Apple a rischio boicottaggio in Cina?

16 maggio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Le crescenti tensioni economiche e commerciali tra Stati Uniti e Cina, così come le recenti restrizioni contro Huawei volute dal presidente Trump, stanno alimentando sentimenti anti-americani nel paese asiatico, tanto che in molti stanno proponendo di boicottare anche i prodotti Apple.

Con l’aumento dei dazi dal 10 al 25 percento per tantissimi prodotti importati dalla Cina, compresi alcuni accessori realizzati da Apple, il clima di tensione tra i due paesi è altissimo. Novità ulteriori potrebbero arrivare a giugno, quando a rischio ci sono anche i principali prodotti Apple come iPhone, iPad e MacBook.

Una situazione aggravata ancora di più dalla scelta presa dal governo Trump di vietare all’azienda cinese Huawei di acquistare qualsiasi tipo di tecnologia statunitense se non con autorizzazione specifica e, soprattutto, vieta al colosso cinese di vendere e installare i propri prodotti e infrastrutture su suolo americano.

Queste decisioni stanno ovviamente avendo delle ripercussioni anche in Cina, con il governo che sta preparando delle contromisure contro gli Stati Uniti. Intanto, però, la popolazione cinese si sente chiamata in causa e in molti stanno proponendo di boicottare le aziende USA, Apple in primis. Una sorta di protesta volta a limitare gli introiti delle aziende americane che vendono i loro prodotti in Cina e di optare per smartphone Huawei.

Una notizia non certo positiva per Apple, che già sta vivendo un periodo difficile per quanto riguarda le vendite degli iPhone in Cina, a causa soprattutto della concorrenza degli smartphone Android.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.