7 notizie per 7 giorni: nuovo appuntamento con la rubrica hi-tech di iPhoneItalia – Appuntamento 17/11

Chi possiede un iPhone è, nella maggior parte dei casi, anche un appassionato di tecnologia, come lo siamo noi di iPhoneItalia. Proprio per questo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica, denominata “7 notizie per 7 giorni”, nella quale verranno riassunte le 7 notizie di tecnologia più interessanti e curiose della settimana, ma non riguardanti propriamente il mondo iPhone. Un modo per discutere insieme di tecnologia e non far mancare nulla ai nostri lettori! Eccoci arrivati ad un nuovo appuntamento.

banner-7per7-570x21811111

Film su Google Play, ora anche in Italia

google-play-movies

Da oggi anche in Italia sarà possibile noleggiare o acquistare film da Google Play, l’online store di Google per il digital entertainment. Grazie all’offerta di film, che si aggiunge a quella già disponibile di applicazioni, giochi, musica e libri, Google Play diventa a tutti gli effetti uno store completo per accedere a contenuti di intrattenimento digitali da smartphone, tablet e computer.

“Abbiamo prestato ascolto alle richieste degli utenti e lavorato con importanti partner dell’industria cinematografica per rendere disponibili contenuti digitali di valore anche in Italia”, ha affermato Ben Serridge, Product Manager di Google Play. “Attraverso Google Play gli utenti potranno guardare film su diversi dispositivi, per esempio iniziando la visione di un film sul computer per poi completarla su un tablet”.

A partire da oggi, gli utenti italiani potranno noleggiare o acquistare (in alta definizione o in definizione standard) i film in uscita tratti dai cataloghi dei principali studi cinematografici internazionali, come NBCUniversal, Paramount Pictures, Warner Bros, Sony Pictures Home Entertainment, The Walt Disney Company e Twentieth Century Fox. Inoltre, a questi si aggiungono numerosi titoli distribuiti dalle principali case indipendenti italiane, quali CG Home Video, Lucky Red, Eagle Pictures, BiM Distribuzione, Luce – Cinecittà, Moviemax, M2 Pictures, Dall’Angelo Pictures e Videa.

Google Play dà accesso a tantissimi film, dai classici alle ultime uscite, tanto per acquisto quanto per noleggio. Alcuni esempi dei titoli disponibili già in fase di lancio:

  • NBCUniversal:Oblivion, Paranorman, Zero Dark Thirty, Les Misérables, Anna Karenina
  • Paramount Pictures: Star Trek: Into Darkness, World War Z, Jack Reacher, Flight
  • Sony Pictures Home Entertainment: After Earth, Hotel Transylvania, La Casa, The Amazing Spiderman, Men in Black 3
  • Twentieth Century Fox: I Croods, Epic, Stoker, Die Hard – Un buon giorno per morire, Vampire Hunter: il Cacciatore di Vampiri
  • The Walt Disney Company: Iron Man 3, The Lone Ranger, A Christmas Carol,Ralph Spaccatutto
  • Warner Bros: L’uomo d’acciaio, Una notte da leoni 3, Pacific Rim, La migliore offerta, Argo
  • CG Home Video: Tulpa, Detective Conan: L’undicesimo attaccante, Ciliegine, Il rosso e il blu, No, i giorni dell’arcobaleno
  • Eagle Pictures: The Impossible, Il lato Positivo, The Twilight Saga
  • Lucky Red: Scarie Movie 5, Dead Man Down – Il sapore della vendetta, Asterix & Obelix al servizio di sua Maestà
  • Dall’Angelo Pictures: Killers, Shattered – Gioco mortale
  • M2 Pictures: Step Up 4 Revolution, Scusa, mi piace tuo padre
  • Moviemax: Zambezia, Ma come fa a far tutto?
  • Videa: Snitch, Chef

I prezzi partono da 2.99 per il noleggio di film a definizione standard e 7.99 per l’acquisto, sempre a definizione standard.

Da Google Play gli utenti possono noleggiare o acquistare i film sul dispositivo che preferiscono: computer, telefono o tablet Android. Il meglio dell’intrattenimento è quindi ora disponibile multipiattaforma; una volta acquistato un film sul web, è possibile accedervi istantaneamente da telefono o tablet.

