Splyce: grafica in stile iOS 7, calcolo automatico dei BPM delle tracce audio, mixaggio automatico – la recensione di iPhoneItalia

Ogni giorno che passa ci avvicina al rilascio della versione pubblica di iOS 7. Come si è potuto vedere già dalle prime “beta”, però, uno degli aspetti che maggiormente innova e caratterizza questa versione del sistema operativo mobile Apple, rispetto alle precedenti, riguarda indubbiamente la nuova grafica. Non a caso si è arrivato a sottolineare come, specie in questa prima fase, una rapida adozione del nuovo stile da parte di app già esistenti o nuove potrà beneficiare alle stesse anche in termini “pubblicitari” e di attrattiva. Detto questo, non c’è dubbio che Splyce, con la sua accattivante grafica “flat” in stile iOS 7, è una di queste.

SplyceVEDI SU APP STORE

Splyce è un’app musicale gratuita la cui bellezza in termini di grafica e design si coglie sin dal primo lancio. Il coloratissimo stile minimalista, con font e pulsanti che richiamano quelli visti in iOS 7, rende l’app decisamente piacevole, anche a prescindere dalle peculiari funzioni offerte.

Detto questo, però, senza lasciarci offuscare dalla bellezza dell’interfaccia, vediamo cosa fa e come funziona Splyce.

Come accennato poco sopra, Splyce è un’app per iOS che promette di offrire un’esperienza musicale completamente nuova, semplicemente selezionando i brani preferiti tra quelli presenti nell’iPhone, ordinandoli tramite le innovative funzioni messe a disposizione dall’app stessa ed avviandone la riproduzione.

Ebbene, se avrete modo di interagire con Splyce, noterete che l’app non si limita a riprodurre la musica, ma offre molto di più, integrando persino funzioni di mixaggio automatico.

L’utente, infatti, potrà selezionare la modalità e il tempo di mix ai quali potrà anche affiancare effetti luminosi e visivi, con risultati che promettono di richiamare quelli che potrebbe ottenere un DJ.

Per poter sfruttare al meglio le funzioni collegate agli effetti luminosi, l’app può anche funzionare insieme all’innovativo sistema di illuminazione “Philips(R) Hue lights”, integrando e sincronizzando automaticamente la musica e gli effetti visivi per offrire un’esperienza ancora più coinvolgente.

Finito il tutorial ci troveremo di fronte alla schermata che consente di selezionare i brani da riprodurre o di accedere alle impostazioni. Invitati dalla scritta “Start – Select your favorite music”, quindi, andremo a cliccare sulla grossa icona posta al centro della interfaccia e dopo un “flip” della schermata potremo scegliere i nostri brani, selezionandoli da una o più playlist già presenti nel nostro iPhone, oppure individuandoli tramite le sezioni “Artist”, “Songs” o “Album”, nelle quali, appunto, vengono raggruppati a seconda dell’artista, visualizzati in ordine alfabetico, oppure tenendo conto dell’album di cui fanno parte. Volendo, comunque, all’interno di ciascuna di queste sezioni, potremo anche eseguire una comoda ricerca testuale.

Splyce2

foto6

Se oltre a voler ascoltare la vostra musica vorrete realmente sfruttare le caratteristiche proprie di Splyce, però, dovrete prendere confidenza con i comandi “nascosti”. Cliccate, quindi, su SPLYCE per selezionare la modalità di mixaggio, per impostare la durata predefinita dei brani o il tempo di mixaggio, per intervenire sulla modalità di auto-ordinamento dei pezzi, sul colore di fondo ed attivare o disattivare gli effetti di luce.

Conclusioni: Splyce è un’app veramente ben fatta, non solo per la splendida interfaccia utente, ma anche per le particolari funzioni offerte. Con essa, quindi, non solo potrete ascoltare la vostra musica preferita ma potrete farlo davvero con un approccio del tutto nuovo.

Pro:

  • Interfaccia utente moderna ed in stile iOS 7
  • Funzioni di selezione e riproduzioni innovative
  • Supporto per il sistema Philips(R) Hue lights
  • Supporto per AirPlay

Contro:

  • Nessuno

Splyce è disponible gratuitamente su App Store.

Musica