Pagamenti alternativi su App Store, Apple si oppone alla decisione della Russia

Apple ha deciso di affrontare una causa in Russia contro l'obbligo di attivare pagamenti alternativi su App Store.

Apple si è opposta alla decisione del FAS, l’ente federale antimonopolio della Russia, che ha richiesto di attivare sistemi di pagamento alternativi su App Store.

app store

 

Nel mese di agosto, il FAS ha chiesto ad Apple di consentire agli sviluppatori di suggerire agli utenti modalità di pagamento alternative, senza l’obbligo di dover usare esclusivamente il sistema di acquisti in-app di Apple. In quel frangente, il FAS aveva concesso ad Apple fino al 30 settembre per conformarsi alla direttiva, o l’azienda avrebbe dovuto pagare sanzioni in base alle sue entrate in Russia.

Nel mese di ottobre, il regolare ha quindi avviato una causa antitrust contro Apple per non conformità alle sue decisioni, ma ora l’azienda dice di aver apportato alcune modifiche allo store e chiede una revisione giudiziaria rispetto all’avvertimento del FAS.

Apple sta quindi contestando la richiesta portando il FAS in tribunale e ora starà ai giudici prendere una decisione.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News