Sono diverse le modalità di accesso, acquisto o noleggio dei contenuti digitali:

  • Attraverso dispositivi Android: è sufficiente accedere allo store Google Play per acquistare film da guardare in streaming immediatamente oppure in un secondo momento, dopo averli scaricati sul proprio dispositivo Android, anche senza una connessione dati. La maggior parte dei contenuti è disponibile per 30 giorni a partire dalla data del noleggio e per 48 ore dall’inizio della visione.
  • Sul Web: Chi si collega da computer può acquistare/noleggiare questi contenuti digitali attraverso la pagina Web di Google Play (play.google.com/store/movies)

Amazon ora seve i propri clienti dal nuovo Centro di Distribuzione di Castel San Giovanni

amazon-il-centro-di-distribuzione-a-castel-san-giovanni-pc

È stato un Kindle Paperwhite, il primo ordine a partire dal nuovo centro di distribuzione di Amazon l’8 ottobre 2013.

Amazon Italia Logistica SRL ha annunciato nel gennaio 2013 l’inizio dei lavori per l’apertura del nuovo centro di distribuzione, situato sempre a Castel San Giovanni, poco distante dallo stesso polo logistico in cui Amazon aveva aperto il primo magazzino nell’ottobre del 2011. La nuova struttura occupa una superficie di 60.000 metri quadrati (equivalente allo spazio occupato da oltre 9 campi da calcio), raddoppiando quindi le dimensioni del precedente centro.

Esprimo grande soddisfazione per l’apertura del nuovo centro di distribuzione di Amazon che va ad affiancare la struttura esistente – commenta Carlo Giovanni Capelli, Sindaco di Castel San Giovanni. “Si tratta di una struttura imponente la cui realizzazione è stata resa possibile grazie anche al contributo dell’Amministrazione comunale di Caste San Giovanni. Il risultato ottenuto accresce la visibilità del nostro territorio, quale realtà logistica tra le più importanti della Regione. È, inoltre, opportuno segnalare l’importanza dell’insediamento anche per l’intera comunità castellana, poiché è in grado di aprire nuovi percorsi di sviluppo e di occupazione per molti giovani del territorio. Pertanto, auspico un buon lavoro e un buon proseguimento dei processi in atto per soddisfacenti risultati”.

In soli due anni dal nostro arrivo a Castel San Giovanni è stata aumentata la selezione e le categorie disponibili per i clienti italiani di Amazon, mantenendo un eccellente servizio. Per continuare ad offrire ai clienti di Amazon spedizioni rapide e affidabili, stiamo ora espandendo la nostra presenza con un’altra struttura, sempre a Castel San Giovanni, con dimensioni raddoppiate rispetto al precedente centro così da velocizzare ancor di più le consegne” ha dichiarato Stefano Perego, Amministratore Delegato di Amazon Logistica Italia Srl, “Ringraziamo le autorità di Castel San Giovanni per il loro supporto, che ci ha permesso di rendere operativo questo centro in soli 8 mesi”.

I primi dipendenti sono già operativi all’interno della struttura di Castel San Giovanni, ma le operazioni di recruiting sono ancora in corso. In totale, saranno fino a 1000 le posizioni disponibili nei prossimi 3 anni, relative a posti sia a tempo indeterminato sia stagionali. Le opportunità di lavoro riguardano ruoli come addetto alla ricezione merci, allo smistamento, all’imballaggio, alla spedizione, e anche posizioni di Teamleader e manageriali.

Il nuovo centro di distribuzione conterrà anche gli articoli di tutte quelle aziende italiane interessate a vendere i loro prodotti attraverso Amazon Marketplace e a spedirli tramite il servizio di logistica Fulfilment by Amazon (FBA), in cui Amazon si occupa di ricevere, stoccare, smistare, imballare e spedire la merce così come di fornire il servizio di assistenza clienti. Amazon Marketplace è la piattaforma per migliaia di aziende per vendere i loro prodotti a milioni di clienti in tutta Europa utilizzando un unico account venditore. Per ulteriori informazioni, consultare l’indirizzo www.amazon.it/marketplace.

