Arlo Doorbell e Arlo Chime, per rispondere al campanello anche quando sei fuori casa – RECENSIONE

Per chi vuole trasformare la casa e renderla sempre più smart, Arlo propone due dispositivi che possono essere collegati anche alle telecamere della linea Arlo e che permettono di rispondere al campanello di casa direttamente da iPhone. Da qualsiasi parte del mondo.

Arlo Audio Doorbell e Chime sono due dispositivi che, salvo alcune eccezioni, andrebbero comprati insieme e in questa recensione spiegherò il perché.

Confezioni dalle dimensioni contenute, di colore bianco con foto dei prodotti e tutte le informazioni relative, All’interno, oltre al Doorbell e al Chime, troviamo solo il manuale di istruzioni. Nella confezione del Doorbell abbiamo anche il kit di montaggio a parete e due batterie stilo.

Questi due accessori consentono agli utenti di interagire facilmente con i visitatori delle loro abitazioni, da qualsiasi luogo, grazie ad una comunicazione bidirezionale da remoto e continuativa che passa attraverso l’iPhone e che assicura al proprietario di casa, anche mentre è in viaggio, in ufficio o semplicemente fuori a fare la spesa, una comunicazione con le persone che hanno citofonato alla propria abitazione. E potete finalmente chiedere al corriere di lasciare il pacco al vicino di casa…

Arlo Doorbell

Il primo campanello realizzato da Arlo aiuta a colmare una lacuna nella sua linea di prodotti dedicati alla casa smart, fornendo agli utenti un prodotto da collegare alla porta di ingresso. Inoltre, Arlo Audio Doorbell si connette con il setup di telecamere senza fili Arlo, così da poter creare un sistema di sicurezza domestica ancora più evoluto.

Arlo Audio Doorbell è resistente alle intemperie e funziona con due batterie AA standard, garantendo una durata fino a un anno. Il design è molto minimal e si adatta a qualsiasi tipo di casa, sia moderna che classica. Le dimensioni sono di 9,2 x 4,5 x 2,7 cm per 77 grammi di peso.

Il campanello audio Arlo, tuttavia, è meno sofisticato di alcuni prodotti concorrenti, ma anche più facile da installare e utilizzare. Ad esempio, non ha una fotocamera, quindi è una sorta di via di mezzo tra un campanello convenzionale e un campanello video.

Arlo Doorbell è dotato di un sensore di movimento, un altoparlante e un microfono: gli utenti vengono avvisati quando qualcuno suona il campanello e possono parlare con loro da remoto tramite l‘app Arlo direttamente da iPhone. Ma se vuoi vedere chi è sull’uscio di casa, avrai anche bisogno anche di una videocamera Arlo.

Questa scelta può avere senso. Se possiedi un sistema Arlo, probabilmente hai già una videocamera rivolta verso la porta o il giardino, quindi perché duplicare quella copertura con un campanello video che avrebbe avuto un prezzo  maggiore? Alternative di questo tipo arrivano infatti a superare i 200 euro, mentre Doorbell costa 90€.

Certo, ci sono anche degli svantaggi. Se hai montato una videocamera Arlo, sicuramente non è ad altezza occhi visto che serve a guardare dall’alto la maggior porzione di terreno possibile davanti alla tua abitazione. Questo significa che potrebbe essere più difficile distinguere il volto di qualcuno che bussa alla tua porta.

Installazione e collegamento

Il campanello Arlo è molto facile da installare. Funziona con due batterie AA incluse nella confezione e può essere facilmente montato utilizzando il kit presente nella confezione. Nel kit troviamo anche una piccola vite cablata che impedirà ad estranei di staccare Doorbell dal proprio supporto. Il montaggio non richiede più di cinque minuti.

Il campanello si collega solo tramite la Arlo Base Station (99,99€ su Amazon). Se hai un sistema Arlo in casa, allora ne possiedi già una. In caso contrario, sarai obbligato ad acquistarla, visto che non è possibile utilizzare questo campanello come dispositivo autonomo. Arlo offre il campanello in un bundle con stazione base e videocamera Arlo Pro 2 (qui la nostra recensione).

L’impostazione del campanello è davvero semplice. Non appena viene acceso entra in modalità di connessione, quindi bastano solo un paio di tocchi nell’app Arlo per aggiungerla al sistema. Se disponi già di videocamere Arlo, l’app ti chiederà una videocamera da associare. Questa sarà la videocamera che registrerà automaticamente i video quando qualcuno suonerà il campanello.

Arlo Chime

Arlo vende anche un accessorio a parte che consigliamo caldamente di acquistare. Si collega alla stessa rete Arlo e suona in casa quando viene premuto il campanello.

L’accessorio Arlo Chime si aggiunge ad Arlo Audio Doorbell per rendere completa l’esperienza di ingresso della smart home. Collegato a qualsiasi presa di corrente standard, Arlo Chime funziona con Arlo Audio Doorbell e le telecamere wireless Arlo per trasmettere avvisi istantanei in qualsiasi stanza a cui è collegato, anche se non sei vicino al telefono.

Ovviamente, se hai già un sistema wireless in casa, allora Doorbell lo attiverà se opportunamente collegato. Altrimenti, Chime rimane la migliore alternativa. Ha le stesse dimensioni del Doorbell, si collega semplicemente ad una presa di corrente e suona non appena qualcuno preme sul campanello Arlo.

