Come ritrovare un iPhone con l’app “Trova il mio iPhone”

Apple ha rilasciato la nuova versione di Trova il mio iPhone, applicazione gratuita che consente di trovare la posizione di un iPhone, iPad e MacBook perso o rubato e di effettuare altre operazioni utili in queste malaugurate occasioni. Le novità sono molte e tra tutte spicca la nuova Modalità Smarrito.

Trova il mio iPhone si aggiorna anche dal punto di vista grafico e ora è più simile all’altra applicazione Apple, Trova i miei amici. Abbiamo anche la possibilità di rintracciare tutti i dispositivi sui quali è abilitato il nostro account iCloud.

Con questa nuova versione, fin quando di dispone del servizio relativo abilitato su iCloud per ogni dispositivo, è possibile rintracciarlo facilmente con un altro dispositivo iOS o computer (Mac e PC). Ecco perchè dovete assicurarvi di aver sempre abilitato la funzione Trova il mio iPhone da iCloud, per ogni iDevice in vostro possesso.

Dopo aver installato Trova il mio iPhone su un qualsiasi vostro dispositivo, dovrete inserire il vostri dati account Apple (nome e password): una volta effettuato l’accesso, vedrete subito la lista di tutti i dispositivi collegati allo stesso account e per i quali è stato abilitato Trova il mio iPhone. Logicamente l’applicazione che avete installato serve a rintracciare altri vostri dispositivi andati persi. Per poter attivare la tracciatura, invece, dovete abilitare l’apposita opzione dalle impostazioni di iCloud su iPhone o iPad (Impostazioni > iCloud > Attiva Trova iPhone/iPad).

Ogni dispositivo contenuto all’interno di questa lista si presenta con un pallino affianco: se questo pallino è di colore grigio significa che Trova il mio iPHone non è stato in grado di individuarlo. Le ragioni possono essere molteplici: il dispositivo è stato spento, non è sotto copertura internet o ha la funzione relativa disabilitata.

Se invece tale bolla è di colore verde, allora il dispositivo può essere individuato. Possiamo quindi visualizzare la sua posizione su mappa tramite GPS o triangolazione Wi-Fi (quindi anche un iPad senza GPS può essere individuato), ma possiamo anche sfruttare altre funzioni.

In primo luogo, possiamo far emettere un suono al dispositivo che stiamo cercando, in modo da sentirlo in lontananza o mettere in allerta chi si trova nei suoi paraggi. Anche se il dispositivo in oggetto ha l’audio disattivato, il suono verrà emesso al massimo del volume. Insieme all’effetto sonoro viene inviato anche un messaggio di testo. E’ anche possibile bloccarlo in remoto o addirittura ripristinarlo, in modo che il ladro non possa accedere ai nostri dati. In questo caso, non sarete poi più in grado di ritrovare il dispositivo: si tratta, quindi, di una procedura da fare solo quando siete sicuri di aver perso il vostro iDevice.

In alto a destra possiamo accedere alle impostazioni della mappa e visualizzarla in modalità Standard, Satellite o Ibrida.

La nuova modalità smarrito, disponibile solo sui dispositivi aggiornati ad iOS 6, consente di proteggere, monitorare e comunicare con il dispositivo perso. Una volta attivata la modalità, si dovrà inserire anche un numero di telefono che comparirà come popup sul dispositivo andato perso: chi lo ritrova saprà a chi chiamare.

Nella modalità smarrito possiamo modificare il messaggio in qualsiasi momento e possiamo scegliere di ricevere via e-mail le coordinate di ogni spostamento del dispositivo.

La nuova app Trova il mio iPhone è graficamente migliore e offre una serie di funzioni che possono aiutare a ritrovare un iDevice andato perso. Insomma, è una funzione che dovete attivare assolutamente!

 

 

 

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

Guide