56Cube e Digital Magics lanciano Buzzoole, la startup per ottimizzare l’influenza online degli utenti

coverSitoBuzzoole

L’incubatore 56CUBE, nato all’interno di Digital Magics per presidiare il Sud Italia, supporta la nascita della startup digitale campana con un investimento seed di 180.000 €. il finanziamento riguarda Buzzoole, la startup campana che rivoluziona la presenza online degli utenti, ottimizzandola, e identifica in maniera qualitativa, coinvolgendoli, gli influencer di un determinato settore. Per accelerarne lo sviluppo, 56CUBE ha investito in fase seed 180.000 euro nella startup, affiancandola con i propri servizi tecnici, finanziari, di mentorship e di marketing con il sostegno di Digital Magics.

Buzzoole – buzzoole.com – è la prima piattaforma italiana di IEO (influence engine optimization), basata su un algoritmo e una tecnologia innovativi, che permette alle imprese di identificare qualitativamente gli influencer del proprio mercato e, grazie a loro, di generare passaparola su prodotti e servizi, premiandoli con offerte dedicate come sconti, test di prodotti, inviti esclusivi. Grazie alla tecnologia di Buzzoole, le aziende potranno pianificare in totale autonomia campagne di marketing online con budget liberi e flessibili.

Buzzoole è stata premiata da SAP and PoliHub come startup più innovativa in ambito Big Data, Real Time e Predictive Analysis. Buzzoole è stata anche selezionata da Microsoft per il programma di supporto alle startup Bizspark, è arrivata alle finali di importanti contest italiani e internazionali come Next Berlin 2013, Mind the Bridge Accelerator, Web Summit a Dublino, UK-Italy Springboard 2012, 360by360 Competition (in corso).

Diventare una startup di 56CUBE ed entrare all’interno di un network di alto livello, come quello di Digital Magics, rappresenta per noi un momento fondamentale che ci dà la motivazione e gli strumenti per continuare a metterci in gioco ancora di più e affrontare il mercato” – afferma Fabrizio Perrone, Fondatore e CEO di Buzzoole – “Stiamo già lavorando, con il supporto dei due ‘venture incubator’, per lo sviluppo tecnologico e strategico di Buzzoole: a breve rilasceremo la versione beta della nostra piattaforma e stiamo contattando importanti operatori industriali, ma anche piccole e medie imprese, per presentare gli elevati vantaggi competitivi dei nostri servizi”.

Insieme a Digital Magics continuiamo a investire nell’innovazione del Sud Italia, ricevendo centinaia di progetti interessanti ogni mese” – ha dichiarato Gennaro Tesone, CEO di 56CUBE e Partner di Digital Magics – “Abbiamo selezionato per il nostro incubatore una delle startup più promettenti del Mezzogiorno. La scelta di affiancare questi giovani talenti e fondare con loro Buzzoole è dovuta alla business idea innovativa e originale dalla forte componente tecnologica, all’enorme scalabilità a livello internazionale e al team qualificato composto da Fabrizio Perrone, Gennaro Varriale, Luca Pignataro e Luca Camillo”.

Buzzoole è la prima piattaforma italiana di IEO (influence engine optimization) che ottimizza la presenza online degli utenti. Grazie all’algoritmo proprietario sviluppato, Buzzoole permette sia a grandi operatori industriali che a piccole e medie imprese, italiani e internazionali, di identificare qualitativamente gli influencer del proprio mercato, e di generare passaparola su prodotti e servizi attraverso i trendsetter individuati, remunerandoli con offerte dedicate come sconti, test di prodotti, inviti esclusivi. Grazie alla tecnologia di Buzzoole, le aziende potranno pianificare in totale autonomia campagne di buzz marketing con budget liberi e flessibili.

Acquistare con gli occhi si può: anteprima al South Garage di Milano

8559569950_3ed3249a25_o
L’appuntamento per appassionati di moto e semplici curiosi è fissato per il pomeriggio di lunedì 18 novembre al South Garage di Milano, in via Thaon de Revel 3, dove verrà installato un totem multimediale PoliFX di SR Labs

Quella che permette di effettuare delle azioni utilizzando lo sguardo è una particolare tecnologia (eye tracking) che l’italiana SR Labs ha integrato in PoliFX: una soluzione destinata a rivoluzionare il modo di promuovere e vendere prodotti, ma anche di informare il pubblico. Grazie al coinvolgimento attivo delle persone durante l’interazione, è possibile raccogliere una notevole quantità di preziose informazioni oggettive su preferenze e comportamenti d’acquisto del target di riferimento, senza il filtro soggettivo degli addetti alla promozione o alla vendita.

