Apple brevetta gli AirPods a conduzione ossea

La conduzione ossea potrebbe essere il futuro delle cuffie Apple, almeno stando ad un nuovo brevetto pubblicato oggi dall'azienda.

Un nuovo brevetto pubblicato da Apple riguarda un sistema audio ibrido “combinato” che utilizza la tecnologia di conduzione ossea.

airpods osseo

Nel brevetto, Apple parla esplicitamente di un dispositivo audio che cerca di superare i problemi solitamente associati alla conduzione ossea. La tecnologia di conduzione ossea consente agli utenti di ascoltare il suono senza auricolari, trasmettendo vibrazioni in punti specifici del cranio di un utente così da raggiungere l’orecchio. Mentre sul mercato esistono già alcuni dispositivi audio a conduzione ossea, la loro qualità non è delle migliori.

La conduzione ossea funziona meglio a frequenze più basse, con una qualità audio che peggiora a frequenze più alte e con alcuni utenti che potrebbero trovare scomodi i contatti alla testa necessari per sfruttare questo sistema. La conduzione ossea brevettata da Apple è unica perché viene combinata con la normale trasmissione del suono basata sull’aria, allo scopo di superare gli inconvenienti di altri sistemi a conduzione ossea.

Apple spiega che i segnali audio potrebbero essere filtrati e compressi in tre categorie: componenti ad alta frequenza, componenti a media frequenza e componenti a bassa frequenza. Un segnale combinato dei componenti a bassa e media frequenza verrebbe trasmesso attraverso il cranio dell’utente sfruttando la conduzione ossea, ma il componente ad alta frequenza, che altrimenti sarebbe inefficace sfruttando questo sistema, verrebbe inviato attraverso l’aria. Il brevetto suggerisce che il sistema di conduzione dell’aria necessario in questa configurazione sarebbe costruito in modo tale da non bloccare il condotto uditivo. Il sistema ibrido di Apple combina quindi i vantaggi della conduzione audio sia ossea che aerea.

Sarà questo il futuro delle cuffie Apple?

Brevetti