Apple brevetta una nuova tecnologia per l’auto del futuro

Apple ha brevettato un particolare dispositivo in grado di cambiare il modo in cui interagiremo con le nostre auto.

Un nuovo brevetto Apple rivela diverse funzioni molto interessanti pensate per le auto del futuro, ma non solo. Tante le opzioni disponibili.

brevetto auto apple

Il brevetto in questione si riferisce a un dispositivo elettronico in grado di ricevere input touch e vocali, montato sul cruscotto della vettura. Le funzioni possibili includono anche la navigazione avanzata, che può essere calcolata diversamente in caso di ritardo con l’invio automatico di un messaggio agli altri membri di una eventuale riunione.

Vari esempi elencati da Apple si riferiscono a un dispositivo elettronico in grado di ricevere input touch su una superficie sensibile al tocco, ma anche di ricevere comandi vocali. Questo dispositivo può essere montato sul cruscotto di un’auto per essere utilizzato durante la guida. Il dispositivo elettronico può fornire contenuti informativi, contenuti di intrattenimento, navigazione e funzionalità di comunicazione, in modo tale da ridurre al minimo l’interazione dell’utente, offrendo così un’esperienza di guida sicura. Questo può essere realizzato eseguendo attività e presentando contenuti automaticamente, senza la necessità di intervento da parte dell’utente. In quei casi in cui bisogna intervenire manualmente, il guidatore può impartire comandi vocali o sfruttare la superficie touch.

Il tutto verrebbe gestito tramite un’interfaccia molto intuitiva e pensata proprio per l’utilizzo in auto. Il dispositivo potrebbe essere anche programmato per eseguire attività o avviare applicazioni in base a informazioni sensoriali, provenienti sia dal dispositivo che dall’auto stessa, come ad esempio eseguire una determinata attività quando si avvia il motore. Allo stesso modo, può essere programmato per richiamare determinate attività e applicazioni in base alla posizione dell’utente, rilevata dal GPS.

Il dispositivo potrebbe monitorare le informazioni sulla posizione, apprendere le destinazioni più visitate e darne priorità durante la navigazione. Potrebbe anche associare queste informazioni a determinate ore del giorno, ad esempio se sali in macchina tutti i giorni alle 8 del mattino e vai al lavoro, riceverai un suggerimento per quel percorso.

Una caratteristica molto interessante è il controllo dell’audio. Secondo il brevetto, il sistema potrebbe avviare le clip audio in base alla durata calcolata del viaggio, curando una playlist entro una determinata soglia (ad esempio un minuto) della durata totale del percorso. Se metti in pausa o salti una traccia, l’audio può essere riorganizzato in modo dinamico per adattarsi al tempo di percorrenza. Se la musica non fa per te, il sistema può generare clip audio da articoli di notizie testuali e leggerle mentre guidi.

Il sistema può anche monitorare il traffico lungo il percorso. Se sei in ritardo per un appuntamento presente nel tuo calendario, sullo schermo comparirà un avviso. Puoi quindi chiudere quell’avviso oppure inviare un messaggio a chiunque partecipi a quell’evento nel tuo calendario, avvisando che sarai in ritardo.

Un brevetto davvero interessante. Sarà mai prodotto un dispositivo simile?

Brevetti