Apple spiega perchè non ha subito rivelato la funzione di rallentamento degli iPhone con batteria deteriorata - iPhone Italia

Apple spiega perchè non ha subito rivelato la funzione di rallentamento degli iPhone con batteria deteriorata

07 febbraio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

La mancanza di trasparenza in casa Apple – relativamente alla limitazione delle prestazioni sugli iPhone con batteria deteriorata – ha costretto l’azienda a spiegare i motivi che l’hanno spinta a non informare immediatamente gli utenti dopo il rilascio di iOS 10.2.1.

Dopo le richieste di alcuni senatori USA, Apple si è trovata nella scomoda posizione di dover spiegare perchè il changelog originale di iOS 10.2.1 non rivelava la controversa funzionalità di gestione delle prestazioni sugli iPhone 6 e successivi con batteria deteriorata.

iOS 10.2.1 è stata la prima versione di iOS con la funzione che, in determinati casi, va a limitare le prestazioni degli iPhone con batteria danneggiata. Le note di rilascio originali del sistema operativo non facevano menzione di questa novità: solo dopo, Apple ha modificato retroattivamente il changelog di iOS 10.1.2 sul proprio sito web, aggiungendo che “l’aggiornamento migliorare anche la gestione dell’alimentazione durante i picchi di carico di lavoro per evitare arresti imprevisti su iPhone”.

Apple ha così spiegato questa scelta:

Dopo aver raccolto e analizzato i dati, nel gennaio del 2017 abbiamo rilasciato l’aggiornamento software iOS 10.2.1 per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE.

Abbiamo quindi esaminato i dati diagnostici resi disponibili dall’aggiornamento, i quali ci indicavano che la percentuale di arresti imprevisti si era notevolmente ridotta sui vari dispositivi.

A febbraio 2017, abbiamo aggiornato le note di rilascio di iOS 10.2.1 per fa sapere ai clienti che l’aggiornamento “migliora la gestione energetica durante i picchi di carico di lavoro per evitare arresti imprevisti”. Abbiamo anche fornito una dichiarazione a diversi organi di stampa e abbiamo detto che stavamo vedendo risultati positivi dopo l’aggiornamento software.

In pratica, Apple sta dicendo di non aver inserito quella dicitura nelle note di rilascio originali perchè voleva prima essere sicura che il tutto funzionasse correttamente, e che effettivamente i casi di arresti improvvisi su iPhone fossero effettivamente diminuiti. Resta da capire come mai, però, l’azienda non ha mai spiegato fino a dicembre che tale “funzione di gestione energetica” era in realtà collegata alla diminuzione delle prestazioni della CPU.

Per correre ai ripari, Apple ha inserito una serie di funzioni su iOS 11.3 per consentire agli utenti di monitorare lo stato della batteria e gestire la funzione di limitazione delle prestazioni.

Il problema è che se Apple fosse stata chiara e trasparente fin dall’inizio, probabilmente non sarebbe nato alcun caso.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Max Sullivan Gates

    Da una parte comprendo l’errore, ma io avrei fatto lo stesso, e anzi lodo Apple per aver pensato a come farci usare per più ore un terminale, invece di avere solo potenza che nell’utilizzo giornaliero non ci serve effettivamente

  • 鸟儿叫,花儿笑,一年一季春来到!

  • Davide Napoletano

    sei un comico?

  • CAIO METAL

    Ha sbagliato e ne sta pagando le conseguenze

    Doveva solo informare maggiormente

    Riproporre un secondo changelog agli utenti
    Oppure inserire un messaggio nelle impostazioni batteria come ha fatto con iOS 11.3

  • Franco Mezzomonni

    E’ un po’ come se fosse possibile, quando il serbatoio di carburante è a riserva, ridurre le prestazioni del motore per evitare che la macchina si fermi prima per mancanza di carburante… Potrebbe essere una funzione utile, ma vorrei sapere che è in funzione e ovviamente disabilitarla. Anche se il paragone non regge completamente, diciamo che Apple avrebbe fatto bene a dichiarare il tutto fin dall’inizio, anche perché con tutti i lupi che ci sono in giro non puoi mai abbassare la guardia, neanche per un attimo… Purtroppo…

  • CAIO METAL

    Sarebbe com limitare il consumo e le prestazioni quando hai il tubo che va al serbatoio danneggiato

    Ma a quel punto la macchina accenderebbe una spia

    Mentre iOS non ha comunicato nulla
    Cosa che invece ha iniziato a fare con iOS 11.3 beta 2

  • Alessandro

    Magari esistesse una funzione simile nelle auto. Sarebbe una manna.

  • Alessandro

    Giusto. Oggi in Italia per dire le cose come stanno bisogna essere comici.

  • Jesus Shuttlesworth

    Il problema è che in questo caso la riserva non scatta quando c’è il 10% di carburante residuo, ma molto prima.
    E c’è una differenza non da poco.

  • Davide Napoletano

    infatti non è successo nulla. Le Class Action ecc. mica ci sono state, non è successo niente proprio, tutto normale, avrò letto io male qualcosa.
    Saluti

  • Neu

    Diciamo che è una questione che lascia spazio alla libera interpretazione, possiamo dire che sia stato fatto in buona fede o no (io sono d’accordo con te)

  • Neu

    Le class action sono una pagliacciata per scucire due soldi su… diciamo che ognuno è libero di interpretare le parole di Apple, io capisco le motivazioni e non mi sento “tradito”

  • Davide Napoletano

    nei paesi occidentali democratici sono il sale della democrazia. In Francia le leggi sul commercio elettronico sono molto più giuste ed equilibrate. E sono la base della tutela dei diritti del consumatore, altro che pagliacciata!

