Netflix non sa cosa aspettarsi dai contenuti TV realizzati da Apple, ma non sarà una minaccia

10 ottobre 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Intervenuto al Vanity Fair New Establishment Summit a Los Angeles nella giornata di ieri, Ted Sarandos, chief content officer di Netflix, ha spiegato che l’azienda non è intimorita dall’arrivo di Apple nel mondo dei contenuti video originali, ma anche che al momento nessuno ha idea di come saranno strutturati questi contenuti.

Sarandos ha detto che è difficile essere preoccupati quando non si sa nemmeno come sarà il prodotto finale su cui Apple sta lavorando: “Non ho idea di come saranno questi contenuti e di quali offerte saranno proposte agli utenti. Nessuno lo sa, se non Apple, e così è difficile fare delle previsioni. Per il momento, non siamo preoccupati: Netflix non pensa ai concorrenti, andiamo avanti per la nostra strada”. 

In effetti, sarà curioso capire come Apple strutturerà le proprie offerte TV. Alcuni pensano che l’azienda offrirà sia un abbonamento a tali contenuti (9,99$ al mese, o addirittura 7,99$), chi invece pensa che sarà possibile attivare un abbonamento Apple Music + TV a 14,99$. Quest’ultima opzione sarebbe davvero interessante, e potrebbe mettere in difficoltà soprattutto Spotify. Netflix, invece, non dovrebbe risentire molto dell’arrivo di Apple in questo mercato.

Il motivo è semplice: Spotify e Apple Music offrono praticamente gli stessi contenuti, strutturati diversamente ma praticamente identici. Netflix, invece, ha dalla sua centinaia di contenuti originali che non possono essere visti su altre piattaforme. E lo stesso farà Apple, visto che già ora in cantiere ci sono una ventina di serie TV originali. Entrambi offrono e offriranno anche contenuti terzi per riempire il catalogo, ma non è su questi che gli utenti fanno le loro scelte.

Nel mercato dei contenuti TV, quindi, la concorrenza sarà meno spietata e gli utenti dovranno pensare di dover pagare due abbonamenti, a Netflix e ad Apple (senza dimenticare Amazon Prime Video…), se interessati alle varie serie TV offerte dai singoli player in esclusiva.

 

Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.