Un brevetto descrive il sistema POF per il riconoscimento di codici a barre ideato da Apple

08 settembre 2011 di Andrea Scrimieri

Secondo quanto riporta Patently Apple, l’azienda Californiana sarebbe al lavoro su un nuovo sistema Point-of-Sale per facilitare la lettura ed il riconoscimento di codici a barre, escludendo così qualsiasi errore da parte dei commessi. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Lo scopo di questo nuovo sistema è quello di risolvere un problema molto diffuso. Attualmente i commessi durante la vendita di un dispositivo, specialmente elettronico, non solo devono scansionarne il codice a barre, ma anche altri codici che trasmettono ad un computer dati come i numeri IMEI e ICCID. La presenza di tutti questi codici potrebbe portare ad errori umani in grado di causare perdite di tempo e di denaro. In base a quanto descritto nel brevetto, tuttavia, il nuovo sistema ideato da Apple potrà riconoscere individualmente i codici a barre ed inviarli al sistema POS nell’ordine giusto, evitando così errori da parte del commesso.

Si legge su Patently Apple:

In seguito all’operazione di scansione, il dispositivo portatile potrebbe identificare il codice associato ai codici a barre dai dati ricevuti. Ad esempio durante l’acquisto di un telefono il pacchetto spesso include un codice UPC, IMEI, ICC ID ed un seriale, tutti codificati sotto forma di codici a barre. Lo scanner potrebbe rilevarli e decodificarli tutti ed il dispositivo portatile potrebbe identificarne ognuno.

Sicuramente un sistema di rilevazione che Apple potrebbe voler utilizzare per la vendita di iPhone ed iPad. Non escludiamo tuttavia la possibilità che possa rappresentare anche la volontà di espandere la propria presenza in nuovi settori commerciali.

[via]

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

  • Martinluterpimp

    Un nuovo brevetto segretissimo dovrebbe anche prevedere la possibilità di scaldare l’acqua non piu col gas ma con la luce riflessa dal vetro posteriore dell’iPhone… Non escludiamo la possibilità che questa nuova e inedita tecnologia, mai vista su uno snartphone sia manifestazione della volontà di apple di espandere la propria presenza nelle fonti di energia alternative o nella termo idraulica….

  • Pingback: Ecco come sarà il barcode brevettato da Apple | Xenicom

  • Raffaele

    Ma non hai nulla di meglio da fare di scrivere commenti senza senso?!!!

  • Fede 44

    Be avra una vita un po vuota xo e divertentissimo ahahah

  • Fede 44

    Be avra una vita un po vuota xo e divertentissimo ahahah

  • Fede 44

    Be avra una vita un po vuota xo e divertentissimo ahahah