Gli iPhone 12 fanno aumentare l’inquinamento in Cina?

Gli analisti di Morgan Stanley ritengono che l'aumento dell'inquinamento a Zhengzhou in Cina sia stato causato dalla produzione degli iPhone 12.

L’inquinamento atmosferico in Cina è aumentato sensibilmente a Zhengzhou, conosciuta anche come “la città dell’iPhone“, in concomitanza con la produzione dei nuovi smartphone Apple.

inquinamento cina apple

Diversi analisti affermano che l’aumento dell’inquinamento a Zhengzhou può essere direttamente collegato alla produzione di iPhone 12, cresciuta sensibilmente nelle ultime settimane.

Zhengzhou è la sede di uno dei più grandi stabilimenti Foxconn in Cina, lì dove vengono assemblati e prodotti la gran parte degli iPhone 12 che stanno raggiungendo gli store e le case di tutto il mondo. L’aumento dell’inquinamento atmosferico in questa città è coinciso proprio con la produzione di massa dei nuovi smartphone Apple.

Situazioni simili si sono verificate anche a Shenzhen e Chengdu, sedi di altri importanti stabilimenti di produzione legati agli iPhone.

Utilizzando i dati sulla qualità dell’aria da una piattaforma senza scopo di lucro che raccoglie e pubblica queste informazioni in Cina, monitoriamo i livelli di biossido di azoto (controllando la temperatura, l’umidità, il vento, ecc.) in aumento in quattro città cinesi dove i partner manifatturieri di Apple hanno una grande presenza.

Il biossido di azoto rilasciato nell’atmosfera può formare piogge acide, oltre a ridurre i raccolti agricoli. Può anche essere dannoso per la salute, causando infiammazione delle vie aeree e aggravamento dell’asma. Apple sta tentando di contrastare questo problema incoraggiando i suoi fornitori a passare alle energie rinnovabili attraverso un’iniziativa nota come China Clean Energy Fund e fornendo aiuti finanziari e logistici, ma è probabile che il progetto richieda diversi anni per avere pieno effetto.

iPhone 12 (64GB) in offerta su

News