Una bimba di 12 anni scopre di avere un tumore grazie al suo Apple Watch

Ancora una volta ci troviamo a raccontare storie di Apple Watch che salvano la vita alle persone di qualsiasi età.

Una ragazzina di 12 anni è riuscita a scoprire un cancro prima che fosse troppo tardi grazie alle notifiche sulla frequenza cardiaca dell’Apple Watch.

LEGGI ANCHE: Come attivare e utilizzare ECG su Apple Watch

La dodicenne Imani Miles e sua madre Jessica Kitchen vedono ora l’Apple Watch come qualcosa di più di un semplice accessorio tecnologico. La madre racconta che l’Apple Watch di Imani ha improvvisamente iniziato a segnalarle una frequenza cardiaca anomala. “Era davvero strano, perché non era mai successo prima. Continuava a suonare“, ha detto la madre.

In seguito ai continui avvisi, Kitchen ha quindi deciso di portare la figlia in ospedale. Lì, Imani ha dovuto affrontare un intervento chirurgico per curare l’appendicite, ma la storia non è finita qui.

I medici hanno notato un tumore nell’appendice, un evento che si vede raramente nei bambini. Dopo ulteriori esami, si è scoperto che il cancro si era già diffuso in altre parti del corpo di Imani. Dopo pochi giorni, la bambina ha dovuto subire un altro intervento chirurgico per rimuovere il cancro, ma per fortuna tutto è andato bene.

Kitchen ha raccontato che probabilmente sarebbe passato molto più  tempo prima di portare Imani in ospedale se non fosse stato per gli avvisi dell’Apple Watch. Tuttavia, questa attesa più lunga avrebbe potuto essere fatale per la bambina. “Se non avesse avuto quell’orologio, sarebbe potuta andare molto peggio“, ha raccontato la madre.

Ovviamente, gli indossabili da soli non fanno miracoli, ma la combinazione tra i dati che vengono condivisi e l’attenzione dell’utente può davvero salvare vite nei casi più complessi.

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo

News