Apple ha già svelato il processore A14 Bionic degli iPhone 12

Con l'iPad Air, Apple ha introdotto il nuovo processore A14 Bionic che vedremo anche su iPhone 12.

Per la prima volta, un nuovo processore della serie Ax di Apple fa il suo esordio prima su iPad che su iPhone, a causa dei problemi legati alla pandemia di COVID-19 che hanno costretto Apple a ritardare il lancio dei nuovi smartphone.

apple a14

Il nuovo chip A14 Bionic è il primo del settore mobile realizzato con processo a 5 nanometri, grazie al quale viene garantito un aumento di quasi il 40% dei transistor all’interno del chip per un totale di 11,8 miliardi. Il vantaggio si traduce in aumento delle prestazioni senza sacrificare l’efficienza energetica.

Oggi siamo entusiasti di introdurre un iPad Air completamente riprogettato e nettamente più potente con A14 Bionic, il chip Apple più evoluto di sempre,” ha dichiarato Greg Joswiak, Senior Vice President of Worldwide Marketing di Apple. “Con il suo splendido e innovativo design all-screen, un display Liquid Retina più grande da 10,9″, Touch ID di ultima generazione e un netto incremento delle prestazioni grazie al chip A14 Bionic, il nuovo iPad Air offre ai clienti potenti funzioni professionali ad un prezzo ancora più accessibile. Grazie agli importanti aggiornamenti introdotti quest’anno per iPad Pro e per iPad di ottava generazione, e alle nuove funzioni di iPadOS 14, possiamo contare sulla famiglia iPad più completa di sempre, in grado di offrire ai nostri clienti ancora più modi per arricchire le loro vite ogni giorno.

Inoltre, il nuovo processore offre un design a sei core con prestazioni della CPU migliorate del 40%, quattro core GPU per prestazioni grafiche fino al 30% superiori e un neural engine a 16 core. Queste specifiche consentono al chip A14 Bionic di offrire una grafica di classe console, di gestire più stream di video 4K e di eseguire fino a 11 trilioni di operazioni al secondo per il riconoscimento delle immagini, l’apprendimento del linguaggio naturale e l’analisi dei movimenti. Il chip A14 Bionic include inoltre nella CPU acceleratori di apprendimento automatico di seconda generazione, permettendo calcoli di machine learning 10 volte più veloci

A conti fatti, e in attesa dei primi benchmark, il chip A14 Bionic dovrebbe essere circa il 16% più veloce del chip A 13 degli iPhone 11. Applicando gli stessi calcoli, la GPU avrà un aumento di potenza dell’8,3%.

Gran parte di queste novità potranno servire per future implementazioni nel campo della realtà aumentata.

News