Arlo Ultra, la videosorveglianza in 4K – RECENSIONE

La recensione completa di Arlo Ultra 4K, uno dei migliori sistemi di videosorveglianza compatibili con iPhone.

Abbiamo provato Arlo Ultra 4K, l’ultimo sistema di videosorveglianza di un’azienda come Arlo che da anni propone accessori di questo tipo perfettamente compatibili con iPhone.

All’interno della confezione di colore bianco, opportunamente protetti da un ulteriore scatola verde con logo Arlo, troviamo: la telecamera Ultra 4K, 1 batteria ricaricabile, 1 adattatore, 1 cavo di ricarica magnetico, 1 cavo Ethernet, il kit di supporto a parete, 1 set di viti per il montaggio a parete, 1 adesivo che avvisa gli estranei della presenza di un sistema di videosorveglianza, il manuale e la stazione base SmartHub.

Arlo Ultra è un sistema video 4K HDR avanzato con visione notturna a colori, set-up a distanza, campo visivo panoramico a 180 gradi, luce integrata, audio bidirezionale e un sistema di cancellazione avanzata del rumore. Si tratta di uno dei più avanzati sistemi di sicurezza presenti sul mercato, tra l’altro perfettamente ottimizzato per iPhone.

In passato abbiamo già recensito diverse telecamere di sicurezza Arlo, tutte promosse a pieni voti. Arlo Ultra fa un ulteriore passo in avanti e offre anche un design totalmente nuovo.

Design e caratteristiche

Arlo Ultra può essere utilizzata sia all’interno di un’abitazione che all’esterno, visto che è realizzata con materiali resistenti all’acqua, al vento e alla polvere. Inoltre, è integrato un faretto che si illumina quando vengono rilevati dei movimenti.

Il design è più moderno dei precedenti modelli, con forme arrotondate e adatte a qualsiasi tipo di ambiente. Come sempre, Alro ha scelto il colore bianco per la scocca e il nero per il frontale o dove è montato l’obiettivo. Le dimensioni sono di 8,9 x 5,2 x 7,8 cm e 331 grammi di peso. Le dimensioni sono leggermente superiori rispetto ai modelli precedenti. Inoltre, ora il supporto magnetico può essere fissato in qualsiasi posizione sulla fotocamere, consentendoci di posizionare praticamente ovunque la Arlo Ultra.

Oltre ai due tradizionali LED IR (per la visione notturna in scala di grigi), Arlo Ultra ha due LED da 6500K che si attivano quando viene rilevato un movimento e consentono di registrare video a colori anche di notte. Dall’app, puoi decidere di far lampeggiare le luci per avvisare gli intrusi o di disattivarle del tutto per rendere meno visibile la videocamera.

Arlo Ultra monta anche due microfoni con cancellazione del rumore, situati su entrambi i lati dell’obiettivo, rispetto al singolo microfono dei modelli precedenti. Abbiamo anche una risoluzione massima più elevata (fino a 4K) e due sensori di rilevamento del movimento (rispetto al singolo sensore dei modelli precedenti).

La batteria ricaricabile dura dai 3 ai 6 mesi con “utilizzo medio”, ma su questo non possiamo dare un feedback almeno per il momento (stiamo testando la Arlo Ultra da circa 10 giorni). Dobbiamo solo fidarci di quanto dichiarato dall’azienda. Arlo afferma anche di aver migliorato l’efficienza della fotocamera per ottimizzare i consumi. A differenza del classico caricabatterie mini-USB, Ultra utilizza un cavo di ricarica magnetico che si aggancia alla parte inferiore della fotocamera. Anche il cavo è resistente all’acqua.

All’interno della confezione abbiamo anche lo SmartHub, la base indispensabile per poter attivare e collegare la Arlo Ultra. Anche questa base è stata rinnovata in termini di design, è molto più compatta dei modelli precedenti e può supportare tutti i modelli di videocamere Arlo o altri dispositivi dell’azienda.

Questa nuova versione di Arlo SmartHub sarà anche compatibile con i nuovi dispositivi Arlo Security System. Sul retro troviamo la porta Ethernet, il connettore per l’alimentatore e uno slot per schede di memoria microSD (classe 10, UHS1, V10). La scheda è utile per memorizzare in locale i video registrati dalla Arlo Ultra. Infine, la base monta una sirena da 80 db che si può impostare affinché suoni quando dalla videocamera viene rilevato un movimento o un suono.

4K e qualità video

La grande novità della Arlo Urla è la possibilità di e registrare video 4K. Ci sono però alcune limitazioni.

La scheda microSD dello SmartHub può salvare video 4K, ma per visualizzarli è necessario rimuovere la scheda dall’hub e guardarli su un computer o altro dispositivo con un lettore di schede micro-SD (Arlo prevede di implementare la visualizzazione remota della scheda microSD entro la fine dell’anno, probabilmente a un costo aggiuntivo). Inoltre, se desideri salvare video 4K sul cloud, dovrai spendere altri 1,99€ al mese in aggiunta al tuo abbonamento. Altrimenti, il video con la massima risoluzione che è possibile archiviare nel cloud è pari a 1080p.

Infine, se hai attivato il Track & Zoom, anche se acquisti il piano di registrazione 4K aggiuntivo il software passerà automaticamente alla registrazione a  1080p.

