“Dirigenti Apple troppo invadenti”, emergono i primi problemi con le produzioni di film e serie TV

Secondo quanto riportato dal New York post, i dirigenti Apple starebbero interferendo fin troppo con le varie produzioni che stanno lavorando ai contenuti originali del nuovo servizio streaming dell’azienda.

Dal report emerge che i produttori ritengono molto difficile lavorare con Apple, per “la mancanza di trasparenza, la mancanza di chiarezza e dirigenti troppo intrusivi”.

A quanto pare, Tim Cook avrebbe chiesto ai produttori di non essere troppo cattivi nel raccontare le storie, dal momento che Apple vuole tentare di bilanciare l’alta richiesta di serie TV drammatiche e thriller con la figura di un marchio aziendale “amico delle famiglie“. Proprio tali interferenze e queste modifiche in corsa starebbero causando dei ritardi nella produzione dei vari contenuti originali, tanto che entro fine anno saranno lanciate pochissime serie TV targate Apple.

Secondo il New York Post, Cook e altri importanti dirigenti Apple vanno spesso sui set di tutti gli spettacoli TV della futura piattaforma, intromettendosi con consigli e divieti. Divieti che vengono fatti pesare soprattutto in quelle serie TV e in quei film dai contenuti controversi, che magari trattato di religione, politica o conseguenze negative della tecnologia.

Oltre a tali intrusioni, alcuni produttori parlano anche di poca chiarezza: “Stanno facendo dei grandi cambiamenti in corsa, licenziano e assumono nuovi sceneggiatori ogni settimana. Non è chiaro quello che vogliono e gran parte dei lavori non sono buoni come pensavamo“.

Piccolo grandi problemi per un servizio che deve ancora nascere.

News