iPhone 5s contro Google Nexus 5: chi vince la sfida?

Electronista ha realizzato un confronto tra due dei terminali più interessanti presenti sul mercato: l’iPhone 5s di Apple e il Nexus 5 di Google. Anche se i due terminali sono molto simili per alcune funzioni, entrambi sono anche il simbolo di come le due aziende – Apple e Google – differiscono nell’approccio verso i clienti. Dunque, chi è il migliore?

iphone 5s nexus 5

L’autore del confronto precisa che attualmente possiede e usa costantemente sia l’iPhone 5s che il Nexus 5, ma ha la tendenza a preferire il prodotto Apple perchè l’iPhone era e rimane un prodotto accuratamente concepito e realizzato. Il giudizio finale, anticipato prima della relativa “spiegazione”, è quindi un 5 stelle su 5 per l’iPhone 5s e un 4 stelle e mezzo per il Nexus 5.

Tenendo un attimo da fuori il discorso sul prezzo, non c’è dubbio che il design dell’iPhone 5s, la scelta dei materiali, la forma e le finiture, la tecnologia a 64 bit e il sistema operativo rinnovato contribuiscono a far lievitare il prezzo del dispositivi. Il Nexus 5 non ha il design e le finiture del 5s e ha una tecnologia a 32 bit, ma ha dalla sua anche un più ampio display ad alta risoluzione e un bell’aspetto, tanto da renderlo un oggetto del desiderio per gli appassionati Android, e non solo. Il vero punto di forza di questo dispositivo Google è il prezzo: 339$.

Ma partiamo dal confronto dei display:

L’iPhone 5s ha un display LCD da 4 pollici IPS a 326ppi, che fino a 2 anni fa sarebbe stato accettabile anche nel mondo Android. Le decine di milione di vendite confermano però che per molti utenti lo schermo da 4 pollici è più che sufficiente, malgrado i terminali Android offrano dimensioni ben più generose . Il Nexus 5 ne è l’esempio, con il suo schermo LCD da 4,95 pollici IPS a 1080p e 445ppi.

117964-md-10833-iphoid_12

In termini di qualità di visualizzazione, la preferenza dell’autore del confronto va all’iPhone 5s, perchè regala un contrasto più nitido e una migliore riproduzione dei colori. Sebbene il Nexus 5 abbia una densità maggiore di pixel, questo non si nota ad occhio nudo. Quello che invece si nota è la minore nitidezza rispetto al 5s.

Risulta invece molto comodo il display di 5 pollici. Rispetto ai terminali Android usciti fino a 1 anno fa, ora gli smartphone sono tutti molto sottili e possono essere utilizzati anche con una sola mano in modo confortevole. Ecco perchè Apple deve (e forse lo sta facendo) realizzare un iPhone da almeno 4,7 pollici.

Ad esempio, per la consultazione delle pagine web, malgrado la comoda funzione Reader di iOS, vien preferito il Nexus 5, più comodo per la lettura.

Passiamo ora alla tecnologia: 

Apple ha stordito la concorrenza quando ha presentato il chip A7 a 64 bit coadiuvato dal co-processore M7. Secondo ARM, i primi smartphone con questa tecnologia sarebbero stati immessi nel mercato solo dal 2014. E questo è vero per ogni altro produttore, tranne Apple.

117964-md-10824-iphoid_3

Nei test di benchmark l’iPhone 5s batte gran parte dei modelli Android, compreso il Nexus 5. Il suo chipset Snapdragon 800 è eccellente, ma ormai è una tecnologia superata.

Altro aspetto tecnologico è il Touch ID, il lettore di impronte digitali presente su iPhone 5s. Da questo punto di vista, e cioè delle nuove tecnologie integrate in un terminale, il Nexus 5 non ha nulla da offrire.

