Ripercorriamo la storia del WWDC- 2009: iPhone 3GS e OS 3

In attesa del 2 giugno, giorno dopo giorno vi stiamo raccontando la storia del WWDC. Oggi vi parliamo dell’anno 2009, dopo avervi raccontato quello che è successo nel 2007 e nel 2008.

wwdc 2009

Nel 2009 i protagonisti furono tanti: Apple presentò l’iPhone 3GS, Snow Leopard, OS 3.0 per iPhone e nuovi MacBook. Come sempre, il WWDC 2009 si è tenuto a giugno e ha segnato il rilascio di OS 3.0, che già da tempo era disponibile in versione beta per gli sviluppatori. Apple aveva infatti rilasciato la prima beta di OS 3.0 a marzo, aggiungendo un nuovo SDK, oltre 1000 API e 100 funzionalità inedite che potevano essere sfruttate nelle applicazioni. Il rilascio pubblico avvenne una settimana dopo il WWDC.

I miglioramenti chiave di questo OS 3.0 riguardavano il supporto agli acquisti in-app, le connessioni peer-to-peer, una nuova funzione per collegare le app agli accessori, la possibilità per app terze di accedere alla libreria musicale iPod , nuove API per le mappe e le prime notifiche push.

Insieme a OS 3.0, Apple presenta anche l’iPhone 3GS, la cui “S” sta per “speed” visto che il nuovo smartphone è identico al precedente modello, ma offre un hardware notevolmente migliorato. Le novità “nel cofano” sono tante: prestazioni due volte più veloci, disponibilità del modello da 32GB (prima il top era di 16GB), connettività 3G migliorata, rivestimento oleorepellente sullo schermo per evitare al massimo le impronte digitali, bussola digitale e tanto altro. L’iPhone 3GS è anche il primo iPhone a supportare la registrazione video.

Al WWDC 2009 viene presentato anche Snow Leopard, che sarà disponibile dopo qualche mese. Le app vendono ridisegnate per poter essere eseguite anche a 64bit, ci sono poi miglioramenti nella sicurezza e nelle prestazioni, insieme a una nuova versione di Safari (la 4.0), con uno JavaScript più potente e nuove funzioni per i plug-in. Mail, iCal e Contatti guadagnano il supporto per Microsoft Exchange Server 2007, tutto questo ad un prezzo incredibilmente più basso rispetto ai precedenti sistemi operativi: solo 29 dollari.

Apple presenta poi i nuovi MacBook Pro, con display LED retroilluminato, trackpad multi-touch in vetro, tastiere illuminate, porta Fireware 800 e scheda grafica Nvidia di serie su tutta la linea. Abbiamo anche il supporto per le schede SD, mentre il modello da 17 pollici godeva del supporto alle schede ExpressCard. Novità anche per le batterie, che sarebbero durate il 40% in più. Novità anche per il prezzo, di 300$ inferiore rispetto ai modelli passati.

Il WWDC 2009 viene ricordato anche per l’assenza di Steve Jobs, che in quel periodo aveva chiesto un congedo per malattia.

Approfondimenti