  • Alessandro

    Le class action non hanno alcun valore. Sono fatte per cercare di scucire soldi a grandi aziende. Nel caso specifico, basta informarsi un po’, quello che ha fatto apple (con una piccola mancanza di informazione) è stato dare la possibilità agli utenti di usare il telefono senza doverlo buttare perché si spegneva.

  • Davide Napoletano

    ecco un altro giurista.. se sono fatte per questo perchè non vengono abolite?

  • Alessandro

    Perché, come detto, fanno guadagnare soldi. Un piccolo studio che avvia una class action contro apple e la vince, guadagna fama e soldi

  • Davide Napoletano

    quindi non è successo niente da quando è scoppiato tutto?

  • Alessandro

    Semplicemente perché con il 10% di carburante puoi farci 100km quasi. Con il 10% di batteria puoi farci una telefonata. E la frequenza di ricarica di un’auto è diversa da quella di un telefono. Se dovessi fare il pieno ogni giorno o ogni due, scommetto quello che vuoi che il risparmio attivo dall’80% del serbatoio ti farebbe molto piacere.

  • Alessandro

    Dal punto di vista legale? Assolutamente no. Apple non è in alcun modo imputabile di nulla, avendo agito nell’interesse dei consumatori, rendendo operativi per più tempo i loro telefoni. Ha subito un danno d’immagine però. Cosa a cui sta mettendo toppe con le funzioni di ios 11.3 e le sostituzioni a basso costo (che poi sarebbe il costo giusto, ma vabbè)

  • Davide Napoletano

    quindi non è successo nulla dal punto di vista legale, comunicativo ecc. però ha avuto un danno di immagine, ok ok ho capito
    Saluti

  • Alessandro

    Forse dovresti leggere prima di scrivere. Ho detto che hanno peccato in comunicazione. Ma ciò che è accaduto non giustifica in alcun modo una class action o una denuncia. Tant’è che non hanno avuto seguito

  • E K

    Applauso per l’ultima frase dell’articolo.

  • Davide Napoletano

    c’è stato un errore dal punto di vista comunicativo, o è stata scoperta dai Bench e poi è corsa ai ripari? Mistero.. vedremo poi le conseguenze a Class Action concluse saluti

  • Danilo Pirazzoli

    “se Apple fosse stata chiara e trasparente fin dall’inizio, probabilmente non sarebbe nato alcun caso” secondo me no, visto come la maggior parte della stampa online, che campa di click bait, sta trattando la questione, con pochissima chiarezza e tante allusioni per far indignare la gente e far condividere gli articoli, il caso sarebbe nato ancora prima.
    Penso semmai che tale ritardo, che considero comunque colpevole, fornisca ad Apple una sorta di “alibi”: sento tanta gente lamentarsi delle prestazioni solo dalla data di uscita della controversia, quando invece avrebbero dovuto accorgersene già da nove mesi, qualcuno addirittura lamenta rallentamenti su telefoni non colpiti dal fix.

  • Adryanx

    Esiste. Si chiama accelleratore.

  • Adryanx

    incredibile come.si tenda a giustificare Apple.

  • JonathanDeCaria

    Intanto permetto a TUTTI i richiedenti la sostituzione della batteria a 29 contro gli 89 di prima quindi non direi che non è successo nulla nulla insomma o che sia solo un danno d’immagine.

  • Alessandro

    Hai idea del danno che ha causato sta cosa? La sostituzione era d’obbligo ed ha messo un poco a posto le cose

  • Alessandro

    Nono. Un limitatore vero e proprio. Che gestisca al posto mio i consumi, ottimizzandoli e facendomi consumare meno abbassando le prestazioni dell’auto. Preferisco 1000km di autonomia ad 800 cavalli.

  • E K

    A volte mi chiedo quanto siete religiosi, voi difensori ad oltranza.

    La “piccola mancanza di informazione” é un downclock coatto delle prestazioni di un terminale, con conseguente perdita di performance.
    Senza informazioni, un utente esigente cambia il telefono perché non piú performante.
    Il tutto per la “piccola mancanza di informazione”, che é durata fino a che non é stata scoperta da un utente, e la Apple si é presa un mese prima di confermare la cosa, e altri 2 mesi per aggiornare l’OS in modo da rendere questa “feature” gestibile e trasparente per l’utente.
    Solo con questa ultima release é stata data “la possibilità agli utenti di usare il telefono senza doverlo buttare perché si spegneva”.

    Prima il telefono veniva buttato perché laggava o si spegneva senza preavviso.

    Come fai a difendere una azione cosí squallida? Sei azionista apple? Sei nel direttivo e rischi il posto?

  • Marcy

    Commento “soggettivo”!

  • E K

    Il problema in questo caso é che fino a ieri non c’era l’indicatore della benzina.

