HYPE + Apple Pay: l’accoppiata vincente! - iPhone Italia

HYPE + Apple Pay: l’accoppiata vincente!

10 febbraio 2018 di Claudio Sardaro

Come promesso, lo scorso dicembre HYPE ha introdotto la compatibilità con Apple Pay. Noi lo abbiamo provato e siamo pronti a dirvi cosa ne pensiamo.

Sfatiamo subito un mito: Apple Pay non è un metodo di pagamento complesso, di nicchia e difficile da utilizzare. Sempre più servizi bancari lo stanno supportando e la diffusione sembra essere davvero rapida.

In questo contesto si è inserito il servizio offerto da HYPE: come già annunciato lo scorso dicembre, è stata introdotta la compatibilità con Apple Pay e moltissimi di voi lo hanno già scelto.

Beh in realtà…l’ho scelto anche io! Da febbraio 2017, prima di partire alla volta del MWC 2017 (quest’anno ci saremo di nuovo), utilizzo ogni giorno HYPE nella sua versione Plus per ricevere e inviare pagamenti, pagare in negozio e prelevare contanti gratuitamente.

Potete registrarvi utilizzando cliccando qui sotto e inserendo il codice GIFT10 per ricevere 10€ di ricarica omaggio, entro 7 giorni lavorativi, a seguito della prima.

Clicca qui per inserire il codice GIFT10 e ricevere 10 EUR!

Perché ho scelto HYPE? Stavo cercando un servizio che potesse sostituire la mia banca: non avevo alcun vantaggio nell’utilizzare un conto corrente con spese fisse, con un’app discutibile e che in area euro non mi permetteva di prelevare contanti gratuitamente. Informandomi, ho scoperto HYPE: “un nuovo modo per gestire il denaro” proprio come recita il loro slogan.

Mi sono registrato, ho richiesto la carta MasterCard contactless fisica e ho trasferito un po’ di denaro sulla piattaforma. Il processo, nel mio caso, ha richiesto circa 7 giorni e si è svolto in maniera molto semplice, ma soprattutto gratuita! Il piano Start va bene alla maggior parte dei clienti, permette di effettuare acquisti, ricevere pagamenti in modo rapido e gratuito oltre che iniziare a familiarizzare con il servizio.

HYPE può essere ricaricato attraverso bonifici bancari, carte MasterCard e Visa, altri conti HYPE e presso il tabaccaio.

Nel corso dei mesi, HYPE è diventato il mio salvadanaio principale e quindi si è reso necessario passare alla versione Plus al costo di 1€ al mese. Ecco la tabella comparativa delle differenze principali tra le due versioni:

HYPE è un servizio che vive nello smartphone, si controlla attraverso app che permette di effettuare qualsiasi operazione. L’app consente infatti di inviare bonifici, inviare denaro ad amici iscritti alla piattaforma, ricaricare la propria carta attraverso una carta MasterCard o Visa, mettere in pausa la carta in base alle vostre esigenze, controllare tutti i movimenti e impostare piani automatici di risparmio.

Tutte queste funzioni sono ben accessibili e molto semplici da usare. Ho apprezzato davvero molto la rapidità degli sviluppatori nell’aggiornare l’app alla risoluzione di iPhone X e all’attenzione ai feedback di noi utenti come, ad esempio, la recente introduzione di una funzionalità per leggere il proprio PIN della carta attraverso l’app stessa.

Il tempo è passato in fretta, mi ero abituato alla mia nuova fiammante carta blu ed è poi stato annunciato l’arrivo di Apple Pay in Italia. Con mia grande gioia, a pochi mesi dal lancio, ho appreso la notizia del fatto che anche HYPE, per natura smart, stava per supportare Apple Pay. L’attesa è stata breve e il supporto è arrivato!

Utilizzo l’accoppiata HYPE + Apple Pay da oltre un mese, con grande soddifazione, ma soprattutto in sicurezza: associare la carta ad Apple Pay è semplicissimo, può essere fatto attraverso l’app di HYPE in pochi istanti. Che abbiate un iPhone con TouchID o FaceID, il livello di sicurezza è elevato ed è garantito dagli standard Apple: per effettuare pagamenti è sufficiente poggiare lo smartphone sul POS dell’esercente e in pochi istanti avverrà la magia. È possibile associare la propria carta HYPE anche ad Apple Watch, iPad e Mac per poter utilizzare Apple Pay anche attraverso questi device.

In definitiva HYPE è un servizio che mi sento di consigliare, sia per la sua natura smart che per la semplicità che offre ai propri clienti. Se siete giovani o state cercando un metodo di pagamento semplice, sicuro e senza spiacevoli sorprese vi consiglio di sottoscriverlo cliccando qui sotto e inserendo il codice GIFT10 in fase di registrazione: entro 7 giorni lavorativi dalla prima ricarica riceverete 10€ in regalo direttamente in HYPE!

Clicca qui per inserire il codice GIFT10 e ricevere 10 EUR!

State già utilizzando HYPE? Fatecelo sapere attraverso i commenti o i nostri canali social!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • MicheleDiTardo

    Volevo chiedervi una cosa.
    Avendo Hype l’IBAN non potrebbe creare problemi a livello fiscale per chi, come me, ha già una carta con IBAN con una banca (o con le poste)?
    E’ il motivo principale per cui non mi son fatto un’altra carta con IBAN.
    Sperando che le Poste prima o poi aderiscano ad Apple Pay (sono un illuso lo so ^^”)

  • JohnMisty

    Lo uso con enorme piacere da quando è compatibile con Apple Pay, servizio impeccabile e prodotto davvero conveniente sia nella versione free che in quella plus…ormai pago sempre con iphone e devo dire che, anche a Milano, c’è sempre molto stupore tra gli esercenti, segno che in Italia è davvero ridicola la diffusione di Apple Pay (purtroppo). Molto comodo anche pagare con l’impronta e Apple Pay dai vari siti internet e app che lo supppttano (deliveroo, tinder etc …), una vera delizia in semplicità, velocità e sicurezza.
    Adesso aspettiamo soltanto che Apple diventi una banca…

  • JohnMisty

    Che tipo di problemi?

