Lo stato di New York indaga sulle 11 app iOS che hanno condiviso dati privati a Facebook

03 Marzo 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Il governatore dello stato di New York ha inviato una lettera formale per chiedere maggiori informazioni a Facebook e agli sviluppatori di almeno 11 app per iPhone, tutte accusate di inviare dati privati al social network di Zuckerberg.

Alcune delle app incriminate sono legate alla salute e al fitness, come ad esempio Lose It!, Flo Period & Ovulation Tracker e BetterMen: Workout Trainer. Ci sono anche due app immobiliari come Trulia e Realtor.com.

Una delle lettere, inviata direttamente al CEO di Facebook Mark Zuckerberg, richiede informazioni su tutte le aziende che hanno inviato i dati degli utenti mobile tramite il software di Facebook negli ultimi tre anni. Nella lettera vengono anche chieste le categorie di dati condivisi e un elenco dei residenti di New York i cui dati sono stati condivisi su Facebook.

Un portavoce di Facebook fa sapere che l’azienda sta verificando le richieste della lettera del governatore, confermando che sono attive politiche rigorose per far rispettare la privacy degli utenti.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.