Bloomberg: iPhone 12 in autunno, ma i futuri prodotti Apple potrebbero subire ritardi

Gli iPhone 12 saranno lanciati in tempo e senza ritardi, mentre potrebbero esserci problemi per i futuri dispositivi Apple.

Secondo Bloomberg, gli iPhone 5G saranno lanciati in autunno come da previsioni, malgrado l’epidemia di coronavirus che sta colpendo tutto il mondo. I problemi, invece, potrebbero riguardare i futuri prodotti pianificati da Apple.

iphone 12

Bloomberg conferma che la produzione in Cina sta tornando alla normalità e questo consentirà ai vari fornitori Apple di consegnare gli ordini come da previsioni. Questo significa che Apple rispetterà il suo programma e riuscirà a lanciare gli iPhone 5G in autunno, tra fine settembre e inizio ottobre, anche perché la produzione di massa inizierà solo in estate.

Foxconn ha riaperto da poco tutte le sue strutture, ma grazie ad un programma di premi e bonus ha già assunto la forza lavoro necessaria per consegnare in tempo tutti gli ordinativi legati ai prossimi iPhone. Inoltre, Foxconn sta investendo sempre di più per diversificare la produzione e creare nuovi stabilimenti in India e Vietnam.

Il report di Bloomberg, tra le fonti più affidabili quando si parla di Apple, in parte smentisce le voci delle ultime settimane che parlavano di iPhone 5G lanciati con uno o due mesi di ritardo proprio a causa dei ritardi di produzione causati dall’epidemia di coronavirus.

Apple dovrebbe rilasciare quattro iPhone 12 (nome non ancora ufficiale): un modello da 5,4 pollici, due versioni da 6,1 pollici e un modello da 6,7 pollici. Tutti i dispositivi monteranno un display OLED e supporteranno il 5G. I modelli di fascia più alta saranno uno dei due da 6,1 pollici e i modelli da 6,7 ​​pollici, che includeranno una tripla camera posteriore e in aggiunta un sensore 3D (in stile scanner LiDAR già visto su iPad Pro 2020).

I ritardi, aggiunge Bloomberg, potrebbe invece riguardare i futuri dispositivi Apple, molti dei quali sono legati a componenti non ancora pronti, realizzati da aziende di tutto il mondo. Il fatto che molti di questi fornitori fuori dalla Cina siano fermi potrebbe provocare ritardi di mesi nel lancio dei device Apple previsti tra fine anno e inizio 2021.

News