  • Neu

    Non è tanto un problema di diffusione ma di mentalità.
    Alcuni, in posti dove viene accettato Apple Pay, pensano che tu gli stia hackerando il POS (no non sto scherzando)

  • Mastro Tracco

    Non mi risulta sia possibile ricaricare hype dal tabaccaio

  • MicheleDiTardo

    Più che altro, se io prendo parte del mio stipendio, che mi viene erogato sulla mia carta con iban, e lo uso per ricaricare Hype, poi quando dovrò fare la dichiarazione dei redditi quella porzione di stipendio non verrà considerato come un secondo reddito e quindi tassato due volte?
    So che per ogni carta con Iban ( o conto ) vanno a guardare la giacenza media.

  • Wlm

    Mi sto trovando veramente bene con Hype, comoda, seria e utilissima senza sorprese, e poi pagare in particolare con Apple Watch è di una goduria…

  • OhnoJoke!

    Potreste fare un confronto con la N26?

  • Andrea D’Agnese

    salve, se collego una carta mastercard o visa della mia banca ad hype quando effettuo una ricarica ci sono dei costi? e poi come funziona la ricarica dal tabaccaio?

  • Stefano

    Ciao, non so dirti per la ricarica dal tabaccaio ma per quanto riguarda commissioni di ricarica non ce ne sono 🙂

  • John Kramer

    Non capisco quanto è il costo di ricarica. E le modalità.

  • Stefano

    Io ho hype e non mi potrei trovare meglio, ma ho una domanda… per caso sapete se è compatibile con Satispay?

  • Stefano

    In pratica ricaricare la carta in sé non richiede commissioni (l’unico limite è il massimale di ricarica di 250€ che figurava nell’articolo), mentre per la modalità una volta che registri una carta da cui vuoi prelevare i soldi (essendo hype una prepagata li carichi da qualche altro conto) e fatto ciò, ogni volta che desideri ricaricare definisci l’importo ed è fatta.

  • ViTaSs0

    Gratis, se ricarichi Hype da un’atra carta fino a marzo, poi 90 cent ogni ricarica, invece se la ricarichi tramite bonifico, chiaramente dipende dalla tua banca.
    Tra Hype e Hype è gratis ovvimente.

  • Neu

    Quindi in pratica non ha costi di gestione ma solo un tetto massimo? Anche a me interesserebbe farla per Apple Pay

  • ViTaSs0

    La ricarica da carta ad Hype è gratis fino a Marzo, poi costa 90 centesimi, Si,si può ricaricare dal tabaccaio, non ricordo le modalità, ma su un altro forum l’avevano fatto e detto, sono circa 3 euro le commissioni dal tabaccaio.

  • Tony Valanga

    Credo che la verifica della giacenza media serva solo per verificare se devi pagare o meno il bollo che è una tassa statale trimestrale che la maggior parte delle banche addebita; oltre che per vedere se hai depositato 2 milioni di euro in contanti dal nulla. 😉
    Quindi il tuo problema relativo al reddito credo non sussista e dovresti accorgetene anche dal 730 preconpilato nel caso tu lavori come dipendente. Del resto se sposto 1000 euro da una parte all’altra senpre 1000 euro sono, non si duplicano.

  • Dayco76

    Tutto bello, ma non credo possa sostituire in toto un conto tradizionale, in primis per chi come me ha l’addebito delle varie utenze: acqua, luce, gas ecc.

  • Itachi

    Penso che leggere che nel 2018 la gente ancora scelga i servizi in base alla possibilità di ricaricarli dal tabaccaio sia una delle cose piu tristi che abbia mai visto.

    La maggior parte delle banche offre conti correnti a 0 spese,carte e ricarica totalmente gratuite e se vuoi usare i contanti si può ricaricare a ogni sportello automatico 24 ore su 24 (sempre gratis).
    Col plus di avere servizi davvero decenti (visto che si appoggiano ai portali della banca).

  • Itachi

    Stai chiedendo se trasferendo i tuoi soldi su un’altro conto/posto te li tassano un’altra volta?

    Ok che siamo in italia ma qua basta un minimo di logica per capire che è assurdo eh

  • Itachi

    Tutto molto bello ma io avrei sottolineato che è un articolo sponsorizzato e che quindi chi l’ha scritto NON ha scelto il servizio perchè gli piaceva di piu (non solo almeno).

    Personalmente trovo molto discutibile quindo i blog se ne escono con queste cose, perchèp scrivere che è un articolo sponsorizzato non creerebbe alcun problema e sarei comunque invogliato a usare il servizio (se fatto bene). Cosi invece mi sembra di essere preso per stupido,come se non si capisse che è una pubblicità.

  • Itachi

    Infatti non serve a una cippa. Non ho mai compreso l’utilità di queste soluzioni, quando ormai un normalissimo conto corrente e le relative carte (bancomat/ricaricabile) costano 0 in moltissime banche (sopratutto per i giovani).

    I vantaggi di dover trasferire i soldi li per poi usarli mi sfugge. Capirei se fosse l’unico servizio ad adottare apple pay (il valore aggiunto sarebbe quello) ma ormai una marea di banche in italia lo supportano, quindi non capisco il punto.

  • Itachi

    Per quale motivo nel 2018 è necessario poter ricaricare una carta dal tabaccaio? Questa cosa continua a essere un misterio, vorrei capirlo.

  • Itachi

    Si ma ormai la quasi totalità delle banche supporta apple pay, quindi quale sarebbe il vantaggio di dover far fare ai soldi tutti questi giri?
    Non riesco a vedere l’utilità di servizi come hype

  • Dayco76

    Per non parlare della possibilità (della banca classica) di poter pagare F24 online, o poter versare assegni o contanti direttamente (dove c’è) lo sportello self service in qualsiasi giorno 24h su 24h.

  • Fabulo_Ous

    Scusa, puoi farmi i nomi di banche italiane con conti a zero spese?

