WhatsApp, cosa succede se non accettiamo i nuovi termini contrattuali?

Che cosa succede se non accettiamo i nuovi termini contrattuali di WhatsApp? Ecco quale procedura sarà applicata al nostro account.

La nuova informativa sulla privacy di WhatsApp, annunciata a Gennaio 2021, ha scatenato non poche preoccupazioni da parte degli utenti. La grande confusione ha spinto l’azienda a posticipare l’entrata in vigore dei nuovi termini contrattuali.

account WhatsApp su più dispositivi

L’azienda ha fissato come data inderogabile il giorno 15 maggio 2021, la vera e propria deadline entro la quale gli utenti dovranno scegliere se accettare o meno le nuove condizioni contrattuali imposte dall’azienda.

Cosa accade in caso di mancata accettazione?

Lo ha spiegato la stessa società all’interno di una pagina di supporto sul proprio sito web. Diamo insieme uno sguardo al documento per capire nel dettaglio cosa accadrà dopo tale data.

whatsapp

Per darti tempo sufficiente a esaminare le modifiche secondo i tuoi ritmi, abbiamo esteso la data di validità al 15 maggio. Se non hai accettato entro tale termine, WhatsApp non eliminerà il tuo account. Tuttavia, non avrai la piena funzionalità di WhatsApp finché non accetti. Per un breve periodo, sarai in grado di ricevere chiamate e notifiche, ma non sarai in grado di leggere o inviare messaggi dall’app.

Tale paragrafo conferma in buona sostanza la mail pubblicata alcuni giorni fa da TechCrunch. Come sottolineato da WhatsApp nel passaggio successivo, gli utenti avranno modo di accettare la nuova informativa anche successivamente. Va tuttavia tenuto presente che allo scadere dei termini l’azienda applicherà la procedura prevista per gli utenti inattivi.

whatsapp inattività

Cosa significa?

Come si evince dalla pagina di supporto dedicata, gli account inattivi vengono eliminati dopo 120 giorni di inattività. Per un breve periodo sarete insomma in grado di ricevere chiamate e notifiche ma non potrete leggere o inviare messaggi dall’app. Gli account inattivi vengono generalmente eliminati dopo 120 giorni di inattività.

whatsapp

Ricordiamo tuttavia che gli utenti residenti nell’Unione Europea sono tutelati dal GDPR, il quale vieta variazioni unilaterali dei termini contrattuali a scopi di marketing e profilazione pubblicitaria se queste coinvolgono dati sensibili dell’utente. L’azienda sta cercando da alcuni giorni di rendere l’utente maggiormente consapevole delle modifiche apportate dai nuovi termini contrattuali, utilizzando gli stati dell’applicazione per dare risalto ai punti focali. Tra le novità ritroviamo anche alcuni cambiamenti riguardanti la gestione delle conversazioni per le aziende che usano WhatsApp Business , che potranno utilizzare i dati a scopo di marketing anche tramite inserzioni su Facebook.

Basterà questo per convincere gli utenti che sono già migrati in massa verso altre piattaforme come Telegram e Signal? Non ci resta che attendere il 15 maggio per scoprirlo.

iPhone 12 in sconto su

News