Apple apre la strada ad un futuro senza password

L'ecosistema Apple potrebbe presto regalarci un futuro digitale senza password. Ecco come.

Apple sta lavorando per un futuro senza password grazie alla nuova funzione “Passkey” del portachiavi iCloud, presentata in anteprima durante la WWDC 2021.

passkey apple

In una sessione per gli sviluppatori della WWDC chiamata “Move beyond passwords“, Apple ha mostrato una nuova funzionalità chiamata “passkey nel portachiavi iCloud“. La funzione è disponibile in fase di test su iOS 15 e macOS Monterey, ma non è ancora pronta per il rilascio completo.

Essenzialmente, le passkey sono coppie di chiavi private e pubbliche basate sullo standard WebAuthn. Funzionano fondamentalmente come una chiave di sicurezza hardware, ma sono archiviati in modo sicuro nel portachiavi iCloud.

Ciò significa che gli utenti non dovranno portare con sé chiavi hardware: il loro iPhone, iPad o Mac conterrà le passkey. Inoltre, le passkey verranno sincronizzate su vari dispositivi, il che significa che saranno recuperabili anche se un utente perde tutti i propri dispositivi. Rispetto alle password tradizionali, queste passkey offrono una serie di vantaggi in termini di sicurezza, visto che non sono scovabili, non possono essere riutilizzate tra i servizi e non sono vulnerabili a phishing o violazioni dei dati.

Per gli utenti, le passkey offriranno un’alternativa facile e sicura alle password. Una volta implementate, tutto ciò che un utente dovrà fare è autenticarsi con Face ID per accedere. Le passkey nel portachiavi iCloud sarebbero utilizzabili ovunque sia supportato WebAuthn, che attualmente funziona nei browser e nelle app sulle piattaforme Apple, ma mancano ancora alcuni anni alla piena adozione dello standard.

Come accennato in precedenza, l’inclusione delle passkey in iOS 15 e macOS Monterey è solo per consentire agli sviluppatori di effettuare i primi test, visto che non si tratta di una funzionalità che verrà integrata fin da subito per gli utenti finali. Apple afferma che testare la funzionalità nelle app e nei flussi di lavoro esistenti è solo il primo passo di uno “sforzo pluriennale nella sostituzione delle password“.

Sebbene gli utenti non saranno in grado di utilizzare immediatamente le passkey, Apple dispone di una suite di altre funzionalità di sicurezza e privacy in iOS 15 e macOS Monterey, che includono un nuovo autenticatore integrato per gli accessi a due fattori, una funzione di inoltro privato che crittografa il traffico web e nasconde l’indirizzo IP di un utente e una funzione che consentirà agli utenti di creare indirizzi e-mail proxy.

iPhone 12 in sconto su

News