  • Neu

    Vallo a dire a quei dementi di Intesa SanPaolo che ci hanno detto “Samsung Pay sì (gli unici al mondo a quanto pare) e Apple Pay no”…
    Anche se sono sicuro che cambieranno idea visto che un sacco di gente li sta abbandonando

  • Giorgio

    Widiba ad esempio, conto e carta di debito a canone zero per sempre. Fino a poco fa c’era anche la carta di credito basic a 0€ per sempre, ora hanno applicato un costo.
    Poi c’è N26, non é italiana, però é tra quelle che supportano Apple Pay.
    Unicredit fino a qualche mese fa dava la possibilità di avere il conto e carta di debito gratis, ora dal sito mi par di capire che c’è un minimo di 1€ al mese, che comprende tutto però (home banking, conto e carta debit) quindi sono comunque 12€/anno. Niente praticamente.
    Mia madre e mia sorella sono in BCC e pagano 5€ per un bonifico, quindi credo che in confronto anche 12/20€ l’anno non siano nulla. Per non parlare di quanto costa una carta VISA 😂😂

  • Neu

    Tipico di un paese vecchio… il mondo va avanti ma si resta indietro

  • Giorgio

    Si é possibile, però costa davvero una barca di soldi: 3,50€ a ricarica. Potrei capire 1 euro e mezzo toh ma 3 euro e mezzo ogni volta per caricare dei soldi non esiste. Non conviene per nulla, meglio usare un’altra carta o bonifico.

  • Andrea D’Agnese

    nella descrizione sta scritto ma nn dice come si fa, un mio amico si vuole aprire il conto hype ma non ce nessuno che gli ricarica la carta tramite iban ed e costretto a fare questa operazione.

  • syucomm

    Daje de marchette ahahahah

  • Claudio Sardaro

    Non si tratta di un articolo sponsorizzato. Quando un articolo è sponsorizzato, come facciamo sempre, lo indichiamo a caratteri cubitali. Nessuno ha influenzato questo articolo, ho raccontato la mia esperienza con il servizio.
    Utilizzo Hype dallo scorso anno, come ho scritto, preferendolo a prodotti di Intesa San Paolo, banca davvero poco Smart. Il transato fatto con Hype è il 99% di quello che ho pagato con strumenti digitali lo scorso anno e la mi esperienza è stata talmente positiva da volerlo condividere con voi attraverso questo articolo. Per farti capire…sono appena stato da decathlon e ho pagato grazie ad Apple Pay con Hype! Non scherzo, non sentirti preso in giro, non è questo il caso!!! https://uploads.disquscdn.com/images/2ac4389169545708f469ebfb4dad8e60fec822bc3ecf22b12f7df9b268d37329.png

  • Non è un articolo sponsorizzato, mi spiace per te. Gli articoli sponsorizzati hanno un format diverso e lo indichiamo sempre molto chiaramente (al contrario di ciò che fanno molti altri blog italiani, purtroppo). In questo caso noi abbiamo recensito un servizio e se tu decidi di iscriverti prendiamo una commissione dai link tracciati, come probabilmente hai potuto desumere tu stesso e come indichiamo altrettanto chiaramente sul nostro disclaimer. Lo stesso fanno ormai la totalità dei blog e dei siti di settore gratuiti. Il fatto che ci siano delle commissioni in ballo non modifica il nostro giudizio, del resto qualsiasi recensione che facciamo, o quasi, può generare commissioni eppure emerge sempre l’opinione positiva/negativa che sia dell’autore. Se non ci credi, ti spiego il motivo: non abbiamo alcun interesse a compromettere la credibilità costruita in oltre 10 anni di lavoro (con il rischio di perdere utenti) per prendere qualche euro in più di commissione. Esistiamo solo se le persone ci leggono.

  • Itachi

    Io ho intesa San Paolo.
    Conto corrente:0
    Ricariche:0
    Ricariche in contanti dallo sportello:0

    L’unica cosa che pago sono i bonifici (1 euro).

  • Itachi

    Intesa è praticamente l’unica grande banca a non supportarlo, non vedo come il loro caso cambi minimamente il mio discorso.

  • Mastro Tracco

    L’ho scritto solo perché lo dice nell’articolo.

  • VIN

    Ho appena fatto il tutto. I 10 euro li dano dopo aver effettuato una ricarica giusto? è sono come soldi spendibili ovunque?

  • Itachi

    Capisco che è il vostro lavoro ma parliamoci chiaro.
    Hype non è nulla di che, si trovano online un sacco di opinioni di gente che ha avuto problemi e come servizio in se non offre LETTERALMENTE nulla più di qualsiasi altro servizio simile.
    Ci sono pure un paio di cause in corso di utenti di YouTube che sono stati denunciati perché hanno parlato dei problemi che hanno avuto col servizio.

    Eppure nell’ultimo mese sono fuoccate recensioni dei siti di settore praticamente tutte uguali e che ovviamente invitavano a usare il servizio attraverso quei link (da cui ovviamente si prendono le commissioni).

    Che tutti i blog funzioni così non lo metto in dubbio, che queste recensioni siano però obiettive si.
    Anche il fatto che scrivete nei discaimer che prendete le commissioni, sappiamo bene che il 90% delle persone che ha letto questo articolo non ne aveva idea.

    Ripeto, so bene che oggi il sistema dei blog funziona così, ma ci sono sito su cui riesco chiaramente a vedere le critiche su molte cose di cui parlano,e ce ne sono altri dove invece si parla entusiasti su tutto ciò che può produrre commissioni.

    Ormai funziona tutto così, ok, ma io una certa differenza mi permetto di dire che la vedo.
    Poi rispetto il lavoro di tutti,sia chiaro.

  • Intesa San Paolo credo abbia all’attivo una discreta % di utenti.
    Non so se Fineco sia compatibile con Apple Pay…

  • Claudio Sardaro

    Mi sento nuovamente di risponderti. Ho avuto esperienza col servizio clienti che ha sempre risolto i miei problemi. Di servizi comparabili, a mio parere, al momento c’è solo N26 che ha qualche limitazione di troppo a mio parere. Altri servizi simili a questo e con supporto ad Apple Pay non ci sono. Ps: con Hype ho appena pagato la cena. Il servizio lo uso davvero eh! Tra l’altro l’articolo l’ho scritto io, nessun altro!! https://uploads.disquscdn.com/images/5dd06f56000049d39cb5462f75073a451add670fef01f17d5d831ccdc42a4895.png

  • Itachi

    Ok se dobbiamo parlare di questo parliamone.

    Io ho un paio di conti correnti. Prendiamo UniCredit.

