Ripercorriamo la storia del WWDC – 2012: iOS 6, Mountain Lion, nuovi MacBook Pro

02 Giugno 2014 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Penultima puntata del nostro appuntamento con i WWDC del passato: oggi vi raccontiamo cosa successe nel 2012, quando Apple introdusse iOS 6, i primi MacBook Pro Retina e il nuovo Mountain Lion.

wwdc 2012

Se il WWDC 2011 fu una delusione per chi si aspettava qualche nuovo prodotto, il 2012 porta una novità assoluta nel panorama Apple: i primi MacBook Pro con display Retina. Questo modello fu una vera e propria rivelazione, visto che mescolava il meglio del MacBook Air con la potenza del Pro, il tutto abbinato ad un display mai visto su un computer portatile.

Anche i MacBook Air vengono aggiornati, con nuovi processori Ivy Bridge, 4GB di RAM minimi e SSD fino a 512GB. Troviamo anche la porta USB 3.0, una fotocamera FaceTime ad alta risoluzione e altre piccole caratteristiche che rendevano questo modello ancora più allettante. In listino rimane il MacBook Pro non Retina, con alcuni miglioramenti nelle prestazioni.

Apple presenta poi Mountain Lion, che va a migliorare l’integrazione tra iOS e OS X, grazie all’introduzione dell’applicazione Messaggi, del Centro Notifiche e di altre piccole novità legate al mondo iPhone/iPad. Interessanti anche il supporto AirPlay per il mirroring su Apple TV, le nuove funzioni social e la possibilità di sfruttare il Power Nap (aggiornamento del Mac anche in modalità sleep).

Non manca poi il nuovo iOS 6: Apple dice addio a Google Maps e introduce un’app fatta in casa dedicata alle mappe. Le critiche per questa app furono tante, visto che era piena di bug. Nel tempo, Apple correggerà il tipo rendendo Mappe un’applicazione matura. iOS 6 porta anche l’integrazione con Facebook e un Siri notevolmente migliorato.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.