“Tim Cook, The Genius Who Took Apple to the Next Level”, prime impressioni

La prima biografia dell’attuale CEO di Apple Tim Cook è un resoconto esauriente e dettagliato della sua carriera e di come ha plasmato Apple dopo la morte di Steve Jobs, anche se racconta la storia di un CEO che probabilmente non é nemmeno alla metà del suo mandato.

Il libro “Tim Cook: The Genius Who Took Apple tuo the next level” di Leander Kahney è molto simile nella struttura alla biografia di Jony Ive scritta dallo stesso autore.

Si tratta della storia completa della carriera di Tim Cook e di come una persona così diversa da Steve Jobs sia riuscita con successo ad accogliere l’eredità del suo predecessore.

Come per il libro precedente, però, anche in questo caso il difetto più grande di questa biografia è il fatto che l’autore non abbia parlato direttamente con Ive prima e con Tim Cook adesso. Apple non ha accettato di far incontrare Kahney con Cook, ma la società ha dato il suo benestare permettendo all’autore di parlare con altri dirigenti di alto profilo. Tutte le interviste sono state condotte all’interno dell’Apple Park.

Tra queste, la più interessante è sicuramente quella con Dairdre O’Brien, visto che le dichiarazioni della nuova responsabile commerciale di Apple sono molto rare. Tutte le dichiarazioni dei dirigenti offrono diverse curiosità su Tim Cook e la sua evoluzione come CEO di Apple, ma si tratta di poche parti del libro.

Per la maggior parte, infatti, le citazioni e le interviste di alti dirigenti provengono da profili pubblicati in passato. Kahney lo riconosce nel libro, ma ha comunque creato una biografia completa che utilizza tutte le fonti a disposizione, anche se alcune erano state già pubblicate. Tra l’altro, visto che Tim Cook rilascia poche dichiarazioni pubbliche, molte delle sue citazioni probabilmente le avrai già lette in passato.

Un’eccezione è data dalla lunga sezione del libro dedicata alla risposta che Apple diede all’FBI per il caso San Bernardino del 2015, quando Tim Cook si mise contro l’agenzia governativa per tutelare la privacy degli utenti. Nella biografia, l’autore ci racconta la storia dall’interno, fornendo i dettagli su come Apple ha lavorato per contrastare le critiche in un momento estremamente delicato.

Tuttavia, questi approfondimenti sul caso San Bernardino vengono descritti dopo una piccolissima introduzione sul caso. In pratica, l’autore presume che il lettore sappia già molte cose sull’accaduto e passa subito agli approfondimenti.

In generale, il libro non funziona bene come quello più “romanzato” su Jony Ive e, per lo più, è un insieme di articoli e resoconti già noti ai lettori più attenti al mondo Apple.

Questa biografia ha però il merito di offrire un racconto completo della carriera di Tim Cook, scritto tra l’altro da un autore che conosce Apple e la tecnologia (a differenza del biografo di Steve Jobs, Walter Isaacsson).

Di conseguenza, a meno che Cook stesso non scriva un libro, è improbabile che ci sarà un’altra biografia che sia completa come questa.

“Tim Cook, The Genius Who Took Apple to the Next Level” è disponibile su Amazon al prezzo di 37 euro con copertina rigida e di 18,47€ con copertina flessibile.

News