    Conto corrente: 0 euro
    Ricariche sia online che dallo sportello:0
    Costo mensile:0
    Supporto Apple Pay: si

    Ora, qualcuno qui mi sa dire perché dovrei trasferirmi i soldi da un conto a un servizio come hype invece che usarli direttamente dalle carte della mia banca? (Associate ovviamente ad Apple Pay)?

    Qualcuno mi potrebbe dire? È ma non tutti hanno un conto corrente.
    Ok, ma il risultato non cambia.
    Nel momento in cui devo aprire qualcosa non conviene allora direttamente il conto?

    Che senso ha dover fare tutti questi giri e mettere i soldi su servizi come hype?
    Perché davvero tutt’oggi non lo capisco.

    Dall’idea che mi sono fatto gira tutto intorno alle conoscenze dell’italiano medio.
    Per qualche strano motivo gli italiani sono convinti che le banche siano costose e cattive. Cosa ovviamente falsa.
    E servizi come hype ne sono la prova visto che sono creati dalle banche stesse (che quindi offrono già quei servizi) al solo scopo di impacchettarli diversamente, perché un sacco di gente in banca per qualche strano motivo non ci va.

  • lkdesign

    Ancora no. Su sito di Apple Pay dice “prossimamente” ma è parecchio tempo che è così.

  • lkdesign

    E di BOON invece che sapete dirmi?

  • Itachi

    Il tuo amico lo sa che se prende una qualsiasi ricaricabile in banca a costo 0 può depositare in contanti direttamente dagli sportelli automatici a costo 0?
    24 ore su 24 poi?

    Quale sarebbe il motivo per prendere hype e poi fare tutti quei giri dove si paga pure la ricarica? Dal tabaccaio poi,manco fossimo nel 1900

  • Claudio Sardaro

    Hype ha senso: genitori con banca Sella che girano facilmente soldi ai figli, genitori che hanno una visa o una Mastercard che fanno la stessa cosa, giovani che vogliono risparmiare consapevolmente con il sistema pensato dall’app…la lista potrebbe continuare. La stessa UniCredit credo che non abbia una carta per prelevare ovunque gratis…io sono un grande appassionato al mondo fintech e, sinceramente, un prodotto come questo è davvero difficile da trovare. Se poi ti serve un Conto standard il discorso è sicuramente diverso. Inoltre Hype potrebbe essere una valida alternativa gratuita a Boon in ottica Apple Pay

  • Claudio Sardaro

    Yes

  • Itachi

    No forse non hai capito.
    Togliendo intesa che è praticamente l’unica grande banca a non offrire Apple Pay, tutte le altre convengono di più.

    Io pago con Apple Pay con UniCredit da mesi tutti i giorni.

    E non devo fare il giro di dover spostare i soldi su hype.

    Quindi ripeto, a che serve hype? Perché mi continua a sembra una presa in giro.
    Non devi dirmi che lonsui con spple Pay,ti sto dicendo che Apple oayblo puoi usare con una marea di banche senza dover passare per questi servizi.

  • Mattechnology007

    Si i soldi li danno dopo la prima ricarica da almeno 1€ e sono spendibili ovunque

  • Itachi

    Hai appena elencato TUTTE cose che puoi fare tranquillamente con una ricaricabile da UniCredit.

    Quindi rinnovo la mia domanda.
    Perché dovrei fare il giro di passare i soldi su hype?

    Perché qua sembra che nessuno sia mai entrato dentro una banca

  • Claudio Sardaro

    Scusa, non voglio fare polemica, ma con UniCredit fai prelievi in area euro a 0 spese? In tutte le banche? Passi i soldi istantaneamente dalla carta di un amico o di genitori che non hanno UniCredit?

  • Itachi

    Si.
    Se la carta è dei tuoi figli allora puoi farlo tranquillamente dall’app come vuoi, se è di un amico basta un bonifico (che da quest’anno è diventato istantaneo per i paesi all’interno dell’area sepa).
    Senza contare ovviamente i vari servizi esterni per lo scambio di denaro (che non necessitano certo di aprire un conto a parte su una cosa come hype).

    I prelievi io li ho sempre fatti gratuiti all’interno dell’area sepa, ho sempre pagato solo una piccola commissione in caso di cambia valuta in paesi come america o canada (e so che anche quest’ultima cosa sta per sparire).

    Quindi lo richiedo per l’ennesima volta.
    perchè dovrei farmi un servizio su cui passare i soldi prima di pagare quando posso usare direttamente la carta della banca?

    Nemmeno io voglio fare polemica ma ragazzi ho l’impressione che qui nessuno abbia mai messo piede dentro una banca.
    Io con unicredit ho preso persino la carta di credito e posso (direttamente dall’app) decidere di rateizzare la spesa mensile nella modalità che voglio. (tipo ho speso 1000 euro e loro me ne scalano 200 al mese x 5 mesi).
    Roba da fantascienza per questi servizi.

    Quindi boh,davvero non comprendo.

  • Albinuzzo

    Io ho un conto Hello Bank! (BNL) COMPLETAMENTE gratuito. L’unica operazione che paghi é il pagamento dei bollettini postali (2,30€). Hai una carta di debito e una di credito MasterCard con Masterpass gratis. All’apertura del conto ricevi un buono da 200€ Amazon. Mancherebbe proprio solo il supporto ad Apple Pay e sarebbe perfetto.

  • vincy78

    Prima usavo Genius adesso Hype con Apple Pay. La maggiore comodità per me è la ricarica da altre carte di credito che tra l’altro è immediata. Una vera rivoluzione nella gestione di una carta di credito prepagata.

  • VIN

    ottimo 🙂

  • VIN

    🙂

  • vincy78

    I redditi sono quelli certificati fiscalmente. Magari qualche problema organizzativo potrebbe esserci se devi fare un ISE. Ma, da commercialista, ti dico anche che non c’è alcun problema.