Inoltre, un sistema mobile di data-visualization permetterà di elaborare i dati catturati dal totem PoliFX e di visualizzarli in tempo reale sotto forma di grafici interattivi e renderli disponibili per tutti i device.

La presenza del PoiFX di SR Labs si inquadra nel progetto “Consumatore multicanale forum”, che si rivolge al sistema di imprese del mondo del commercio, turismo e servizi per promuovere l’utilizzo concreto delle soluzioni innovative al servizio del merchant multicanale nel rapporto con un cliente 2.0.

E’ una rivoluzione per i punti di informazione al pubblico, ma anche per il marketing e la vendita: una rivoluzione che ha richiamato l’interesse di molte aziende e musei, tra cui il MUSE di Trento, che ne ha installato uno fin dal giorno dell’apertura lo scorso luglio per insegnare divertendo, facendo scoprire ai visitatori di ogni età, attraverso scenari ludici, che i movimenti oculari possono essere rilevati, registrati e divenire una vera e propria modalità interattiva, grazie alla video-oculografia.

Durante l’ultima fashion-week milanese, PoliFX era presente alle sfilate di John Richmond e di Mila Schön, permettendo agli invitati di giocare con gli occhi ed esplorare immagini, video, campagne pubblicitarie delle collezioni passate e presenti, mentre in occasione del convegno Frontiers of Interaction 2013 i partecipanti potevano documentarsi sul programma e sui relatori.

Centri commerciali, negozi, brand, esposizioni fieristiche, amministrazioni pubbliche o organizzazioni di eventi culturali, sportivi e musicali sono solo alcuni esempi di chi potrebbe usufruire dell’inedito sistema. PoliFX funziona senza un attimo di pausa: quando la situazione lo rende necessario, può essere attivo 24 ore su 24. Inoltre i messaggi e le informazioni arrivano al consumatore con immediatezza ed efficacia, poiché proposti in modo divertente e personalizzato.

PoliFX attira il soggetto presente nel raggio d’azione anche chiamandolo direttamente e invitandolo a interagire usando lo sguardo. Il sofisticato sistema di Eye Tracking lo traccia e identifica esattamente cosa sta osservando, permettendo così alla persona di scegliere con gli occhi fra le varie opzioni proposte e di innescare eventuali ulteriori azioni e meccanismi: per esempio giocare, godersi un filmato, scorrere le caratteristiche e le funzionalità di un prodotto e perfino farsi stampare un codice di sconto per l’acquisto.
Hisense lancia HS-U970 ed entra nel mercato degli smartphone sfidando i Big

Schermata 2013-11-16 alle 12.02.43

Hisense sfida il mercato della telefonia mobile anche nel nostro paese. E lo fa con HS-U970, il primo smatphone già pronto a superare i confini. Questo modello rappresenta una perfetta combinazione tra design e tecnologia al miglior prezzo.

Sottile, elegante e leggero, il nuovo HS-U970 è uno smartphone Dual Sim, dual standby (WCDMA+GSM) con sistema operativo Android 4.2. Nelle sue dimensioni slim, questo modello è dotato di un display 5” touch screen con tecnologia IPS che consente un ottimo livello di visibilità da ogni angolazione dello schermo. HS-U970 non è solo maneggevole ma anche comodo, infatti, grazie un’interfaccia Android e al processore Quad-Core 1.2 GHz, è possibile fruire rapidamente di un ampio catalogo di App, implementabile attraverso la piattaforma Google Play Store.

Lo smartphone di Hisense integra una fotocamera posta sulla parte posteriore da 8 megapixel con LED flash con una resa dell’immagine qualitativamente elevata grazie allo anche allo schermo con risoluzione QHD (960×540 pixel) e una fotocamera frontale. Questo modello ha una capacità di memoria pari a 4Gb, estendibile fino a 32Gb attraverso una scheda micro SD. La una batteria 2000 mAh consente al dispositivo di avere un’autonomia fino a 220 ore in standby (WCDMA) o 430 minuti di conversazione (in modalità GSM).

