Apple alla ricerca di sensori LiDAR con un “design rivoluzionario”

17 aprile 2019 di Giuseppe La Terza

Secondo Reuters, Apple ha tenuto colloqui con almeno quattro potenziali fornitori di sensori LiDAR per veicoli a guida autonoma, a conferma della volontà della società di entrare in questo mercato.

sensori LiDAR

Il rapporto afferma che Apple sta cercando sensori LiDAR dal “design rivoluzionario“, ovvero che siano più piccoli, più economici e più facilmente realizzabili in serie rispetto agli attuali, che possono costare anche oltre 100.000 dollari e sono considerati “troppo ingombranti e soggetti a guasti“. Oltre alla valutazione dei potenziali fornitori esterni, si ritiene che anche Apple stessa abbia una propria tecnologia di sensori LiDAR in fase di sviluppo.

Al momento, però, non è ancora chiaro se l’obiettivo del cosiddetto “Project Titan” di Apple sia quello di costruire il proprio veicolo o fornire hardware e software ad altre case automobilistiche.

Il rapporto afferma che il design dei sensori LiDAR di prossima generazione che Apple sta cercando potrebbe essere potenzialmente realizzato con le tecniche di produzione dei semiconduttori, tali da ridurre significativamente i costi. Attualmente, però, nessuno sembra in grado di raggiungere i risultati richiesti da Apple.

Insomma continua ad esserci una nube di incertezze intorno al “Project Titan” di Apple, ma secondo l’analista Ming-Chi Kuo il rilascio, in ogni caso, non avverrà fino al 2023/2025.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.