  • VitoM

    Ecco tutte le condizioni, scorrendo fino in fondo: https://www.hype.it/limiti-di-utilizzo

  • Sono d’accordo al 100% con il tuo discorso, solo per chi ha già un conto. Io ho il conto proprio con Banca Sella e quindi a me personalmente non conviene aprirne un secondo, oppure non conviene per chi non sposta grosse cifre e ricarica carte con i contanti. Ho fatto aprire Hype ad un amico che non aveva nessun tipo di conto e in 5 giorni ha avuto Carta, IBAN e conto disponibile, tutto tramite l’app, senza dover firmare un foglio, senza doversi recare fisicamente in banca anche solo per l’attivazione (come ho fatto io con il Web Sella). La praticità sta tutta qua

  • VitoM

    Ti spiego la mia situazione e forse tacerai: Avevo il conto presso una BCC nel Veneto. Dovendo acquistare la casa il miglior mutuo, inteso come tasso e condizioni, l’ho trovato presso la MPS. Siccome tenere due conti i costi non sono proprio irrisori, ho estinto il conto in BCC lasciando in essere l’unico presso MPS. Problema: ogni addebito per utenze, che prima erano a costo 0, adesso mi costano 1€ ciascuno. Ogni bonifico mi costa 1€. Se devo prelevare contanti e nei paraggi non c’è un bancomat della banca il costo del prelievo e di 2,60€. In più, questa grande banca non supporta ancora Pay.
    Ho provato la Carta Hype. Attivata a dicembre in 2 giorni. La ricarico dalla carta di credito MPS. Posso pagare con l’iPhone ovunque dove c’è un terminale pos con il logo contactless. Non serve che ci sia obbligatoriamente il logo Pay. Anzi, al Leroy Merlin, negozio indicato sul sito della Apple, dove anche i pos hanno il logo Pay, non sono riuscito ad effettuare il pagamento con l’iPhone: mah…
    In sostanza, ho fatto l’upgrade al piano Hype Plus per usare anche le utenze con il conto Hype e i vari bonifici a solo 1€/mese. Ecco a cosa serve Hype, e purtroppo non mi sponsorizzano.
    Dimenticavo: quando ho fatto la registrazione non sapevo del codice per avere 10€, ma lo stesso mi hanno accreditato 5€.

  • VitoM

    Sarebbe bello inserire alcune precisazioni nell’articolo: il conto corrente collegato alla carta diventa a tutti gli effetti conto corrente per tutte le operazioni solo nella versione Hype Plus.

  • VitoM

    A quanto pare a conti fatti costa di più.

  • lkdesign

    Ma dai a me non sembra.

  • A te, in tutta evidenza, Hype non serve a nulla.

    Io ho banca Sella e potendola ricaricare istantaneamente con bonifico, oltre ad usare Apple Pay, ho la comodità di attivarla e disattivarla, mandare il denaro in maniera facile alla mia cerchia di amici, utilizzarla per prelevare e farci gli acquisti online in maniera molto easy.

    Gli istituti bancari che non offrono Apple Pay, inoltre, sono tantissimi. C’è chi per mille motivi non vuole cambiare banca e con una soluzione easy e praticamente gratuita per utilizzo basic si fa Apple Pay senza troppi sforzi.

    Idem tanti ragazzi che non hanno un conto e possono fare qualche operazione base, l’acquisto online, pagarsi un Netflix e avere Apple Pay in modo comodo.

    Ritenere un servizio poco utile o inutile solo perché in base alle tue necessità non serve lo trovo un discorso abbastanza miope.

  • Neu

    Io che sono utente intesa sono obbligato ad appoggiarmi ad un servizio come Hype per usare Apple Pay, ecco a cosa servono servizi del genere. Come me anche altri presumo
    Inoltre hype è comoda per chi va all’estero da quanto ho letto in quanto non hai commissioni

  • Claudio Sardaro

    L’unico prodotto di UniCredit sovrapponibile ad Hype è la carta Genius: a livello commerciale non è nemmeno paragonabile ad Hype. Genius ha dei costi molto più alti. Forse chi cerca un conto carta cerca qualcosa di più economico. E comunque la Genius non si può ricaricare con altre carte. Come già detto, Hype può essere utilizzato come Boon al lancio di Apple Pay.

  • Claudio Sardaro

    Io da banca intesa sono scappato xD

  • Itachi

    Fantastico. Quindi in pratica siccome la bcc non ti dava i parametri che ti servivano invece di andare in una normalissima banca (come UniCredit che sarebbe stata perfetta per quello che dovevi fare) hai usato hype.

    In cosa dovrei tacere quindi? Mi hai dimostrato che invece di leggerti un po’ dicondizioni dinqualche banca ti sei fatto fregare anche tu
    Complimenti.

  • Artemis DeWitt

    Confermo. Hype ed Apple Pay sono ormai indispensabili per me (la scelsi oltre che per la gratuità totale anche per Apay)

  • Fabulo_Ous

    Visto che sembri sapere tutto, sono uno studente e ci sono tante banche a zero spese però se deposito sul conto cifre superiori a 5000 euro devo comunque pagare più di 30 euro di tasse, teoricamente con questa che è una carta di credito posso depositare qualsiasi cifra senza dover pagare niente no?

  • Spider Max

    Si è vero, pure a me una volta me l’hanno negato dicendo che non l’accettavano. E avendomi dato fastidio gli ho lasciato tutto lì sul bancone e me ne sono andato.

  • VitoM

    Posso sbagliarmi ma vista la sua insistenza col dire che la Unicredit di qua, la Unicredit di là, magari è un consulente nascosto della Unicredit stessa 😅.

  • VitoM

    Ci sono dei limiti. Sul sito c’è tutta l’informazione a riguardo.

  • VitoM

    Se non credo vai sul loro sito e controlla te stesso le condizioni.

  • Spider Max

    edit

  • Neu

    Itachi il tuo discorso ha perfettamente senso se, come giustamente dici, la tua banca offre gli stessi servizi di Hype, in tal caso non avrebbe il minimo senso usare un’altra carta.
    Tuttavia è utile per chi è in una banca che non offre Apple Pay e non desidera cambiare, pur volendo usufruire di questo servizio, oppure chi non ha un conto e non desidera aprirlo

  • enzo

    facendo l’ ise non vengono sommate, ad esempio, le sue giacenze medie annue, avendo due carte con iban?