Con un prezzo al pubblico di euro 199,00, HS-U970 è già disponibile presso i rivenditori specializzati.

Boom del mobile e-coomerce: +255%!

Grafico1_sofm

Se i consumi nei canali offline registrano ancora un calo, pari all’1,5%, segno della congiuntura economica negativa, tuttavia l’eCommerce B2c prosegue nel trend di crescita a doppia cifra: anche quest’anno registra un incremento del 18% rispetto al 2012, pari al 95% rispetto al 2009, che porta le vendite da siti con operatività in Italia a 11,3 miliardi di euro. Anche il valore dell’acquistato online da parte di web shopper italiani aumenta (+15%) grazie anche all’aumento dei compratori online che raggiungono i 14 milioni di unità (erano 12 nel 2012). Alla base della crescita c’è il ruolo sempre più importante giocato dagli Smartphone, che estendono la possibilità di acquisto al di là dell’utilizzo del PC: il mobile commerce registra  così una crescita a tripla cifra, +255%.

È quanto emerge dalla fotografia scattata dall’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm – School of Management del Politecnico di Milano, giunto alla sua undicesima edizione e presentato oggi al campus Bovisa nel convegno dal titolo “Mobile e multicanalità: una svolta per l’eCommerce in Italia?”.

Il 2013 è stato l’anno della crescita impetuosa del Mobile Commerce: gli acquisti tramite Smartphone hanno rappresentato da soli oltre il 20% della crescita annua dell’intero eCommerce e hanno superato complessivamente il mezzo miliardo di euro di transato, a cui va aggiunto il miliardo di euro transato via Tablet: attraverso questi device passa il 12% del mercato eCommerce” ha commentato Alessandro Perego, Responsabile Scientifico Osservatorio B2c Netcomm-Politecnico di Milano. “Parallelamente, le strategie di multicanalità, che prevedono l’utilizzo congiunto e integrato di canale fisico e canale online anche attraverso Smartphone e Tablet, hanno portato molti benefici: maggiore efficacia nel trasferimento delle informazioni grazie all’Infocommerce, incremento nell’efficienza dei processi di punto vendita mediante il “Prenota online e ritira in negozio” e miglioramento del servizio al cliente con l’acquisto online e l’assistenza in-store”.

Crescono così tutti i principali comparti: tra i prodotti, bene l’Abbigliamento che anche quest’anno fa registrare l’incremento più elevato (30%) grazie alla crescita strutturale di alcune Dot Com e dei club online. Ottimi i risultati dell’Informatica ed elettronica di consumo che, trainata dai marketplace e dai grandi retailer cresce del 20% circa rispetto al 2012. Più statica invece la situazione per l’Editoria, musica e audiovisivi (+6%), nonostante le buone performance di alcuni player. Nel Grocery la crescita è dell’11% (pari in valore assoluto a pochi milioni di euro), mentre nell’Arredamento vi è stato un incremento significativo del transato (oggi pari a 70 milioni di euro), grazie al contributo sia dei grandi retailer sia di startup innovative.

Le vendite di servizi continuano a crescere ma sotto la media del mercato: +13% per Turismo e +14% per le Assicurazioni grazie agli operatori del trasporto aereo e dei portali di hotel nel primo caso  e alle prestazioni positive di tutti i principali operatori del mercato (soprattutto compagnie dirette), nel secondo.

“I servizi pesano comunque per il 61% delle vendite”, aggiunge Riccardo Mangiaracina, Responsabile Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano. “Il Turismo raggiunge una quota di mercato nell’eCommerce pari al 43%, le Assicurazioni arrivano al 10%, altri servizi all’8%; e i prodotti, invece conquistano il 39% delle vendite: l’Abbigliamento ottiene una quota pari al 12%, Informatica ed elettronica raggiungono l’11%, l’Editoria  il 3%, Grocery l’1%, altri comparti, incluso il c2c, il 12%.
La situazione italiana si conferma quindi peculiare rispetto a quella dei principali mercati stranieri, dove il peso dei prodotti prevale su quello dei servizi, con valori compresi tra il 65 e l’80%”.

