Servizi, indossabili, iPhone, iPad e Mac: Tim Cook e Luca Maestri parlano dei risultati finanziari Q3 2019

A margine della conferenza finanziaria sul terzo trimestre fiscale del 2019, Tim Cook e Luca Maestri hanno rilasciato alcune interessanti dichiarazioni relativa anche ad iPhone, indossabili, servizi, Cina e tanto altro. Ecco i punti più interessanti.

Ricordiamo che, nel Q3 2019, Apple ha registrato ricavi per 53,8 miliardi di dollari e un utile trimestrale netto di 10 miliardi di dollari. Un record per il trimestre, con dati superiori alle aspettative.

I punti chiave

Questi sono alcune delle informazioni più interessanti a margine della conferenza, comprese alcune dichiarazioni di Tim Cook e Luca Maestri:

  • Il valore delle azioni Apple è leggermente aumentato dopo la pubblicazione dei risultati. passando da 209,40$ per azione a 216,18$.
  • Il Q3 2019 è stato il migliore nella storia di Apple in termini di ricavi, grazie agli ottimi risultati raggiunti dai Servizi e dalle vendite di iPad e Mac. Tim Cook ha parlato anche di un significativo aumento delle vendite degli iPhone
  • Nel trimestre sono stati completati riacquisti di azioni pari a oltre 17 miliardi di dollari
  • Per il quarto trimestre fiscale, Apple si aspetta ricavi tra i 61 e i 64 miliardi di dollari
  • Il consiglio di amministrazione di Apple ha dichiarato un dividendo in contanti di 0,77$ per azione, pagabile il 15 agosto
  • Il trimestre si è chiuso con 211 miliardi di dollari in contanti e titoli
  • Sono state riacquistate 88 milioni di azioni Apple

iPhone:

  • Dai dati emerge che le vendite degli iPhone sono in calo di 3.5 miliardi di dollari, mentre quelle dei Mac aumentano di 500 milioni di dollari
  • Forte ripresa degli acquisti in store e del programma Exchange di Apple per quanto riguarda gli iPhone
  • Rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, sono stati venduti 5 volte più iPhone con il programma Trade In (permuta di un vecchio modello)
  • Le vendite al dettaglio degli iPhone negli store sono tornate a crescere
  • Record assoluto per base attiva di installazioni in tutto il mondo

iPad:

  • Le vendite degli iPad sono aumentate di 365 milioni di dollari
  • Terzo trimestre consecutivo di crescita per le vendite degli iPad
  • Oltre la metà degli iPad venduti nel trimestre sono stati acquistati da utenti che non avevano mai avuto un iPad

Mac

  • Sempre più utenti sono entusiasti dei Mac
  • Le entrate dei Mac sono crescite in quattro dei cinque segmenti geografici, con record in Giappone e Cina. La crescita complessiva ha superato la media dell’industria PC
  • La base di installazione attiva dei Mac è ai suoi massimi livelli
  • Il nuovo Mac Pro sarà prodotto in Cina, ma Apple vorrebbe riportare parte della produzione negli Stati Uniti

Nel mondo

  • I cambi internazionali hanno influenzato la crescita
  • Vendite in calo in Europa di 200 milioni di dollari
  • Negli USA e nel resto dell’Asia (area Pacifico) le vendite sono aumentate di 500 milioni di dollari
  • I risultati totali di Apple sono quasi gli stessi del trimestre festivo del 2013 (il trimestre festivo è quello che fa registrare sempre le migliori entrate, visto che coincide con il periodo natalizio)
  • In Cina le entrate Apple sono tornate a crescere, con un aumento considerevole e sequenziale rispetto agli ultimi due trimestri fiscale
  • Anche i Servizi sono cresciuti in Cina
  • Crescita a doppia cifra nei mercati emergenti come India e Brasile. Record di entrate in Vietnam e Filippine.

Altro

  • L’acquisizione di Intel è stata la seconda più importante per Apple in termini di investimento e la più importante in termini di personale assunto
  • Miglior Q3 in assoluto per le entrate registrate negli Apple Store
  • I 2/3 delle migliori banche distribuiscono prodotti Apple
  • 90 delle 100 maggiori banche utilizzano prodotti Apple
  • Tim Cook: “Diversi nuovi prodotti arriveranno entro fine anno e non vediamo l’ora di mostrarveli
  • Attualmente sono aperti 506 store in 22 paesi

Luca Maestri ha poi spiegato che questa crescita, superiore alle stime, è stata guidata dai dispositivi indossabili e dai servizi, malgrado circa 1 miliardo di dollari di perdite dovuti ai cambi delle valute estere. Il CFO di Apple ha detto che le entrate dei Servizi potrebbero raddoppiare entro la fine del 2020 grazie ai nuovi Apple Card, Apple Arcade e Apple TV+.