  • Neu

    Le leggi tutelano il consumatore, non le class action.
    Le class action sono un mezzo per cercare discucire soldi alle aziende e basta, tant’è che hanno persino fatto una class action contro Apple per o Bug Spectre e Meltdown, a te sembra una cosa normale?
    Ancora un pò faranno una class action pure contro mia nonna…

    Parli di democrazia poi… ma in che mondo vivi? Non c’è nulla di democratico nella nostra società, vogliono solo farti credere che tu abbia potere decisionale ma, come me, conti meno di zero.
    Apri gli occhi, non viviamo in una fiaba

  • Jesus Shuttlesworth

    Ti svelo il segreto di pulcinella: il lupo ha sede a Cupertino

  • Alessandro

    Nono, oggettivo per tutti quelli che devono pagarsi il carburante per l’auto

  • Jesus Shuttlesworth

    Ed io sono VW ed a tua insaputa faccio andare la tua golf GTI come una Polo 1.2 per permetterti di avere un 10% in più di autonomia.
    Brava VW, ben fatto

  • Alessandro

    Sono intelligente. Uso i prodotti e ne sono soddisfatto. Tu lo sai che anche gli altri telefoni e i tuoi computer fanno questa cosa? Ti viene detto esplicitamente che la cpu rallenterà in caso di surriscaldamento o di mancanza di voltaggio dalla batteria?

  • Alessandro

    Non ben fatto e non a mia insaputa ovviamente. Come ho più volte ripetuto, l’errore è stato nel non avvisare in maniera completa gli utenti.

  • Adryanx

    le autonodierne sono gia programmate per ottimizzare i consumi, questo per contenere le.emissioni

  • Alessandro

    Esattamente. Non mi pare però che all’accensione ci sia un avviso che informa che il motore è progettato per erogare 800cv e ne eroga 200 per contenere emissioni e consumi.

  • maurizio1962

    Una benemerica 💩 dopo aver speso soldi sudati mi trovo con un telefono che si spegne poi ti dicono devi cambiare la batteria a spese tue che m…. Un mio conoscente ha uno Smartphone da quattro anni android fa quello che faccio io non ha mai avuto problemi ed è più veloce del mio pagato molto più del suo , quindi adesso fino che va tengo l’iPhone poi vedremo , Apple meriterebbe di chiudere hanno ingannato tutti i suoi clienti

  • capomastro

    Pensa che io non conosco nessuno che invece abbia un telefono Android da più di due anni e che non lo voglia ogni tanto lanciare contro il muro ….

  • maurizio1962

    La Apple riguardo batteria dei suoi smartphone doveva regalarla con relativo ritiro del smartphone al domicilio del danneggiato , con consegna e scuse , invece dobbiamo pagare noi perché la Apple è dio in terra ,adesso sarò martoriato perché ho offeso l’animo dei fedeli , da premettere io a casa ho tutto Apple ,

  • Marcy

    AZZZ…perchè mai dovrebbe avvisarti,visto che quando acquisti l’auto ne sei consapevole di quanti CV possiede!
    Oppure a prescindere,tè quando acquisti un’auto,non guardi le caratteristiche tecniche e quindi pretendi che sia l’auto ad avvisarti!?
    Su dai…di cosa stai parlando?
    Questo dicesi..”arrampicarsi sugli specchi”

  • maurizio1962

    Se vuoi ti presento più di uno hanno Huawei, un paio con nomi assurdi il colmo sono più veloci del mio “Apple”

  • Marcy

    Allora acquista una bici…e pedalaaaa

  • Neu

    Se hai un iphone 2G allora si 😂

  • Neu

    Io dopo 6 mesi avevo già dato di matto, mai più android che non sia stock (ossia mai più telefoni android non di Google)

  • Neu

    Volevi anche un massaggio da parte di Tim Cook in persona? Ci sta essere arrabbiati e quello che vuoi, ma un pò di obiettività non guasterebbe

    Samsung ha ritirato i Note solo perchè anche sostituendo le batterie continuavano ad esplodere
    Io sull’S3 avevo la CPU fallata di fabbrica e mi chiesero 100€ solo per mandare il telefono in assistenza e verificare il problema

  • Neu

    Vorrei peró farti un’osservazione: Intel scrive che tutte le CPU vanno in thermal throttling a temperature elevate? É una cosa risaputa, ma uno non esperto neppure sà dell’esistenza di questa cosa
    Qui mi sembra si stiano applicando due pesi e due misure solo perché si tratta di Apple…

  • Adryanx

    Io ho avuto iphone fin dal 3g ma dopo il.6 ho detto basta e sono passato ad Android. Ho un S7 Edge dal agosto 2016 e va ancora benissimo. non si blocca mai, non rallenta. io ne faccio un uso intensivo e tendo a usurare le.batterie. il.mio s7 ha la batteria al 70% ma mi fa ancora 6h di display acceso. I’iphone 6 dopo un anno non arrivava a 3h di display acceso. Non ho mai messo in dubbio la qualita dei prodotti Apple, ma sono finiti i tempi in cui ppteva avantare prodotti superiori alla concorrenza. Apple vive di immagine, lucra su di un marketing che spinge ad acquistare prodotti dai prezzi gonfiati spacciandoli per indispensabili. basta con i luoghi comuni sui prodotti Android, che si sono piu complicati da usare ma ofrono una esperienza piu cimpleta e trasparente

  • Neu

    Non è tendere a giustificare, è cercare di capire.
    Potrei farti questa semplice osservazione: Intel scrive che le proprie CPU hanno il Thermal Throttling? Non mi pre proprio e nessuno ha mai detto niente. Il problema è che quando un qualcosa riguarda Apple si adottano sempre due pesi e due misure

  • Marco!!

    La funzione in se è un ottima cosa per un iPhone con una batteria usurata! Io sarei felice di attivarla qualora ne avessi bisogno. Il problema è che fino a prima di questo casino io non avevo la minima idea che la batteria potesse influire tanto e quindi magari anziché semplicemente cambiare batteria al mio6S e quindi tenerlo ancora per un anno, avrei comprato l iPhone X… e penso che Apple giocava su questo, quindi da un lato una funzione utile però senza spiegare troppo..