  • Pietro

    Sono stato uno dei primi ad utilizzarlo già ad inizio 2017 con ApplePay. Dopo la soddisfazione per aver pagato in un piccolo negozio di PA fra lo stupore della commessa (esatto l’ho usato al day one del lancio AP in Italia) la percentuale di “successo” nei pagamenti è scesa al 20% intendo dire su 10 tentativi 2 a buon fine. Immaginate come e’ frustrante non solo non poter contare sul funzionamento e quindi di fatto portarti comunque una carta di credito quando AP (boon) fallisce ma anche (saro’ io permaloso) la brutta figura a far il tecnologico e veder non funzionare il tutto. La cosa peggiore e’ che ho contattato il loro servizio clienti e mi hanno semplicemente detto “pagamenti bloccati per motivi di sicurezza” ma scusate il mio iphone, il mio conto, il touch id, ma quali sono questi motivi di sicurezza? La risposta e’ stata “mi spiace non possiamo darle dettagli per…motivi di sicurezza”. Meno male avevo messo solo 100 euro. Resto con 9.40 praticamente inutilizzabili o quasi (diciamo che riesci a pagare se ti và di fortuna). Questi sistemi dovrebbero essere affidabili nel mio caso sono solo stati un perdita di tempo perche’ comunque mi devo portar dietro la carta di credito nel caso boon non và. Provato sia con iPhone6 che con iPhone7 con e senza custodie. Io non lo consiglio per esperienza personale. Io aspettero’ che Fineco (doveva farlo a fine 2017) ability ApplePay in modo da non dovermi sbattere fra varie alternative. Alla fine ripeto l’affidabilità per me e’ prioritaria. Se poi, come sempre, devo fare quello contro corrente direi che è molto più semplice utilizzare una carta contactless. Non devi cliccare 2 volte su iphone o non devi usare face id. Fino a 25 Euro non devi mettere PIN insomma fra prendere la carta dalla tasca e usare iphone ai fini pratici non vedo differenza ma (almeno con boon) quello non funziona la carta sempre. Non sto’ sminuendo Apple Pay ma Boon. Magari Hype funziona in modo ineccepibile ma a questo punto aspetto Fineco. Stare ad aprirmi altri conti e trasferire danaro da una carta/conto all’altra non mi và.

  • lkdesign

    Mi hai convinto! Io avevo attivato Boon ma diffidente non ho ma ricaricato e sai che ti dico? Aspetto anche io Fineco e cancello la mia carta con loro. Grazie

  • lkdesign

    Aggiungo: sai come si chiude l’account Boon?

  • La tua esperienza con questo servizio può essere diversa da quella del nostro autore. Puoi essere d’accordo o contrario, non esiste una ragione o un torto, sono opinioni e come ben sai una recensione non è altro che una raccolta di opinioni prima di tutto. L’opinione del nostro autore è quella che leggi nell’articolo e non è influenzata dalle commissioni, ribadisco il concetto che non abbiamo alcun interesse ad alterare il nostro giudizio per qualche euro in più. Se avremo modo di testare gli altri servizi analoghi lo faremo sicuramente.

  • Pietro

    Beh io non pubblicizzo ne denigro nessuno ho solo riportato la mia esperienza. Magari ad altri funziona bene non saprei altri ti diranno. Come si cancella non lo so’ ma nel mio caso visto che si parla di meno di 10 euro residui quando mi andrà riprovero’ a pagare fino a quando scende a zero il conto. Probabilmente un metodo c’e’ ma poi come tutti aspetteresti mesi o anni per aver indietro i tuoi soldini quindi nel mio caso chiudere il conto e richiedere i soldi non ha senso per 10 euro scarsi. Fra l’altro se non ricordo male…hanno anche un sito scarno di informazioni su tutto. In sostanza se hai una cospiqua somma di denaro su boon e non ti trovi bene contatta l’assistenza…caso contrario (come il mio) se hai pochi euro prova a pagare fino ad esaurimento. Nel mio caso al max ho perso 9.40 euro.

  • Dale Cooper

    Posso farvi una domanda leggermente off topic? Ma se voglio pagare con Apple Pay in un qualsiasi negozio abilitato al contactless, cosa devo dire? Io ad esempio Apple Pay lo utilizzo principalmente collegato al bancomat UniCredit, quindi devo dire che pago col bancomat e avvicino l’iPhone al pos (quello principale o va bene anche il tastierino?), oppure specificare che intendo pagare contactless?
    Lo so che è una domanda un po’ stupida, ma abbiate pazienza 😅

  • nerdherd

    Ho scelto Widiba… non vedo grandi differenze se non un processo più rapido in fase di registrazione

  • Alessandro

    Allo steam hanno Apple Pay? Beh, appena ci torno, provo a pagare con l’iPhone XD

  • Alessandro

    Anche BNL, purtroppo. E sono rimasto fregato pure io.

  • Alessandro

    UniCredit non ha conti gratuiti. Hanno un costo, 1€ mensile. Sono 12€ annuali. Hype zero.
    Dopodiché, hai
    “Io ho intesa San Paolo.” o”Io pago con Apple Pay con UniCredit da mesi tutti i giorni.”
    O hai due banche?

  • Alessandro

    Ti ha scritto che era MPS che dava le migliori condizioni di tasso per il mutuo. Ma leggi? Hype serve a chi, come lui o me non può cambiare banca o aprirsi 2 conti diversi (con altrettanti costi diversi) e la cui banca non supporta ApplePay. Cosa c’è che non capisci?

  • Alessandro

    Da quel che ho capito, lui quando saluta gli amici batte i tacchi e alza il braccio destro, visto che tutti sono inferiori a lui.

  • Alessandro

    Intesa, Mps, BnL, giusto quelle che conosco…. Sono già 3.

  • Alessandro

    È sicuramente uno di UniCredit. Tra l’altro sponsorizza tantissimo questa banca e poco più sopra ha detto di avere intesa san paolo. Boh.

  • 😂😂😂

  • Claudio Sardaro

    Si! Apple Pay è accettato ovunque ci sia un pos contactless. Non serve nulla insomma 😛

  • Alessandro

    OttimoXD Appena vado faccio il figo e pago con l’iPhone. XD

  • Tonino

    Apple Pay: 0

  • Tonino

    Infatti. Io ho già un conto e una carta ricaricabile associata ad Apple Pay. L’unico costo è quello per ricaricare la carta ricaricabile dal bancomat (1 euro). Per cui non capisco l’utilità di Hype.