Indossabili e Servizi

Sui Servizi, Tim Cook ha detto che Apple ha iniziato con hardware e software, ma oggigiorno gli utenti utilizzano i dispositivi dell’azienda per molte più cose rispetto alle semplici applicazioni: “Li usiamo principalmente per i servizi. Apple produce questi servizi come parte dell’intero widget, come amava ripetere Tim Cook. Questo include anche la parte TV, poiché una parte significativa del nostro tempo viene speso guardando video su iPhone, iPad o Mac. Ho grandi speranze per Apple TV+ e Apple Arcade. Penso che siamo sulla buona strada anche con Apple News+, in attesa di aggiustamenti proprio come abbiamo fatto nel corso degli anni con Apple Music. 

  • Gli indossabili (che includono Apple Watch e AirPods) fanno registrare un aumento di 1,8 miliardi di dollari in termini di vendite, per un totale di 5,5 miliardi di dollari. Questa cifra non era mai stata raggiunta da Apple in passato. Solo un anno fa, la cifra era di 3,7 miliardi di dollari
  • Da soli, gli indossabili permetterebbero ad Apple di entrare nelle 200 più grandi aziende della classifica Fortune
  • I Servizi segnano un aumento di 1,3 miliardi di dollari
  • La crescita dei servizi è costante
  • Apple Care, Apple Music, App Store e Search Revenue (i proventi che derivano dagli sviluppatori che pagano per migliorare la posizione delle app sullo store) hanno battuto ogni record in termini di entrate
  • I Servizi hanno rappresentato il 21% delle entrate e il 36% del margine lordo, per un totale di 11,46 miliardi di dollari
  • Gli utilizzi delle app su Apple TV sono aumentati del 40% rispetto allo stesso periodo di un anno fa
  • Apple Pay è arrivato a 1 miliardo di transazioni al mese, il doppio rispetto a un anno fa
  • Crescita a tre cifre per Apple Pay
  • Migliaia di dipendenti Apple stanno già utilizzato Apple Card. Il lancio è previsto ad agosto negli USA.
  • I Servizi fanno registrare un totale di 420 milioni di abbonamenti pagati (iCloud, Apple Music, ecc.). Apple dice che saranno superati i 500 milioni entro il 2020.
  • Considerando tutte le app in abbonamento di terze parti, la più grande (probabilmente Netflix) rappresenta solo lo 0,25% delle entrate dei servizi

Per quanto riguarda gli indossabili, le prestazioni record di questo trimestre hanno contribuito a compensare le vendite in calo degli iPhone. Tim Cook ha confermato questa crescita superiore al 50% anno su anno, con Apple Watch che ha stabilito un nuovo record di ricavi nel corso del trimestre. Inoltre, più del 75% degli acquirenti del Q3 2019 non avevano mai acquistato un Apple Watch in passato.

Ottimi risultati anche per Apple Pay, con Tim Cook che ha confermato come il servizio stia recuperano sempre più terreno nei confronti di PayPal sia in termini di utenti che di transazioni (circa 1 miliardo di transazioni al mese). Tra l’altro, nel corso del trimestre Apple ha attivato Apple Pay in 17 nuovi paesi, per un totale che ora è di 47 nazioni. Tim Cook ha poi ribadito che Apple Pay sta crescendo quattro volte più velocemente di PayPal.

Indossabili e servizi combinati hanno ora le dimensioni di una società Fortune 50 secondo Cook.

Cina

Parlando di Cina, Cook ha detto che Apple è tornata a crescere nel paese grazie ad alcune importanti iniziative portate avanti anche dal governo: riduzione dell’IVA, abbassamento dei costi, crescente impegno su tutto l’ecosistema Apple durante il trimestre, nuove iniziative come permute e promozioni.

Grazie a queste soluzioni, Tim Cook ha confermato che nel trimestre Apple ha notato un grande miglioramento in Cina, tornando finalmente a crescere anche per quanto riguarda le vendite degli iPhone anno su anno. Negli ultimi due trimestri, le vendite degli iPhone avevano fatto registrare il segno negativo. Le entrate totali hanno raggiunto 1.5 miliardi di dollari.

Il CEO di Apple ha poi detto che l’azienda si sta muovendo per portare la produzione dei suoi dispositivi in tanti paesi diversi dalla Cina, Stati Uniti compresi.

News