  • Neu

    Apple vive dei prodotti che crea, ancora inarrivabili per la concorrenza. Certo la qualità a livello globale è migliorata, ma ci sono cose che la concorrenza mai avrà.
    L’unico telefono che si avvicina, pareggia e a tratti supera l’esperienza iOS e il Google Pixel, altri non ce ne sono. Samsung ha il grosso difetto di abbandonare i terminali dopo un paio di anni max (ma è un difetto globale di quasi tutti i produttori android). Se guardiamo il solo hardware allora si, la concorrenza per certi versi supera alla grande Apple, ma se guardiamo il sistema operativo, i servizi, la qualità delle App e l’ecosistema non c’è confronto che regga, Apple una spanna sopra a tutti (Google l’ha capito e sta creando un ecosistema analogo infatti)

  • maurizio1962

    6s 64 GB

  • maurizio1962

    Parole sante condivido pienamente

  • Neu

    Io ho un 6 e posso confermarti che il mio tiene testa agli ultimi usciti (uscendone sconfitto ovviamente, ma a testa alta), dubito che un huawei (escluso l’ultimo modello che costa quanto un iPhone) possa andare meglio

  • maurizio1962

    Ancora per poco poi Google si rifarà, basta vedere con siri Google ha fatto meglio , con mappe pure piano piano Apple farà incavolare ancora di più i suoi sostenitori e sarà la fine tempo al tempo
    Ps: iPhone x con 1500,00 e non puoi rispondere ad una chiamata

  • Alessandro

    Sai che i cavalli dell’auto sono molti più di quelli che acquisti e sono limitati proprio per gestire inquinamento e consumi?

  • Neu

    Ora non generalizziamo eh, Apple quest’anno ha ulteriormente aumentato il numero di smartphone venduti ed è cresciuta in tutti i settori
    Se guardiamo le percentuali android dei singoli produttori (non sommate dunque), nessuno arriva al livello di apple

    Google ha fatto meglio con Assistant e Mappe per il semplice fatto che è in questo settore da molto più tempo (nel caso di Google Maps) e ha a disposizione una mole di dati pressochè infinita (molti dei quali sottratti illegalmente agli utenti per giunta)…
    L’iPhone X costa 1200€… il Pixel 990 euro circa… dunque non è che i telefoni Google siano economici

    Google può solo correre dietro ad Apple ora come ora

  • Marcy

    Quando acquisto un’auto,sono consapevole di ciò che acquisto e dichiarato dalla casa costruttrice!
    Si pagano tasse su relativi CV/KW dichiarati dalla casa!
    Che poi il motore “potrebbe” esprimere più CV,non me ne può fregare di meno!
    Qui invece apple,ha fatto proprio il contrario!
    Messo in vendita un terminale,dichiarando relative caratteristiche…che poi in secondo momento è stata obbligata a ridurre,per ovviare ad un problema!
    Mi auguro sia chiaro!

  • Aragorn

    Si vabbè….passa ad Android che è meglio

  • Fabio

    Sbagli! Soprattutto nel mondo anglosassone il consumatore ha un enorme peso. Cose come la restituzione dei soldi se non si è soddisfatti di un prodotto sono perfettamente normali mentre in Italia spesso bisogna litigare per ottenere un poco utile buono d’acquisto.
    Le class action permettono a tanti consumatori di poter far valere le loro rivendicazioni anche quando sarebbe troppo oneroso intraprendere un’azione legale personalmente.
    Come tutte le cose poi anche le class action possono avere le loro aberrazioni.

  • Fabio

    Sai vero cos’è una class action? In Italiano significa “azione collettiva”. Un piccolo studio è un singolo non un gruppo di soggetti quindi non si tratta di class action.
    La credibilità giuridica non esiste, esistono strumenti che hanno validità finchè il legislatore non li cambia.

  • Fabio

    Il thermal throttling interviene solo quando la temperatura è troppo elevata, quando scende sotto la soglia di rischio tutto ritorna alla normalità. Apple non ha informato di un cambiamento irreversibile delle prestazioni del telefono.

  • Fabio

    Si chiama libretto di circolazione ed indica la potenza del motore. Prima dell’acquisto poi è possibile consultare una scheda tecnica con tutti i dati dell’auto.
    Volkswagen ha fatto come Apple, ha taroccato i dati ed è stata scoperta e sanzionata pesantemente.

  • Fabio

    No, i cavalli di un motore sono quelli che ha quel motore quando viene omologato. Potrebbero essere di più o di meno cambiando componenti o settaggi della centralina ma quando viene messo sul mercato vengono dichiarati i dati e rimangono tali.

  • Fabio

    In 35 anni di esperienza nel mondo dell’elettronica non ricordo di aver mai visto modificare retroattivamente un changelog. La lista dei cambiamenti è una lista di cosa è stato cambiato nel software, è irrilevante se il cambiamento funziona o meno, al limite nella successiva versione si inserirà nel changelog che è stato eliminato il precedente cambiamento in quanto inutile.

  • Fabio

    Anche una volta aggiunto al changelog “Migliora la gestione energetica” non è cambiato nulla. Nemmeno un veggente capirebbe che gestione energetica significa rallentare ad libitum il processore.
    Quando hanno introdotto la funzione “Risparmio energetico” guarda caso non l’hanno nascosto. Hanno introdotto un bel menu in impostazioni, la possibilità di abilitarlo o meno in automatico e un bell’indicatore sullo schermo quando è in funzione. Ecco quello lo chiamerei “gestione energetica” non altro.

