Siri, come modificare il servizio musicale predefinito

In questa nuovo articolo vi mostriamo come è possibile modificare il servizio musicale predefinito per le richieste a Siri, utilizzando ad esempio Spotify.

Vi siete domandati come poter chiedere a Siri di riprodurre brani musicali utilizzando Spotify o altri servizi in modo predefinito? Con iOS 14.5 arriva una nuova funzionalità tanto attesa che coinvolge proprio l’assistente vocale Siri e le nostre richieste di carattere musicale. Grazie al nuovo aggiornamento di iOS sarà possibile modificare il servizio musicale predefinito per le nostre richieste.

Siri iOS 14

Questa nuova funzionalità è emersa nel corso dei primi test sulla nuova beta 1 di iOS 14.5 e potrebbe quindi essere passibile di modifiche. Fino ad oggi le richieste a Siri potevano essere esaudite con altri servizi unicamente specificando il servizio nella richiesta, una scelta che di fatto ha sempre spinto l’utenza Apple ad abbracciare Apple Music per una questione di massima integrazione. Al fine tuttavia di favorire la concorrenza tra servizi, l’azienda di Cupertino ha deciso di aprire il proprio assistente anche a servizi terzi.

Al momento vi segnaliamo che questa funzionalità non risulta pienamente operativa, trattandosi appunto di una funzionalità in fase beta. Per poter modificare il servizio di default occorre infatti pronunciare specifiche frasi, che non sempre innescano l’effetto richiesto. Dopo vari test, siamo riusciti a ottenere l’effetto desiderato solamente chiedendo a Siri ‘Riproduci un brano dei Metallica su Scrivania‘ (nel nostro caso specifico Scrivania corrisponde ad HomePod). Il nostro iPhone ci ha quindi proposto di selezionare il servizio da utilizzare come predefinito mediante questa schermata.

Siri Musica Spotify

Una volta selezionato il servizio, Siri utilizzerà sempre quel servizio per riprodurre i brani da noi richiesti. Quest’ultimo punto non si è dimostrato tuttavia sempre vero, ma è facile che sia semplicemente un problema relativo alla beta che sarà corretto nelle prossime release.

Grazie a questa nuova funzionalità non sarete quindi più vincolati ad Apple Music per tutte le richieste di carattere musicale. Siete contenti di questa nuova funzionalità? Fatecelo sapere nei commenti.

iPhone 12 (64GB) in offerta su

Guide