Anche la penetrazione dell’eCommerce sul totale delle vendite retail, pari al 3% nel 2013 in Italia (era 2,6% nel 2012), pone il nostro paese in una posizione di non ancora pieno sviluppo: siamo fanalino di coda tra i paesi Europei e più vicini ai paesi emergenti. Nei paesi maturi più maturi (UK, USA, Corea e Giappone) la penetrazione oscilla tra il 10 e il 14%, mentre in Germania , Francia e Spagna è più bassa: 8,6 e  4,5%. Nei paesi emergenti passa invece dallo 0,5% dell’India al 2,7% della Cina.

Per quanto concerne i tassi i crescita, l’Italia, con un tasso pari al 18%, si pone in linea con i paesi europei: Germania, Francia e Spagna registrano tassi compresi tra il 10 e il 18%, mentre i mercati più maturi ottengono un 10% di incremento annuo e quelli emergenti (Cina, Brasile, Russia, India) oscillano tra il 17% del Brasile e il 33% dell’India.

Se osserviamo i numeri generali di Ecommerce Europe”, commenta Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, “l’intero mercato e-commerce a livello globale si stima abbia un valore pari a 889 miliardi.  Ma la corsa dell’eCommerce non accenna a fermarsi: infatti, ci si aspetta che il mercato europeo raddoppi entro la fine del 2016, guidato da una maggiore fiducia negli acquisti online e da un numero crescente di web shopper. Si stima, inoltre, che il numero di posti di lavoro creati direttamente e indirettamente dal settore e-commerce B2C ammonti a 2 milioni in Europa, una cifra che è destinata a crescere nei prossimi anni”. “Se veniamo poi alle peculiarità del nostro mercato domestico”, aggiunge Roberto Liscia, “dal lato dei consumatori, possiamo osservare alcuni trend interessanti: gli acquirenti online attivi negli ultimi tre mesi hanno superato soglia 14 milioni, con una crescita in due anni del 55% dei web shopper. Di questi, il numero di consumatori che hanno fatto almeno una volta nella vita l’esperienza di acquisto online di prodotti di abbigliamento (inclusi accessori, borse, scarpe) è cresciuto di oltre un milione di unità negli ultimi dodici mesi. In generale, circa il 12% delle transazioni sono originate via App o su siti per dispositivi mobili, mentre per quanto attiene il gradimento dell’esperienza d’acquisto il 90% dei consumatori dà un voto superiore a 7 allo shopping online, ma la percentuale sale al 94% per chi compra online.”

La crescita di transazioni degli web shopper via App e mobile site viene riscontrata anche nella straordinaria crescita del Mobile Commerce, inteso come il valore delle vendite al consumatore finale da parte di merchant con operatività in Italia, mediante mobile site o Applicazioni per Smartphone. Con un incremento del 255%  passa da 144 milioni di euro nel 2012 a 510 milioni di euro nel 2013, pari al 4,5% delle vendite online. Le vendite via mobile si dividono quasi equamente tra prodotti e servizi.
Ad esse si aggiungono le transazioni effettuate via Tablet, pari a un miliardo di euro. Un terzo circa sono effettuate tramite Applicazioni appositamente sviluppate dai merchant, due terzi mediante browsing sul sito di eCommerce.

Price Trends, la funzionalità di KAYAK.it per scoprire tutti i segreti delle top destination Xmas 2013

KAYAK.it_PriceTrends
KAYAK.it, il motore di ricerca che confronta centinaia di siti di viaggio e permette di trovare le migliori offerte per voli, hotel, autonoleggi e vacanze, svela Price Trends, un vero e proprio “termometro” dei prezzi che permette di scoprire il momento migliore per prenotare il proprio volo per il periodo natalizio in arrivo…e non solo!