  • Acida Lisergica 🍄

    Bravo. Ben detto!

  • E K

    Proprio no, intel non ha introdotto il thermal trottling via software in un aggiornamento successivo, senza specificarlo ne notificarlo. E fingendo di non averlo fatto fino ad essere beccata.
    Se lo avesse fatto sarebbe scoppiata la guerra, basta vedere quanti sono incavolati per le patch contro spectre. E se si appura che sapevano della vulnerabilitá e non l’hanno tappata prima, mi auguro che gli rivoltino anche i cassetti.
    Apple ha solo un difetto: é arrogante (o meglio, la dirigenza di Apple é piú arrogante che umana), tutti gli altri difetti che generano antipatia per quel marchio non sono dell’azienda ma dei fissati col marchio, e li ci possono fare poco.

  • E K

    Pensavo fossi Alessandro.
    Allora, Intelligente, i limiti fisici di un prodotto sono parte intrinseca del prodotto stesso, le modifiche software fatte a posteriori, in sordina, sono scorrette. Semplice no? Non mi pare che apple abbia garantito che i telefoni non si rompono mai se cadono da 1m, sa bene di non poter promettere cose che non sono fisicamente fattibili. Azzoppare il processore pur di non cambiare la batteria senza dire nulla agli utenti appartiene invece ad un altro ambito, quello delle “prese in giro all’utenza”.

    Quando qualcomm ha fatto quella schifezza di SD810, si é saputo prima della commercializzazione che era una ciofeca, e per renderlo utilizzabile sono stati fatti i downclock prima di commercializzare il prodotto (e quell’anno tanti terminali sono stati penalizzati dal processore, con perdite economiche e in borsa), non si sono risparmiate critiche ne altro contro il processore e tantissimi hanno optato per non comprare terminali mossi dall’SD810, perché i problemi sono usciti prima della vendita del procio.
    Dopo la botta, qualcomm ha ricominciato a progettare decentemente i processori..Aspettiamo l’anno prossimo, magari apple impara a fare i telefoni con le giuste batterie.

  • Alessandro

    Appunto. A te vengono dichiarate 10 ore di batteria, non 4000 punti su geekbench

  • Alessandro

    Che simpatico umorista. Sinceramente basta con sta faccenda delle batterie. Mi sono stancato di parlare da solo e spiegare cose trite e ritrite. Nessun medico prescrive iPhone. Comprarlo e poi lamentarsi delle batterie non giuste è veramente assurdo.

  • E K

    Ok, getto la spugna, non esistono parole per farti capire la cosa, buona messa Intelligente. Se un domani ti tocca cambiare iphone perché decidono senza comunicartelo che quelli con schermo lcd devono andare in strobo, non lamentarti.

  • Alessandro

    Se dovessero andare in strobo, andrei a chiedere all’apple store. Ma non accadrebbe mai perché non è una funzione necessaria. Qualora invece dovessero, per permettermi di avere un telefono ACCESO, abbassare la luminosità massima del display, ben venga.

  • Alessandro

    Naa. Mancava l’indicatore di usura degli iniettori. Adesso lo abbiamo.

  • Alessandro

    Nono, l’ha introdotto direttamente nell’architettura. Qualcuno che non si ingeressa i tecnologia sa che i processori, TUTTI, possiedono il throttling e tutti i sistemi operativi ne fanno uso abbassando dinamicamente la frequenza di cpu e gpu? No. Non c’è mai stato bisogno di spiegarlo apertamente.

  • Adryanx

    l’unica cosa che Apple ha di inarrivabile per la concorrenza sono i profitti. Questo perche la differenza tra costi e prezzo di vendita non solo � molto alta, ma riesce grazie ad un ottimo marcheting a tenerla cistante per un anno. Ancora con sta storia degli aggiornamenti? ma smettiamola dai. il mio S7 no brand riceve un aggiornamento al mese e tra poco sara aggiornato ad Oreo. Apple continua ad aggiornare anche dopo ma che succede? succde che obbliga ad aggiornare dispositivi datati che rallentano inesorabilmente fino ad essere inutilizzabili. solo che con Andtoid , se hai Android 4 o il 6 puoi continuare ad usare le App, il dispositivo non 0iu agiornato mantinne inalterata la sua fluidita e velocit� a parita di usura. ho un ipad 3 che ormai � tapmente lento che � inutilizzabile, a all’acquisto era una scheggia, quindi � un bene che lo abbiano aggiornato? direi di no. ma io non critico i prodotti della Apple, sono ottimi. io critico la sua politica, i limiti che impone ai terminali, il marcheting che punta al profitto quando loro cercano di spacciarti la favola che loro stanno li per migliorarti la vita. la gente si indebita per seguire una moda, loro accumulano capitali enormi. Certo tutte le societ� vogliono arricchirsi, ma almeno che ci risparmino la bagianata che pensano a migliorare la vita fella gente.

  • Neu

    Fra poco riceve Oreo? Hai idea di quanto tempo fa è uscito oreo? Io comunque ho un iPhone 6, iPad Pro 9.7 e Mac mid 2014 e funzionano tutti da dio, non li vedo questi rallentamenti mostruosi di cui parli…

  • Fabio

    Dubito che le ore dichiarate di batteria siano mai state tali nel mondo reale. Più che altro Apple ha dichiarato di aver migliorato la gestione energetica e non di aver abbassato le prestazioni.

