Lo schermo degli iPhone in AR sugli Apple Glass per proteggere la tua privacy

In linea con la grande attenzione per la privacy, un nuovo brevetto Apple limita la visione dello schermo di un iPhone solo a chi indossa gli Apple Glass.

In futuro, gli iPhone potrebbero integrare una funzione di privacy che permetterà di visualizzare lo schermo tramite realtà aumentata, ma solo a chi indossa gli Apple Glass associati.

apple glass

Apple sta quindi lavorando per sfruttare la tecnologia AR anche nell’ambito della privacy, così da proteggere al meglio i dati degli utenti. Il nuovo brevetto prevede che lo schermo dell’iPhone venga proiettato in realtà aumentata solo a chi indossa gli Apple Glass associati e solo dopo aver effettuato la necessaria autenticazione. In pratica, nessuno potrà sbirciare sullo schermo dello smartphone, nemmeno quando questo è distante dal proprietario. Sarà poi il legittimo proprietario a scegliere se e quando disattivare questa impostazione e riattivare lo schermo dell’iPhone.

Nell’esempio evidenziato da Apple nel brevetto, l’utente non deve far altro che indossare i suoi Apple Glass e guardare lo schermo dell’iPhone per farlo apparire in realtà aumentata, proprio se come fosse un normale display attivato su quel dispositivo. Chi non indossa gli occhiali non vedrà altro che uno schermo nero.

Sarà anche possibile interagire sullo schermo tramite realtà aumentata, anche se questa pratica potrebbe apparire strana a chi osserva. Vedere qualcuno che interagisce con uno schermo “spento” non è cosa da tutti i giorni.

Ovviamente si tratta solo di un brevetto e, tra l’altro, non esistono modelli di Apple Glass, il cui lancio è previsto tra il 2021 e il 2022.

Brevetti