Gli utenti che sono alla ricerca di un insostituibile strumento per trovare il proprio viaggio ideale ed essere sicuri di avere a portata di click tutte le informazioni per fare la scelta giusta, possono da oggi dormire sonni ancora più tranquilli!
Nell’ottica di offrire agli utenti un’esperienza di ricerca ancor più mirata e immediata, KAYAK ha infatti ideato Price Trends, la nuova funzionalità che consente agli utenti di “prevedere” l’andamento dei costi dei voli per una determinata destinazione.
KAYAK.it è sempre più user friendly anche grazie alle più recenti innovazioni: la nuova interfaccia ultra-minimal e le tab, per un accesso più rapido alle ultime ricerche. Una volta aperta la pagina dei risultati sarà poi possibile affinare la ricerca in base ai numerosi filtri a disposizione degli utenti utilizzando per esempio numero di stelle, prezzo, distanza dal centro o valutazione degli utenti per gli Hotel oppure numero di scali, compagnia aerea, orari, per la ricerca Voli.

Per scoprire subito i vantaggi di Price Trends, basta accedere all’home di KAYAK.it ed effettuare una ricerca per un qualsiasi volo. Insieme ai risultati di ricerca, sulla sinistra della pagina, apparirà il grafico di Price Trends che mostra l’andamento dei prezzi per il volo ricercato e suggerisce all’utente se è il momento di acquistare o se è preferibile aspettare che i prezzi calino. Il suggerimento è accompagnato da un indice di affidabilità espresso in percentuale.

Nel caso l’utente decida di acquistare il volo, potrà scegliere tra decine di opzioni provenienti da oltre 400 compagnie aeree, e in pochi click completare la propria prenotazione.

Nel caso invece in cui il suggerimento di Price Trends sia di aspettare un’offerta migliore, l’utente può utilizzare la funzionalità KAYAK Alert, che permette di ricevere via email e tramite notifiche push tutti gli aggiornamenti sulle migliori offerte della tratta desiderata.
Giorgos Zacharia, Chief Scientist di KAYAK, Responsabile dello sviluppo di Price Trends delinea il “cuore tecnologico” della nuova funzionalità affermando: “Il nostro algoritmo incorpora dati provenienti da diverse fonti e da molteplici provider attraverso l’analisi di oltre un miliardo di query annuali effettuate sui siti KAYAK e sulle applicazioni mobile. La raccolta dati e l’ottimizzazione del nostro algoritmo è per noi un processo continuo, che garantirà un costante miglioramento delle nostre previsioni in termini di accuratezza”.

Le destinazioni più ricercate per Xmas 2013
Price Trends, in vista del periodo natalizio, vi aiuterà ad identificare il momento migliore per prenotare il vostro volo. Dall’analisi dei dati KAYAK.it, ecco le tre macro tendenze per questo natale 2013, relative alle 20 mete più ricercate.

New York e le Capitali europee – Le città più desiderate dagli italiani
È Londra la città più “desiderata” dagli italiani, seguita da New York – la grande Mela che da sempre affascina i viaggiatori di tutto il mondo e la romantica Paris: ecco le destinazioni che sono sempre sul podio delle mete più ricercate.
New Entry tra le mete più ambite, la cosmopolita e frizzante Amsterdam (in quarta posizione): l’indicazione di Price Trend, per la prenotazione di un volo con partenza da Milano verso la capitale dei Paesi Bassi, è “Compra” con “affidabilità 79%” scegliendo una delle molteplici soluzioni di volo a partire da 161€.

Fuga al Caldo – Evergreen del periodo natalizio
Evergreen del periodo natalizio, la fuga verso località “esotiche”, tra spiagge leggendarie, palazzi sontuosi e un’effervescente quotidianità: Bangkok (con volia partire da 866€ e il consiglio “Aspetta” di Price Trends), Dubai, Istanbul (con voli da Milano a partire da 162€) e Miami rientrano tra la le 20 mete più ricercare per sfuggire all’inverno italiano ed europeo.

Natale italiano – Feste in famiglia e capodanno Made in Italy
In classifica troviamo ovviamente anche città italiane come Catania, Palermo o Lamezia Terme, tra le mete più rinomate del ritorno a casa, per passare le feste in famiglia o per un Natale o un capodanno Made in Italy.
Price Trends, per esempio, con un’affidabilità del 79%, consiglia l’acquisto di un volo Milano-Palermo A/R (partenza 24/12 e ritorno 5/01) a partire da 198€, mentre suggerisce di aspettare per volare alle pendici dell’Etna e festeggiare un capodanno immersi nella movida siciliana.

News