  • Alessandro

    No, sono tali per fortuna. Migliorare la gestione significa modificare ciò che usa l’energia rendendolo meno energivoro

  • Fabio

    Faceva brutto scrivere: abbassiamo per sempre la frequenza del processore finchè non cambi la batteria?
    Tra l’altro stiamo facendo finta che la base di tutto non sia un problema hardware rattoppato via software visto che fino al 5S e dall’8 in poi non si verifica. E stiamo anche tralasciando che Apple, con la scusa dell’ottimizzazione dei suoi dispositivi, ha sempre montato batterie enormemente meno capienti della concorrenza (e già che ci siamo anche meno RAM).

  • Alessandro

    L’abbassamento è dinamico. E che sia hardware il problema è evidente. Ma cosa dovrebbe fare Apple per un problema hardware? Soprattutto se così esteso.
    Ha sempre montato batterie meno capienti e meno ram, avendo più fluidità e uguale, talvolta anche superiore, durata di batteria. Le cose si fanno per ciò che serve.

  • Adryanx

    mi stai paragonando un ipad pro ad un ipad 3? ma ci sei o ci fai? l’ipad 3 ha la cpu del 4s potenziata nella.grafica. � stato volutamente castrato da Apple per spingere ad acquistare l’ipad Air

  • Adryanx

    Chissa che un giorno tutti capiranno che Apple.tratta i clienti come bambini o peggio come pecore. decidendo arbitrariamente cosa � meglio per loro e imponendo le sue scelte anche in maniera subdola. Ma tornando al discorso batterie, trovo ingiustificabile quanto successo. Se un terminale all’interno dei due anni di garanzia si spegne per a meta carica me lo.devi cambiare, non me lo devi rallentate a mia insaputa ottemdo anche l’effetto secondario che mi spingi a cambiarlo perche obsoleto. chiunque non sia un fanboy sara d’accordo sul.fatto che l’utente va informato se il.dispositivo ha la.batteria usurata e soprattutto non esiste che tu alteri le caratteristiche del.prodotto che io ho acquistato senza informarmi. Sveglia, Apple.ci fa i sorrisini ma ci prende per il culo in tutto, pure con i prezzi sempre piu alti e il cambio euro dollaro alla pari. Nel.mercato ci sono tantissimi dispositivi che costano un terzo del Iphone X e hanno molte piu funzioni e personalizzazioni.

  • Neu

    No, stavo elencando solo i dispositivi in mio possesso. Vorrei farti solo notare come ben dici che l’iPad 3 ha la stessa CPU di un 4S, vecchio di quasi sei anni… capirai meglio di me che se un dispositivo ha 6 anni è obsoleto (cosa aspetti a cambiarlo?)
    Classico esempio di persona che compra una cosa e pretende che funzioni come appena uscita dalla scatola per i successivi 20 anni… l’informatica non funziona così! È ovvio che più aggiorni più il dispositivo perderà colpi, ma mi sembra ovvio anche… il software avanzando diventa più esigente ma l’hardware rimane sempre quello. La differenza ovviamente la fa il fatto che Apple ti dà 4-5 anni di longevità, ovviamente con il tempo i dispositivi diventeranno più lenti, ma nessuno è mai diventato inutilizzabile, al massimo impiegherà più tempo ad aprire le app e simili (il mio 6 appena uscito apriva le app istantaneamente, ora ci mette 1-2-3 secondi ma non mi sembra un dramma eh… anzi, cara grazia che dopo 3 anni e mezzo funziona ancora in modo ottimale)

  • Neu

    Personalizzazioni? tipo che posso scegliere le icone colorate?
    Funzioni? Tipo il camion di funzioni inutili introdotte da samsung e che nessuno si fila?
    Suvvia… ad un ragazzino interessano queste cose. Ad una persona adulta interessa avere un sistema operativo sicuro (e Android a livello di sicurezza fa ridere i polli), che abbia un parco app di qualità (pressoché inesistente su Android) ecc..

    Allora dovresti sentirti preso per i fondelli dai vari produttori Android che rilasciano un aggiornamento (al massimo due) del sistema operativo durante il supporto del telefono (che ricordiamolo a differenza di Apple che ancora supporta iPhone 5s, vecchio di quattro anni e mezzo, è di soli due anni scarsi)
    PS: Non mi venire a dire che ricevi un aggiornamento al mese perché le patch di sicurezza non sono aggiornamenti del sistema operativo vero e proprio (versioni nuove per intenderci), ma per l’appunto solo patch di sicurezza (che cara grazia solo negli ultimi tempi si sono messi a distribuire con frequenza)

    I prezzi dei produttori Android non sono sempre più alti? (il primo a sfiorare i mille euro di base fu il Note 8 ti ricordo)

    Sul discorso batterie se uno è furbo e un minimo conoscente della materia sa perché sono state fatte certe cose, se uno non lo è inizia a sparare a raffica imprecisioni che danno una visione distorta della realtà

    Che poi solita domanda… se sei utente samsung cosa ci fai qui? Ti sentivi solo su Androidiani.com?