  • Tonino

    Infatti io ho Unicredit e una carta ricaricabile Unicredit associata ad iTunes da 15 anni. Cosa ho dovuto fare per utilizzare Apple Pay? Niente. Andava bene la stessa carta ricaricabile di iTunes. Tra l’altro alla Unicredit è possibile avere una ricaricabile anche senza avere necessariamente un conto. Quindi, a noi, Hype e simili non ci servono.

  • Tonino

    😂😂😂

  • Tonino

    Sinceramente non ho mai sentito che le banche regalano soldi, piuttosto te li fregano. Ma si vede che questa è banca differente, think different, una banca generosa. Tra l’altro costo zero di qua, costo zero di la. Tutto gratis, insomma. Ma come guadagnano questi?

  • VitoM

    Se vedi che il POS ha il simbolo del contactless chiedi se accettano pagamenti contactless. Se sì, basta che avvicini l’iPhone (senza sbloccarlo) al POS che il negoziante a abilitato con la cifra da incassare, sullo schermo dell’iPhone appare la carta con l’invito di inserire il codice/TouchID/FaceID in base a quello che hai sul tuo iPhone. È di una comodità disarmante. Io la userei dappertutto. Non dovrei portarmi dietro il portafoglio

  • Basta leggere

  • MicheleDiTardo

    E’ questo il mio dubbio. Infatti quando avevo anche la Superflash (oltre la postepay evolution) , quando ho avuto bisogno di richiedere l’ISEEU dovevo dichiarare la giacenza media annua di ogni carta-conto e avendo un fratello all’Università ciò influiva sulle sue tasse da pagare.
    Hype lo prenderei in considerazione se volessi sostituire la postepay evolution.

  • MicheleDiTardo

    Un’altra cosa non ho capito è appunto se la ricarica da sportello ATM si può fare in tutte le banche o solo dalle filiali Banca Sella, perchè nel secondo caso dipende dalla diffusione della banca e al sud non è molto diffusa ^^”

  • Dale Cooper

    Quindi devo specificare che intendo pagare contactless (anche se vedo il simbolo)? Grazie!

  • VitoM

    A volte se l’importo non è altissimo, tipo meno di 10€, alcuni storcono il naso. Meglio chiedere prima. Comunque, presso i supermercati, negozi o benzinai mai avuto problemi. Addirittura riesco a trovare dei bar diverse anche per un ☕️ accettano la carta/bancomat/contactless.

  • Dale Cooper

    Grazie

  • syureve

    Ricordo che il business che tiene in piedi apple è “far entrare la gente nel proprio ecosistema” non mi preoccuperei affatto se dall’87 passa all’80…

  • Andrea Skakkomatto

    Comunque non si può caricare al Tabaccaio…

  • Andrea Skakkomatto

    Hello Bank. Circuito BNL. Ottimo!

  • Giorgio

    Per quanto riguarda MPS, non credo che verranno fatti accordi con Apple, visto che già si sono attrezzati con la Widiba. Stanno spingendo molto su questo fronte, anche per quanto riguarda i clienti MPS: se tu scarichi l’app Widiba puoi notare che ci sia la voce tipo “cliente MPS? Passa a widiba”. Un po’ come ha fatto banca sella con Hype. Certo che intesa intanto poteva muoversi con Apple Pay. Almeno evitava di perdere anche utenti, visto che al giorno d’oggi quello che fa la differenza sono un po’ questi servizi in più tra una e l’altra. Si sono fissati con Samsung che ancora non è arrivata. Potevano fare come UniCredit, subito all’inizio, e poi mettersi d’accordo anche con Samsung
    . Vabbè si vedrà oh 😂😂

  • Leandro Rocchi

    Scusate ho una domanda: con questa Hype posso fare bonifici e/o pagare bollettini postali?

  • Marco Delbue

    Lo utilizzo già da un mesetto circa, prima avevo una normale prepaid, la comodità e facilità di utilizzo sia di Hype sia dell’accoppiata Hype + Pay è stupefacente
    La carta fisica ce l’ho ma non l’ho ancora mai usata perché la comodità di pagare con Pay è inequiparabile alla carta normale

  • Marco Delbue

    Ahahahahah grandissimo, a me per fortuna non è ancora mai successo ma nel caso dovesse capitarmi adotterò la tua tecnica

  • Marco Delbue

    Beh è utile per chi vuole una prepagata a parte rispetto alla propria carta oppure anche per i minori visto che per aprire un conto Hype l’età minima è di 12 anni

  • Seby

    Perché quel che dici non è vero! UniCredit fa pagare le ricariche alla carta prepagata ben 1€ qualsiasi sia la cifra, solo la prima ricarica è gratuita quando attivi la carta per la prima volta.
    Vai nella tua banca e chiedi ma non come vecchio cliente, come nuovo cliente e vedrai quante spese.

  • VIN

    ho fatto anche la ricarica ma non ho ricevuto nessuna mail di buono da 10 euro ne nessuna notizia. Comunque la loro assistenza e pari a 0.

  • Andrea Giocondi

    Sono stato 3 giorni a Londra e avevo attivato Hype proprio per usare Apple Pay.
    Fantastica, non ho cambiato nemmeno un euro in sterline e ha funzionato perfettamente sempre. Molto utile la lista aggiornata in tempo reale delle spese e il saldo istantaneo.

  • Leandro Rocchi

    io ho usato il codice del Gift ma non mi hanno accreditato niente..ho mandato un’email per avere delucidazioni ma nessuna risposta…se il buon giorno si vede dal mattino, stiamo freschi

  • VitoM

    No. Solo se hai la Hype Plus l’IBAN associato ottiene la completezza di un conto corrente a tutti gli effetti. Adesso sto aspettando il passaggio, troppo lenti, a Plus per avere anche le utenze domiciliate.

  • VitoM

    Per dovere di cronaca dovete anche scrivere che purtroppo, la Banca Sella non si aspettava una così grande richiesta e non riescono a trattare tutte le richieste nei tempi ragionevoli. Esempio: io ho fatto la richiesta prima della famosa offerta 10€ di omaggio. La carta mi è stata attivata in meno di 48 ore. Da quando è cominciata l’iniziativa dei 10€, mio fratello si è scritto, è passato più di un mese e non ha ancora la carta. In più. io per passare da Hype a Hype Plus sto ancora aspettando più di una settimana.

  • iBat

    sono 2 cose diverse. N26 è un conto corrente a tutti gli effetti, Hype è una carta/conto.

