Apple Glass: postremo manipolare gli oggetti virtuali nel mondo reale?

Gli Apple Glass potrebbero ancora sembrare un prodotto futuristico, ma dai brevetti emersi sembra che Apple ci stia lavorando davvero duramente.

Torniamo a parlare di Apple Glass e delle tecnologie attualmente in fase di studio da parte di Apple. L’azienda di Cupertino starebbe tentando di non limitare l’utente a gesti fisici fissi o controlli touch, per consentire di manipolare qualsiasi oggetto virtuale nel mondo reale.

Apple Glass

Attualmente, tramite la realtà aumentata e quella che Apple chiama Mixed Reality (MR) possiamo vedere un dispositivo Apple sulla nostra scrivania, come ad esempio il recente iPad Pro, ma non possiamo in alcun modo interagire con esso. L’obiettivo di Apple, che viene fuori dal nuovo brevetto depositato a gennaio 2020, è proprio quello di poter interagire con un oggetto virtuale all’interno del mondo reale.

Ma come si potrebbe arrivare a questo risultato? Praticamente si potrebbe utilizzare un oggetto reale e tramite gli Apple Glass manipolarlo e “trasformarlo” nell’oggetto virtuale, rendendo possibile interagire con esso.

In pratica, se terremo in mano un dispositivo rettangolare, il sistema AR/MR sarà in grado di dirci dove si trova, che orientamento ha, che faccia è rivolta verso l’alto e così via. Inoltre, sarà in grado di rilevare l’utente lo sposta o lo gira, il che significa che il sistema sa esattamente dove sovrapporre l’immagine AR.

Si tratta di una soluzione davvero interessante, che potrebbe in parte risolvere il problema riguardante la possibilità di interagire con gli oggetti virtuali che gli Apple Glass potranno mostrarci “a schermo”.

Brevetti