  • Adryanx

    in primis io sono anche utente Apple.e segyo questo blog da quando � nato. non rispondonoiu molto perche ormai vedo la maggior parte sono ragazzini fanboy che hannonpure le.mutande della mela. Per quanto riguarda inorodotti Android, se unonprende dispositivi economici spende poco e acquista poco ma se hainun minimo di conoscenza i materia saprai che tutti i mid e top gamma delinprincipali produttori aggiornano una volta al mese cin le patch di google e i bugfix. Tu parli di funzioni inutili, beh se guardiamo all’indispensabile basta un telefono da meno di 100? che chiama e manda sms, tutto il.resto � fuffa. Invece quelle piccole.cose come la connessione diretta usb, la condivisione diretta di file, la.personalizzazione del launcher, la.possibilita di impostare velocita della cpu, risoluzione del display, prestazioni in gaming per aumentare l’autonomia, condividere file audio su watshapp, cambiare temi, usare la spen che gia da sola per chi lavora � una manna, ma queste sono cazzate da bambini, invece fare la fila per giorni davanti ad un applestore sono cose da adulti e maturi. Per le.batterie? inisattezze e imprecisioni? le.batterie si usurano in tutti i telefoni ma se questo accade durante la garanzia della.stessa la.devono sostituire. non possono ricorrere modificare le caratteristiche del telefono perche al.momento del acquisto io ho pagatonper un dispositivo che una scheda tecnica ben precisa. sennon fossero in torto non avrebbero fatto nulla, invece li hanno sgamati e ora scontano a tutti le.batterie e sinscusano con ogni redattore che incontrano. ma se non li avessero sgamati sarebbe passati tutti in cavalleria. Apple.insiste a viler.realizzare cpu super veloci con batterie ridicolmente sottodimensionate, poi se cedono prima pazienza, downgrade della.cpu ad insaputa degli utenti, ma scherziamo? chissa perche poi adesso pare abbiano trivato una soluzione alternativa per ottimizzare oltre che la possibilit� di disattivare il.dowgrade, accidenti ma che coincidenza. Enper.concludere, io non sono un utente Andorid o Apple, io sono un consumatore come.tanti r come tale pretendo trasparenza e non essere oreso per il culo

  • Neu

    Questo dimostra che non leggi quello che uno scrive:
    – “Sapresti che almeno una volta al mese ricevono i bugfix e le patch…” nel mio commento ti ho sottolineato proprio questa cosa, invitandoti a evitare di dire che per questo motivo il tuo telefono viene aggiornato una volta al mese 😂
    – In secondo luogo si, cambiare Launcher, icone, prestazioni della CPU ecc… sono cose da ragazzini/smanettoni, non sono cose che interessano a chi lavora. L’unica cosa su cui posso essere d’accordo è la SPen, ma anche li potrei aprire delle parentesi, ossia: se uno ha bisogno di lavorare con una penna deve fare un certo tipo di lavori, dunque sarebbe più indicato un iPad dal mio punto di vista, ma li sono scelte personali. Io per firmare i documenti uso PDF Expert, ho creato la firma su iPad e su iPhone mi basta schiacciare un pulsante e la firma, salvata in cloud, appare, senza dover scrivere nulla. Su questa cosa però non mi permetto di dire niente, in quanto ognuno usa lo strumento che preferisce per lavorare
    – Per funzioni inutili mi riferisco a cose come i bordi edge dei samsung, ai moduli di LG o Motorola e via dicendo… sviluppati e che non hanno catturato per niente l’interesse del pubblico
    – Come saprai la garanzia di qualsiasi produttore (Apple, Samsung, Huawei ecc…) non copre le parti soggette ad usura, dunque le tue richieste sono del tutto fuori luogo
    – Per quanto riguarda il downclock (si chiama downclock, non downgrade) funziona in modo dinamico, dunque dipende molto anche dal modo in cui utilizzi il telefono. Sul fatto che ora abbiano trovato un modo alternativo non è vero, semplicemente sono riusciti a renderlo meno aggressivo, ma è ancora presente
    – Apple ha comunicato che il downclock non affligge iPhone 8/8 Plus e X, molto probabilmente proprio grazie alle CPU potenti di cui parli, in grado di ottimizzare e ridurre i consumi(oppure hanno riprogettato qualcosa come il circuito di alimentazione, o forse entrambe le cose)
    – Se alcuni fanno la fila fuori dagli store problemi loro, non tutti sono così. Non facciamo di tutta l’erba un fascio. Non tutti i telefoni Android fanno schifo (leggasi Google Pixel o OnePlus)
    – Infine ti inviterei a scrivere in un italiano un po’ più comprensibile, grazie

  • Adryanx

    sul fatto che ke funzioni siano da ragazzini � un tuo parere personale e ti invito ad esprimerlo come tale. Oltre alla spen, per lavoro la condivisione duretta via usb o wifi � molto importante. non sempre si ha una connessione veloce che permette di usare il cloud che tra l’altro � un passaggio in piu del tutto inutile, atto a salvaguardare la sicurezza del SO ma limitante nel utilizzo. Gli aggiornamenti mensili appirtano i bugfix

  • Adryanx

    Gl8 aggiornamentoi Andoid apportano le giuste correzioni, poyrei dire che Ios dal 8 al 11 � cambiato pochissimo, magari introducendo funzioni di condivisione che in Android sono presenti dalla versione 4.

  • Neu

    – Mi arrendo sui bugfix, non vuoi capire la differenza
    – Non ti rendi conto che il problema non è il cloud ma il fatto che in Italia siano le connessioni a far schifo? Io grazie a dio ho la fibra a 100 mega e scambio tutto via cloud, non utilizzo una chiavetta USB da anni… lo scambio tra terminali è possibile con AirDrop senza passare dal cloud comunque (ovviamente solo fra dispositivi Apple)
    Per la condivisione via cavo siamo nel 2018… non dico altro. Il futuro è il cloud, chi lo nega vuole rimanere alla preistoria
    – Non è un parere personale ma un pare oggettivo, chi lavora (qualsiasi lavoro faccia) cerca altre cose in un terminale, non le icone colorate.

