Recensione One Plus 3 – TEEECH | VIDEO

28 giugno 2016 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)

È stato attesissimo ed è ora richiestissimo. Ed è tutto normale, perché è esattamente ciò che accade quando un’azienda realizza un telefono davvero completo e interessante praticamente sotto ogni aspetto. Stiamo parlando di One Plus 3, senza dubbio uno dei migliori top di gamma del 2016 che ha davvero poco da invidiare ai vari S7, G5 e P9. Scopriamolo insieme nostra recensione di TEEECH!

One Plus 3 è realizzato in alluminio (e non più in plastica con effetto Sandstone Black) e sposa un design forse un po’ meno originale rispetto al passato, anche se più gradevole. Il telefono è stato, infatti, chiaramente ispirato a quanto fatto vedere da HTC, Huawei e Apple in passato. Pur essendo a tutti gli effetti un phablet, One Plus 3 è spesso solo solo 7,35mm e pesa 158 grammi.

Sulla parte anteriore, oltre allo schermo, troviamo, la fotocamera secondaria, la capsula auricolare, il sensore di prossimità e quello di luminosità ambientale. Più in basso sono situati due tasti a sfioramento (indietro e multitasking) e un tasto fisico a sfioramento, il tasto Home, che include anche un sensore biometrico. La parte superiore del telefono è completamente vuota, mentre in basso troviamo due viti che sigillano la scocca, l’ingresso jack, il microfono, il connettore USB-C e l’altoparlante. Sulla destra del telefono è posizionato l’ingresso per le schede NanoSIM e il tasto di accensione. Sulla sinistra, invece, abbiamo lo switcher a tre livelli per il non-disturbare e il bilanciere del volume. Sul retro troviamo la fotocamera principale accompagnata da un dual-LED Flash e dal logo del brand.

IMG_0442

OnePlus 3 monta uno schermo AMOLED da 5.5 pollici in risoluzione Full HD che restituisce un’ottima riproduzione dei colori, una buona luminosità e un livello di contrasto elevato. Il tutto viene alimentato dall’ottimo Snapdragon 820, un quad core da 2.2 Ghz, accompagnato da una GPU Adreno 530 e da una RAM da 6 GB. La memoria (non espandibile) è una UFS 2.0 da 64 GB.

IMG_0443

Grazie a questa dotazione tecnica, One Plus 3 risulta uno degli smartphone più reattivi e prestanti in circolazione. Non teme quindi il confronto con i più blasonati top di gamma di Samsung, HTC, Sony, LG e Huawei, comportandosi sempre benissimo in ogni circostanza.

IMG_0445

Su One Plus Three troviamo un sensore di impronte davvero velocissimo, forse il più veloce montato su uno smartphone Android. Si tratta, inoltre, di un sensore always-on, quindi non sarà necessario premere il tasto Home però utilizzarlo.

IMG_0449

Il telefono offre la navigazione LTE fino 450 Mbps con possibilità di utilizzare simultaneamente due SIM. Troviamo poi un’antenna WiFi AC dual-band e lo standard Bluetooth 4.2. Non manca nemmeno l’NFC e il supporto all’OTG. Di buona qualità anche l’audio, sia dallo speaker che in chiamata (vivavoce e capsula).

IMG_0447

Poteva peccare proprio sul fronte software il nuovo One Plus Three? Assolutamente no. Infatti su questo smartphone troviamo Android 6.0 Marshmallow personalizzato con l’interfaccia Oxygen OS inversione 3.1.2. La personalizzazione è molto soft e lascia Android quasi in versione stock, aggiungendo però diverse opzioni di personalizzazione è l’interessante schermata Shelf, accessibile dall’estrema sinistra della Home.

IMG_0448

Le fotocamere di One Plus 3 svolgono un ottimo lavoro. Quella principale ha un’apertura pari ad f 2.0 e un sensore da 16 megapixel; gode anche di stabilizzazione ottica dell’immagine. Quella anteriore, invece, è da 8 megapixel. Sia la messa a fuoco che lo scatto sono molto veloci e anche i risultati risultano davvero piacevoli, con qualsiasi condizione di luce. I colori sono natuali, la luminosità è buona e i dettagli sono più che sufficienti.

IMG_0446

Un po’ più sottotono i video che, nonostante possano essere acquisiti anche in 4K, presentano, talvolta, degli artefatti e, nonostante la stabilizzazione sia ottica che software, possono risultare traballanti.

IMG_0441

Nota dolente di One Plus 3 è anche la batteria: è da 3.000 mAh ma si è comunque dimostrata inadeguata a coprire una giornata di utilizzo con un uso medio/intenso dello smartphone. Per fortuna One Plus include un confezione il caricatore Dash Charger che offre una ricarica davvero velocissima dello smartphone.

 

IMG_0444

One Plus 3 può essere ora acquistato direttamente dal sito ufficiale dell’azienda ad un prezzo, davvero irrinunciabile, di 399€. Sempre sul sito potrete anche abbinare allo smartphone delle bellissime custodie realizzate sempre da One Plus.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Mstr.M

    Ma questi telefoni cinesi hanno tutti la stessa scocca o sbaglio?

  • Circoloco

    Credo ti dovresti informare su chi è Foxconn. . .poi, mi puoi spiegare cosa intendi per “telefoni cinesi”.

  • emi

    Strano, avevo letto in un’altra recensione che uno dei punti di forza è la durata della batteria, qui si dice il contrario…

  • Andrea

    Il tasto centrale non a pressione ma solo capacitivo e la ricarica rapida sono cose che mi piacerebbero fossero implementate nel prossimo iPhone. Bello ma se la batteria non dura non è neanche da tenere in considerazione

  • fucilator_3000

    Batteria a livelli di iPhone… Ma è superiore in tutto rispetto ad iPhone

  • Andrea

    Gli iPhone plus sinceramente sono buoni come batteria gli altri iPhone peccano di batteria

  • emi

    non è vero con l’SE ci fai 2 giorni