L’iPhone X costa meno di… caffè e cornetto!

28 settembre 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Lo so lo so, il titolo è molto provocatorio, ma mi serviva per catturare la vostra attenzione e per ragionare insieme a voi sul valore “assoluto” di uno smartphone di fascia alta, che sia un iPhone X o un Galaxy Note 8.

L’iPhone X è lo smartphone Apple più costoso di sempre: negli USA 999$, in Italia 1.189€. Molti, tanti, ma proviamo a fare qualche ragionamento sul valore “assoluto”.

Mediamente, a meno che non siate dei patiti dell’ultimo ritrovato tecnologico sempre e comunque, una volta acquistato l’iPhone X lo terrete per almeno 24-30 mesi. Potete decidere di acquistarlo in un’unica soluzione o di sfruttare le varie offerte che proporranno gli operatori, così da poterlo acquistare a rate e magari con qualche interessante piano voce + dati abbinato.

Ai fini del ragionamento, il risultato non cambia: e se, a conti fatti, l’iPhone X arriva a costare meno di un caffè e un cornetto?

In Italia, una tazzina di caffè costa mediamente dagli 80 centesimi ad 1 euro e 20 in base alla città in cui ci troviamo, eccezion fatta per le località turistiche dove i prezzi lievitano sensibilmente. Diciamo che in media, un caffè e cornetto ci costano 2€ al giorno. In 24 mesi sono 1.460€, più del prezzo dell’iPhone X utilizzato nello stesso intervallo di tempo.

Ragioniamo ancora di più in termini assoluti (e provocatori, non dimenticatelo…): caffè e cornetto, per quanto buoni e quasi indispensabili per iniziare bene la mattinata, occupano 5 minuti della nostra giornata. E un iPhone? Quanti minuti, o meglio, quante ore lo utilizziamo al giorno? Lo utilizziamo solo per giocare e scrivere stupidate agli amici, o anche per lavoro?

Le risposte le conoscete già. L’iPhone è diventato ormai il principale strumento di lavoro di gran parte degli utenti: e-mail, appuntamenti, siti web, app di produttività, messaggi. Tutto viene gestito dal dispositivo, insieme anche allo svago tra giochi, lettura news, social network e tanto altro. In assoluto, è ormai l’oggetto che utilizziamo di più nella nostra vita.

Ma mettiamo per un attimo da parte l’esempio del caffè e parliamo di… abbigliamento. Questa volta voglio essere non solo provocatorio ma anche critico. Mi perdonino le persone che si sentiranno chiamate in causa!

Ho sentito diverse amiche, e anche alcuni amici non proprio appassionati di tecnologia, affermare le classiche frasi: “Solo un pazzo può spendere 1.000€ per un cellulare” o “Io non spenderei mai 1.000 euro per un telefonino“. Ci sta, il prezzo è obiettivamente alto e rispetto questa osservazione fin quando da quelle stesse bocche non escono altre frasi del tipo “Ieri ho comprato delle scarpe stupende, ho speso solo 200€” o “Lo sai che non metto più quel vestito preso un anno fa in offerta a 300€?“. Ripeto, ognuno fa quello che vuole dei propri soldi, ma il valore di un oggetto va considerato a tutto tondo. Se hai speso 300€ per un vestito da sera e poi ammetti di averlo messo solo una volta e che ora non lo metterai più, hai speso 300€ per 3 ore della tua vita. 100€ all’ora. A quel punto, criticare la spesa per uno smartphone diventa incoerente. Magari le scarpe da 200€ verranno utilizzate più volte, ma non ci metterei la mano sul fuoco. Fine parentesi critica. Ritorniamo al ragionamento di prima.

Business Insider ha creato una simpatica infografica che mette a confronto proprio il prezzo giornaliero di un iPhone negli USA con altri servizi o oggetti:

In media, la vita di un iPhone è di 22,7 mesi, vicini ai 24 mesi citati prima come una stima generale. Anche con 1,3 mesi in meno, il “valore giornaliero” di un iPhone X da 64 GB è in Italia di 1,72€ al giorno. Meno di un caffè e di un cornetto. Chiaramente, lo stesso discorso vale anche per un Note 8 o per qualsiasi altro smartphone di fascia alta che supera i 900€ di prezzo. Certo, qualcuno può dire che ci sono tante alternative valide molto più economiche, ma qui stiamo parlando del top in termini di tecnologia, prestazioni e qualità della fotocamera e degli altri componenti. Senza dimenticare il sistema operativo: per molti (non per tutti, sia chiaro), iOS è insostituibile per una serie di motivi: sicurezza, eco-sistema Apple, iCloud, perfetta integrazione con Mac, facilità di utilizzo, parco app e così via. E poi, con i propri soldi ognuno fa quello che vuole e nessuno obbliga nessuno ad acquistare un iPhone appena uscito.

Scusatemi per la provocazione, ma sono curioso di sentire anche la vostra.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.