivo linguaggio di programmazione Apple con cui vengono sviluppate centinaia di migliaia di app. Il training di Swift sarà disponibile anche ai responsabili dei club, per incrementare il numero e la portata dei club di programmazione.

Le donne hanno guadagnato l’opportunità di avere proprie idee per plasmare il futuro“, ha dichiarato Lisa Jackson, VP per l’Ambiente, politiche e iniziative sociali di Apple. “Siamo entusiasti di supportare Girls Who Code in quanto consente alle ragazze di essere gli sviluppatori e gli innovatori tecnologici di domani.”

Apple offre opportunità didattiche a studenti e studentesse di ogni età e provenienza. Sostiene inoltre il diritto delle ragazze di accedere alle stesse opportunità dei ragazzi grazie a iniziative come le Developer Academy, i corsi “Programmare per tutti” e la collaborazione con il Malala Fund e il National Center for Women & Information Technology.

In alcuni Apple Store del mondo, i visitatori potranno partecipare a oltre 60 sessioni della serie “Made By Women”, tenute da artiste, musiciste, fotografe, sviluppatrici di app, scienziate e imprenditrici. Queste iniziative sono state progettate per ispirare le future generazioni, con sessioni pratiche che permetteranno alle donne di liberare la loro creatività.
La serie include un Lab delle app all’Apple Causeway Bay con Hillary Yip, la quattordicenne fondatrice e CEO di una piattaforma di tandem linguistico, che terrà una sessione sullo sviluppo e il perfezionamento delle idee per realizzate la piattaforma social ideale. I visitatori potranno partecipare anche a un Lab video all’Apple Michigan Avenue con Emily Grasile, Chief Curiosity Correspondent del Chicago Field Museum, che spiegherà come integrare piccoli campioni della collezione del Field Museum in vasti paesaggi usando l’app Procreate su iPad Pro con Apple Pencil.

Inoltre, a marzo l’App Store celebrerà le sviluppatrici più creative proponendo app e giochi in evidenza creati da donne. Ogni app del giorno selezionata negli Stati Uniti sarà un’app fondata, sviluppata o guidata da una donna, come Bumble, TheSkimm e Stitch Fix. Ogni venerdì di marzo, la sezione Oggi dell’App Store proporrà contenuti inediti dietro le quinte con donne come Lisy Kane, game producer e cofondatrice della startup Girl Geek Academy, che vuole coinvolgere un maggior numero di donne nei settori del gaming e della tecnologia. In occasione della Giornata internazionale della donna, l’App Store offrirà inoltre raccolte speciali di giochi che avranno come protagonista la mitica eroina Captain Marvel.

Durante tutto il mese, Apple Music darà risalto ad alcune delle donne più innovatrici nel mondo della musica, con playlist selezionate ed editorial package, mentre Beats 1 proporrà un takeover di 24 ore con una programmazione studiata per mettere in luce donne in grado di ispirarne altre.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.