La fotocamera: 

Sia l’iPhone 5s che il Nexus 5 combinano software e hardware per migliorare le funzioni della fotocamera. Entrambi i dispositivi hanno caratteristiche ottiche simili, con il sensore da 8mpx combinato allo stabilizzatore d’immagine. L’iPhone 5s ha un’apertura f/2.2, ottima per le foto al buio e il doppio flash LED

Dal punto di vista software, Google ha aggiunto la modalità HDR+ che scatta una sequenza rapida di foto e le unisce per creare un’unica immagine ottimale. Ottima anche la funzione Photo Sphere, per creare incredibili panoramiche a 360 gradi.

Entrambi i dispositivi integrano poi un editing immagini di base. L’iPhone 5s ha la funzione video in slow motion e HD, davvero bella da usare e da vedere anche su uno schermo più grande.

In generale, però, malgrado Google abbia promesso un aggiornamento per migliorare la fotocamera, da questo confronto esce vincitore l’iPhone 5s.

Il software:

iOS 7 è un aggiornamento più consistente rispetto ad Android KitKat, che invece è più incrementale. Sicuramente, ora iOS è ancora più semplice e intuitivo da utilizzare, anche se Apple aggiunge sempre più funzioni che alla lunga potrebbero far confondere gli utenti alle prime armi. Android 4.4 è il più grande sforzo di Google per semplificare il proprio sistema operativo, ed offrire all’utente maggiore flessibilità e possibilità di personalizzazione.

Tuttavia, Apple ha già gettato le basi per il futuro iOS con architettura a 64-bit, che potrebbe regalare non poche sorprese. In più, ha rinnovato tutta la grafica e ha offre gratuitamente le suite di applicazioni iLife e iWork per chi acquista il 5s.

Certo, Android rimane un sistema operativo “aperto”, anche se a fine giornata, nell’esperienza finale della maggior parte degli utenti, questo aspetto cambia poco rispetto ad iOS. Gli utenti vogliono solo qualcosa che funziona bene e che sia semplice da utilizzare. Poi ci sono i pro e contro che molti già conoscono: con Android puoi personalizzare più cose, con iOS hai maggiore sicurezza e nessun rischio di malware, mentre la possibilità di usare le tastiere personalizzate è un grande vantaggio che Android ha e iOS no.

 Gli ecosistemi:

L’ecosistema iOS è semplicemente eccezionale, in quanto integra qualsiasi cosa tra tutti i prodotti Apple in possesso dell’utente. Anche l’App Store offre tutto il meglio delle app e i giochi mobile, malgrado Android stia migliorando da questo punto di vista. Abbiamo poi iTunes U per le Università, iBooks per i libri, iTunes Music, iTunes Radio (negli USA), iTunes Match e soprattutto iCloud, che consente di avere tutto sincronizzato su iPhone, iPad, web, Mac e PC (dalle foto ai contatti, dal calendario ai promemoria, dalle note ai documenti).

Ovviamente, Google Play è molto evoluto e Android offre un ecosistema integrato molto forte per chi ha più terminali Android. Su Google Play oggi troviamo film, musica e ottime app.

In generale, l’ecosistema Apple è sicuramente più maturo e funzionale rispetto ad Android, che comunque sta facendo passi da gigante da questo punto di vista.

Conclusioni: 

Se parliamo di prezzo, il Nexus 5 è il miglior smartphone per rapporto qualità/prezzo. L’iPhone 5s, invece, sempre secondo l’autore di Electronista, è il miglior smartphone presente sul mercato, ma con un prezzo molto più elevato. In pratica, la differenza di prestazioni e funzionalità tra i due dispositivi non è così ampio come il prezzo potrebbe suggerire. Il Nexus 5 offre tantissime funzioni, in modo ottimale, che servono alla gran parte degli utenti. Certo, fotocamera, qualità delle chiamate e qualità audio sono inferiori, così come inferiore è tutto il comparto tecnologico, per cui molto della scelta si basa anche sul budget. Se non potete spendere più di 400€ e volete un ottimo dispositivo, il Nexus 5 è perfetto. Se, invece, potete spendere di più, l’iPhone 5s è superiore sotto diversi punti di vista che alla lunga lo renderanno ben più longevo del suo concorrente.

 

 

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo

Approfondimenti