Con la luce diurna, la qualità dei video è davvero impressionante, anche a 1080p. Decisamente migliori rispetto alla Arlo 2: ottima esposizione, colori accurati e tanti dettagli anche nelle zone d’ombra. La qualità rimane la stessa anche in presenza di nuvole e con meno luce solare.

I video di notte registrati attivando il faretto da 6500K non offrono ovviamente la stessa qualità. Siamo però di fronte a video più che sufficienti per scorgere i dettagli del soggetto inquadrato o della targa di un’auto.

Per quanto riguarda i video registrati attivando la visione notturna e sfruttando i LED a infrarossi da 850 nm, la qualità è leggermente migliore rispetto alla Arlo 2. Se guardiamo questi video su uno smartphone, la gamma dinamica è accettabile e non è difficile identificare il volto di una persona. Anche i movimenti vengono catturati con meno sfocatura rispetto ai modelli precedenti. Se visualizziamo lo stesso video su un monitor, il contrasto è ridotto e alcuni dettagli sono sfocati.

In ogni caso, la registrazione 4K è davvero utile quando si desidera ingrandire una piccola area del filmato e visualizzare dettagli importanti, come ad esempio la targa di un’auto. Questo risultato si raggiunge in condizioni di buona luminosità, ma non di notte.

La nuova modalità della Arlo Ultra, Track and Zoom, non è tra le più immediate. In pratica, Arlo Ultra sfrutta la sua maggiore risoluzione per tracciare e ingrandire digitalmente un soggetto mentre si sposta nel suo campo visivo di 180 gradi. Nella pratica, il tracking segue correttamente il soggetto, ma spesso con un ritardo che fa spostare lo zoom su aree sbagliate. Lo zoom non è elevato e quindi spesso la resa finale per riconoscere un volto non è molto diversa dalla inquadratura classica.

Qualità audio

L’audio registrato dalla Arlo Ultra risulta sempre chiaro e con il giusto volume, anche quando la persona era a più di 5-6 metri dalla videocamera. Anche l’audio bidirezionale funziona bene e può essere sfruttato direttamente dall’iPhone, e non solo dalla videocamera, per parlare con la persona inquadrata. Buono il volume del microfono.

Rilevamento

Uno degli aspetti migliori della Arlo Ultra è la qualità del rilevamento, sia audio che video. Dall’app possiamo gestire diverse opzioni sulla sensibilità e le modalità di rilevamento, programmando anche orari e giorni specifici.

I sensori sono piuttosto sensibili, ma capaci di non inviare falsi positivi in caso di piccoli movimenti. Lo stesso vale per il rilevamento audio. Nessun problema, Arlo Ultra funziona come da attese.

Abbonamento

Ogni sistema Arlo Ultra include l’abbonamento Arlo Smart Premier di un anno (per un valore di €89), per fornire agli utenti un’esperienza di sicurezza domestica intelligente e personalizzata. Il servizio di abbonamento utilizza una potente tecnologia di AI e di computer vision, per fornire notifiche personalizzate in merito a rilevamento di persone, animali, veicoli e pacchi. Dopo i primi 12 mesi, Arlo offre diversi pacchetti per conservare su cloud i video registrati dalla videocamera. Il piano include anche tutte le funzioni di AI. Per dettagli e costi dei vari abbonamenti vi rimandiamo alla pagina ufficiale sul sito Arlo.

HomeKit e iPhone

L’app Arlo per iPhone è ben strutturata, con una grafica piacevole e un’interfaccia molto semplice. Su iPhone riceviamo praticamente in tempo reale le notifiche per ogni movimento o suono rilevato dalla Arlo Ultra, e possiamo ovviamente attivare la visuale in diretta. Dall’app possiamo, anche controllare ogni aspetto della videocamera e visualizzare i video registrati in passato.

Da circa un mese, i sistemi Arlo sono compatibili anche con HomeKit, consentendoci quindi di gestire le varie funzioni direttamente dall’app Casa e tramite comandi vocali di Siri. Arlo Ultra funziona anche con Google Assistant, Amazon Alexa e IFTTT.

Conclusioni

Arlo Ultra è senza dubbio uno dei migliori sistemi di videosorveglianzaa in commercio, soprattutto per gli utenti Apple vista la recente compatibilità anche con HomeKit. Certo, la qualità ha un prezzo e Arlo Ultra non è certo economica. Si parte infatti da 499,99€ per il kit con base station e 1 videocamera.

A fronte di questa spesa, abbiamo video 4K di alta qualità, un software molto potente ma semplice da utilizzare, un’ottima assistenza clienti e una piena compatibilità con iPhone. Aggiungiamoci la possibilità di utilizzare la Arlo Ultra anche all’esterno, e capite perché potrebbe essere un giusto investimento per un impianto di sicurezza che duri anni.

8,5

Una videocamera wireless semplice da installare, con riprese 4K tra le migliori mai viste su una videocamera di sicurezza. Ottima anche la app, con le tante opzioni disponibili. Nelle giuste condizioni questa è una delle migliori telecamere di sicurezza, ma alcune limitazioni (leggasi abbonamenti cloud anche per il 4K) e il prezzo elevato non giocano a suo favore.

  • Design
    8,5
  • Utilità
    8,5
  • Compatibilità
    9
  • Prezzo
    6,5
  • Sicurezza
    9
Recensioni