Chip di alimentazione, Apple investe milioni di dollari nella Dialog (anche in Italia)

11 ottobre 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Da quando Apple ha iniziato a sviluppare in-house i processori per la gestione dell’alimentazione, lo storico fornitore Dialog ha rischiato una vera e propria crisi finanziaria, visto che stava per perdere il suo più grande cliente. Ad un anno di distanza, Apple e Dialog hanno invece raggiunto un importante accordo che farà felici entrambe le aziende (almeno per un po’…).

Dialog è stato per anni il fornitore di tutti i chip di gestione dell’alimentazione per iPhone e iPad, ma da un anno Apple sta lavorando ad un proprio processore in grado di ottimizzare prestazioni, tempi di ricarica e autonomia.

A quanto pare, però, Apple ha ancora bisogno del suo storico fornitore, tanto da aver raggiunto un accordo con la Dialog. Questo accordo prevede che la Dialog concederà in licenza ad Apple le tecnologie di gestione dell’alimentazione sviluppate dall’azienda, in cambio del pagamento immediato di 300 milioni di dollari e di ulteriori 300 milioni all’anno per i prossimi tre anni.

Questo accordo aiuterà notevolmente a velocizzare lo sviluppo in-house di questi processori da parte di Apple e di ottimizzarne le prestazioni. Dopo un lungo periodo di incertezza, la Dialog può tirare un respiro di sollievo almeno per i prossimi tre anni, grazie al pre-acquisto delle licenze garantito da Apple.

Come parte dell’accordo, Apple ha anche assunto 300 dipendenti, per lo più ingegneri, che lavoravano alla Dialog. Inoltre, Apple prenderà il controllo degli impianti della Dialog a Livorno, a Swindon (Regno Unito) e a Nabern (Germania). Apple potrà così beneficiare non solo di un team altamente qualificato di ingegneri specializzati in chip per la gestione dell’alimentazione che hanno già familiarità con iPhone e iPad, ma anche di acquisire maggiore esperienza in Europa per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo di questi componenti.

Di fatto, Apple vuole accentrare sempre di più la produzione dei componenti più importanti presenti all’interno dell’iPhone.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.