Grazie al controllo del volume e alle opzioni per le melodie, che possono essere regolate tramite l’app Arlo, Chime può produrre un allarme acustico sui 80+ decibel. La modalità Silent Mode serve a disattivare gli allarmi e le interferenze, pensato per quando dormono i bambini o nei momenti di tranquillità.

Come accennato prima,  gli utenti possono anche connettere i propri campanelli digitali e tradizionali già esistenti, senza la necessità di installare alcun hardware o collegamento aggiuntivo.

Come funziona?

Arlo Doorbell include un sensore di movimento in grado di avvisarci quando qualcuno si avvicina alla porta di casa ma non suona il campanello. Inoltre, questo sensore fa attivare un anello bianco che si illumina attorno al pulsante del campanello quando qualcuno è nelle vicinanze. Questa funzione dovrebbe attirare l’attenzione della persona e aiutare a guidarla verso il campanello, ma allerterà anche un malintenzionato sul fatto che la sua presenza è stata in qualche modo rilevata.

Dalle mie prove, dopo aver collegato Arlo Chime, il ritardo rispetto alla pressione del campanello non supera il secondo. Ottimo. Inoltre, dopo un paio di secondi il mio iPhhone ha iniziato a squillare con la stessa suoneria della chiamata in arrivo. Dopo aver risposto, si è attivata la videocamera Arlo 2 per mostrarmi cosa stava succedendo. Da quel momento si è attivata anche la comunicazione audio con la persona che ha suonato. Senza videocamera Alro, ci saremmo limitato soltanto ad ascoltare e parlare con l’altra persona. La cosa davvero utile è che l’iPhone squilla anche se siamo dall’altra parte del mondo. In ogni caso, di default il microfono è disattivato, in modo tale che chi ha suonato non possa ascoltarci fin quando non decidiamo di attivare la conversazione cliccando sull’icona del microfono.

Se devo trovare un difetto, questo sta nel basso volume del campanello. In una strada tranquilla non ci sono problemi, ma in zone più trafficate la persona che ha bussato potrebbe avere difficoltà a sentirci.

L’app Arlo consente anche di programmare diversi trigger. Se una videocamera Arlo sulla parte anteriore della casa rileva il movimento, ad esempio, le luci sulla parte anteriore e laterale della casa possono accendersi. Il campanello si lega a questo sistema ed è possibile far accendere tutte le luci esterne Arlo se il campanello rileva un movimento.

Conclusioni

Ho apprezzato Arlo Doorbell perchè è semplice da utilizzare ed economico rispetto a tante altre alternative. Tutto questo, però, a discapito di una videocamera. Problema minore se avete una Arlo, anche se la visuale non sarà perfetta per quello che è lo scopo di un campanello. La cosa positiva è che il campanello può essere installato senza alcuna autorizzazione, visto che in alcuni paesi ci sono restrizioni legali per l’acquisizione dei video di estranei all’esterno dell’abitazione.

Se non si dispone di un sistema Arlo, il basso costo del campanello è però compensato dalla necessità di acquistare un kit con una stazione base Arlo. Una volta arrivati ​​a quella spesa, potresti prendere in considerazione un campanello video che può connettersi direttamente alla tua rete senza la necessità di una stazione base. Insomma, se non avete già un sistema Arlo in casa valutate bene questo aspetto, in caso contrario Doorbell è una soluzione ottimale.

Tra l’altro, non dimentichiamo che molti campanelli video richiedono un abbonamento di archiviazione cloud che arriva anche a 50€ l’anno. Senza spazio di archiviazione nel cloud, puoi solo avere una visuale live quando qualcuno suona al campanello o quando ti colleghi tramite smartphone.

Arlo offre sette giorni di archiviazione video cloud gratuita con le sue telecamere, quindi se acquisti il ​​campanello e aggiungi una videocamera, non dovrai affrontare alcuna spesa aggiuntiva (a meno che tu non voglia conservare i video per più tempo).

L’unico difetto è il volume dell’altoparlante incorporato nel campanello, che rende difficile per chi suona ascoltare la nostra voce in luoghi trafficati. Tenete anche conto che Doorbell è inutile in un condominio, visto che lasciarlo sull’uscio della porta del proprio appartamento ha poco senso. Il suo utilizzo è infatti pensato soprattutto per case indipendenti, dove è possibile installare in piena autonomia questo dispositivo.

Il prezzo è di 89,99€.

7,7

Un dispositivo molto interessante, che però ha alcuni limiti. Tralasciando la mancanza della fotocamera, in termini di compatibilità Doorbell funziona solo con la base station Arlo. Questo può essere un vantaggio per chi già possiede questo sistema, ma un costo aggiuntivo per tutti gli altri. Per i primi, il rapporto qualità/prezzo ottimo. Perfettamente compatibile con iPhone. Facilissimo da installare e configurare. Se avete già un sistema Arlo in casa e non abitate in un condominio, l’acquisto è altamente consigliato.

  • Design
    8
  • Utilità
    8
  • Prezzo
    7,5
  • Compatibilità
    6,5
  • Qualità
    8,5

 

Recensioni