Trasferire le chat WhatsApp da Android ad iPhone ora è possibile con “Passa ad iOS” di Apple

Il trasferimento dei dati sarà possibile durante la fase di configurazione di un nuovo iPhone.

Il trasferimento delle chat di WhatsApp da Android ad iPhone è ora possibile senza ricorrere a programmi di terze parti. Apple e WhatsApp hanno infatti ufficializzato che sarà possibile trasferire i propri dati utilizzando l’app “Passa ad iOS“.

WhatsApp ha comunicato che da oggi offrirà – per il momento in Beta – la possibilità di trasferire la cronologia della chat e i file multimediali da Android ad iPhone utilizzando l’app “Passa ad iOS” di Apple. Si tratta della prima cooperazione ufficiale tra WhatsApp ed Apple per consentire di importare lo storico di WhatsApp per Android senza ricorrere a programmi di terze parti. Al momento questa possibilità non viene offerta agli utenti che passano ad iPhone ad Android.

Essendo necessaria l’app “Passa ad iOS”, il trasferimento dei contenuti WhatsApp potrà avvenire unicamente durante la prima configurazione di un nuovo iPhone. Pertanto se avete già configurato un iPhone, dovrete ripristinarlo e quindi importare i dati di WhatsApp durante il primo riavvio del dispositivo.

Trasferire i dati WhatsApp da Android ad iPhone con “Passa ad iOS”

Per iniziare servirà scaricare, sullo smartphone Android, l’applicazione “Passa ad iOS” realizzata da Apple (download). A questo punto basterà aprirla sul dispositivo Android e cliccare su “Continua”, quindi su “Accetta”. Ora bisognerà iniziare la configurazione del nuovo iPhone (o di un iPhone appena ripristinato) inserendo lingua, zona e cliccando su “Configura manualmente”.

Potremo scegliere di completare il primo riconoscimento con il Face ID e creare un codice di sblocco, altrimenti potremo rimandare ad un secondo momento questa operazione. In ogni caso, come prossimo passaggio verremo indirizzati sulla pagina “App e dati” da cui potremo scegliere di migrare i dati dal precedente smartphone Android (“Migra i dati da Android“). Toccando lo specifico pulsante e dopo aver premuto su “Continua” verrà mostrato, su iPhone, un codice a sei cifre. Dovremo inserire questo codice sul dispositivo Android, all’interno dell’app “Passa ad iOS”. Sul dispositivo Android premiamo quindi su “Continua” ed inseriamo il codice a sei cifre.

Dopo pochi istanti verrà stabilita una connessione peer-to-peer via WiFi tra il nuovo iPhone e il vecchio smartphone Android. Fino a qui la configurazione segue i tradizionali passaggi già possibili fino ad oggi in “Passa ad iOS”. La differenza rispetto al passato è che ora tutti gli utenti che avranno aggiornato ad una versione WhatsApp di Android e avranno sull’iPhone di destinazione iOS 15.5 potranno selezionare anche l’opzione per migrare i dati di WhatsApp. La migrazione avverrà insieme a quella dei messaggi, dei contatti, del calendario, dell’account Google, del rullino foto e delle impostazioni di visualizzazione e accessibilità.

Quanto dura la migrazione con “Passa ad iOS”?

Non è possibile stimare dei tempi di riferimento per il trasferimento di tutti i dati – inclusi quelli di WhatsApp – da Android ad iPhone. Questo tempo varia, infatti, dal numero di chat, gruppi e file multimediali presenti sullo smartphone Android. Più ne dovranno essere trasferiti, più il processo richiederà del tempo. Inoltre il tempo necessario potrebbe cambiare anche in base al numero (e al peso) degli altri elementi da migrare, come ad esempio foto e video presenti sullo smartphone Android, nel caso in cui migrerete anche questi.

Per un tutorial più completo su come utilizzare l’app “Passa ad iOS” per trasferire tutti i dati da Android ad iOS, vi consigliamo di dare uno sguardo a questo articolo.

Quando arriva l’aggiornamento e su quali dispositivi?

Attualmente questa nuova funzionalità verrà distribuita in beta agli utenti iscritti al programma di test di WhatsApp su Android. Nelle prossime settimane dovrebbe essere resa disponibile per tutti gli utenti. Bisognerà scaricare l’aggiornamento di WhatsApp che abilita questo trasferimento e assicurarsi che su iPhone sia presente iOS 15.5 o successivi aggiornamenti. La richiesta minima in termini di aggiornamento software taglia fuori, in sostanza, gli iPhone 6 e precedenti.

Apple iPhone 14 Plus in pre-ordine su

News