  • JonathanDeCaria

    D’obbligo è solo se sai di avere torto a livello legale e cerchi con questa mossa di evitare di andare avanti “accontentando” un pò tutti.
    Consci di questo in quanto acclarato dire che legalmente “Apple non è in alcun modo imputabile di nulla, avendo agito nell’interesse dei consumatori, rendendo operativi per più tempo i loro telefoni”… bhé ce ne vuole di fantasia. neanche io alle elementari avevo tutta questa fantasia con le giustifiche, avrei voluto averti come compagno ;P

  • Alessandro

    Capisco. Quindi tra le due cose tu avresti preferito buttare il telefono perché si spegneva ad ogni utilizzo, no? Come detto, per un azienda come Apple e delle dimensioni di Apple il danno d’immagine è molto più grave di quello legale. Se da una causa le scucissero anche 1 miliardo, lo tirerebbe fuori dalla tasca posteriore Tim Cook direttamente. Un danno d’immagine, invece, non ti fa guadagnare, fa perdere fiducia nel marchio e perdere attuali e futuri clienti a favore della concorrenza. Ti sei mai chiesto perché ogni volta che c’è un problema e qualche causa, finché non intacca l’opinione dell’azienda, all’azienda non frega nulla, fa la causa, se la perde paga e amen? Perché il cliente è più importante in quanto è una fonte di guadagno fissa. La sostituzione a 29€ e la funzione per disattivare il throttling, le ha messe per pararsi la faccia, in quanto così i clienti sono meno propensi a lamentarsi ed anzi, diranno grazie ad Apple per aver dato loro la possibilità di scegliere. In alternativa avrebbe avuto più problemi e perso clienti. E le mie giustifiche alle elementari recitavano tutte: “perché indisposto.” Se intendi giusitificare la mancanza di compiti svolti, beh, non esisteva nulla di simile, se non facevi i compiti eri in punizione, avevi la nota e ne avevi il doppio la volta successiva.

  • Adryanx

    allora tu non esci di casa? perche anxhe se gai la fibra nonnte la puoi certo portare in giro. e xhe succede se devi condividere un file e non sei a casa? Certo altrove hanno conneioni migliori ma noi viviamo qui e dobbiamo valutare i prodotti per quello che fanno qui e non oer quello che potrebbero fare altrove. La connessione via cavo sara pure obsoleta ma attualmente il collegamento con usb � il piu veloce per file di grosse dimensioni in mobilita, ma anche volendo usare il wifi o ip.bt ti sei gia risposto dicendo che le politiche apple limitano airdrop al solo ecosistema Apple. peccato che non tutti hanno Apple, e sopratutto in ambito lavorativo questo � un grosso limite. Ora dimmi tu peexhe spendere di piu per avere un dispositivo che anxhe se di buona fattura ha milti piu limiti di un dispositivo piu economico? Ma � tutto inutile sto discorso, � chiaro che tu rimani della tua idea e io della mia.

  • Neu

    Fuori casa ho il 4G, mai avuto problemi. Vivo a Milano dunque non ho problemi di connettività, in ambito lavorativo dipende dai file che devo scambiare. Ti ricordo che stiamo parlando di cellulari, dunque file come PDF, testi, excel ecc… tutti tranquillamente scambiabili tramite cloud o mail. Ripeto: bisogna guardare al problema vero (le reti non ottimali in alcune zone d’Italia), no a soluzioni tampone per evitare di progredire

  • Fabio

    Credo che l’abbassamento non sia dinamico, lo definirei dinamico se intervenisse quando la batteria è sotto l’x% ma visto che rimane tale finchè non cambio la batteria lo ritengo fisso.
    Ritengo che la vera obsolescenza programmata di Apple sia di montare “poca” RAM. E’ questo il motivo per cui tanti modelli di iPhone arrancano con nuove versioni di IOS. Sarebbe bastato che avessero montato un filo di RAM in più per renderli più reattivi con un aumento del costo di produzione ridottissimo.

  • Alessandro

    Beh, interviene sotto una percentuale x di usura, quindi boh. Per quanto riguarda la ram, questo discorso è valido fino ad iPhone 4S. IP 5 con ios 10 è una scheggia. IP 5S (ora ho la beta 2 di 11.3) è perfettamente utilizzabile, anzi quest’ultima beta l’ha quasi fatto rinascere. (Il mio ha purtroppo un problema al touch screen per cui a volte non prende i tocchi e sembra laggare, ma basta sbatterlo delicatamente su una superficie solida e riprende a funzionare benissimo 🤦🏼‍♂️)

  • Fabio

    Verissimo: 4S e iPad 2 sono morti con l’aggiornamento a causa della RAM ridicola. Anche il 5S va benissimo ma il 6 invece, pur essendo sulla carta più prestante, arranca un po’.

  • Tonino

    Le class action esistono perché esiste gente che non ha un caxxo da fare e rompe le p… al prossimo per ogni cretinata. Solo scuse e pretese assurde, rallentamenti inesistenti (o impercettibili). Si grida allo scandalo e, come pecoroni, tutto si accodano: la Apple ci frega, la Apple trama contro di noi. Ma per favore.