  • OhnoJoke!

    puoi essere più specifico? te hai la n26?

  • Razor

    Hype è per chi ha un conto bancario con una Banca che ancora non aderisce ad Apple Pay.. è tanto difficile da capire?
    Se poi voglio usare apple pay di certo non cambio banca.. ma usufruisco di Hype.

    Io sto in attesa di Mps .. ma in ogni caso poco m’importa adesso di utilizzare l’iphone per pagare.

  • Konrad Gruber

    ho n26, app fatta molto bene, é un conto corrente a tutti gli effetti ma ti danno un IBAN tedesco cioè DE…. Il conto si apre in 5 minuti ed é totalmente gratis

  • syureve

    Secondo me Banche come Fineco stanno ritardando apple pay proprio per far attivare account come hype, avranno qualche accordo. La gente non cambia banca, ma attiva una nuova carta.

  • HeyWinner67

    Tu guardi troppe serie tv sugli hacker…

  • Caserena

    Veramente anche UBI non lo supporta.
    E ce ne sono tantissime che ancora non lo fanno, grandi e piccole.
    Per me Hype è stata la soluzione ideale e devo dire che funziona alla grande.

  • Luigi

    secondo me quando si viaggia all’estero diventa molto utile .. oppure chi come me che ha fineco e ancora non supporta apple pay

  • Luigi

    fineco purtroppo no , anche se avevano promesso che entro fine 2017 avrebbe aderito ..

  • L.Lort

    nella mia famiglia abbiamo fatto tre attivazioni, prima io, poi a seguire, mio figlio e poi mia moglie. I tempi sono sempre stati rapidissimi anche per la ricezione della carta fisica e del pin.
    Per il passaggio a Hype Plus ho dovuto aspettare dieci giorni

  • L.Lort

    hai caricato qualche euro sulla carta? Perché il bonus da 10 € viene accreditato dopo. A me è stato accreditato il giorno successivo

  • Callea

    Se i soldi li sposti da un conto all’altro sul primo conto non ci saranno più, quindi la giacenza media dei due conti sarà la stessa che se li avessi tenuti su un conto solo.

    Se hai mile euro e li sposti alternandoli su dieci conti diversi, la somma delle giacenze medie dei dieci conti sarà sempre mille euro, mica diecimila…

  • davider

    Confermo. Anche io ne ho attivate una per me e una per mio figlio, entrambe con i 10 euro omaggio. Sono ancora in attesa però per passare a Hype Plus, ma questo perché sono veramente presi dalle domande di attivazione.

  • Giulio Marino

    usando questo link vengono regalati 10€ https://www.hype.it/invite/2f4243377264502b3156593d

    è veramente ottima, complimenti a banca sella e apple 🙂

  • mr_Mac

    Non voglio fare polemica. Sono sicuro non sia un’articolo sponsorizzato. Ok. Ma c’è da riproporlo proprio TUTTI i santi giorni?!? Potevo saltarlo e non commentare si, ma sono 3 giorni di fila che viene riproposto tra i primi articoli! Basta dai…

  • Callea

    Devi dire solo che vuoi pagare con la carta.
    Non c’è nessuna necessità di specificare contactless.
    Per il pagamento con il contactless il negoziante non deve fare nessuna operazione diversa dal semplice pagamento con carta.

  • Callea

    No. Non devi specificare nulla.

  • Konrad Gruber

    ciao, hai già ricevuto il buono da EUR 200 ? quanto tempo hai aspettato? sono curioso siccome anch’io ho aperto il conto e ho appena ricevuto la carta di credito. ( per quanto riguarda Apple Pay a me funziona bene col conto gratis della WIDIBA, e siccome non costa niente – anzi ti regalano 10 EUR – uso anche HYPE 🙂

  • Konrad Gruber

    uso Hype da dicembre e mi piace moltissimo,
    prego usare il seguente link d’invito e riceviamo entrambi EUR 10
    https://www.hype.it/invite/647a2b3941345342494a453d

    x ricevere i 10 EUR bisogna ricaricare minimo 1 EUR, se serve posso inviarlo io 🙂

  • Albinuzzo

    Ciao, non ricordo quanto tempo dopo (io il conto l’ho aperto 2 anni fa), ma mi sembra di ricordare che il codice Amazon sia arrivato abbastanza velocemente…forse un mese dopo? Ti dico però che, dopo due anni, mi trovo davvero bene ed é gratuito. Fino ad ora nessun problema. L’unica cosa, ripeto, é la mancanza di Apple Pay. Magari arriverà in futuro.

  • Konrad Gruber

    grazie per la risposta!

  • Morella

    Seria Offerta di Prestitto tra privati di 5.000 a 950.000 eur (tasso d’interesse annuale del 3%) offro questi necessità a tutte categorie di persone contatto.. [email protected] gmail.com

  • Morella

    Buongiorno
    Hai bisogno di aiuto ? di 2.000 a 1.800.000 eur
    Offro questi necessità a tutte
    categorie di persone. la mia posta elettronica: [email protected] gmail.com

  • Leandro Rocchi

    C’è voluto un po’ ma alla fine ha funzionato tutto. Devo dire che funziona molto bene.

  • Andrea Meini

    prelievo contanti estero gratuito

  • Paolo Massardi

    È la quinta volta in poche settimane che ripresentate questo articolo facendolo casualmente apparire in cima agli altri. Capito che è un articolo sponsorizzato (cosa che non avete – scorrettamente – indicato) e che prendete soldi, perché non parlare anche di N26?

  • cbaldo

    Unicredit si ma Fineco non ancora 🙁

  • Guglielmo Malizia

    devi mandare a loro una email con la risposta alla domanda di sicurezza e il tuo numero di telefono

  • Nino

    Scusa ma le ricariche in contanti su atm si posson fare anche se la carta non è di quella carta? E se si, la tempistica di disponibilità sulla carta con banca diversa qual’è?
    In pratica al mio paese c’è solo intesa che ha lo sportello abilitato alle ricariche con contanti e la hype è di sella

  • Marco

    Io ho la Genius Card di UniCredit con Apple Pay e mi trovo davvero molto bene.

  • i liked this

  • Ignazio Marino

    Scusate, questa cosa mi interessa, posso associare una carta (della mia attuale banca) a hype?